La Catalogna vieta il circo con animali

Secondo quanto pubblicato dai mezzi di comunicazione, il Parlamento della Catalogna ha finalmente approvato una legge che vieta i circhi con animali. Il divieto, per il momento, riguarda solo gli animali selvatici. Si tratta di un importante passo avanti nella tutela dei diritti degli animali, reso possibile dalla campagna CLAC (Catalunya Lliure d’Animals en Circus), promossa dall’associazione animalista LIBERA e dalla Fondazione Franz Weber. In un comunicato stampa, CLAC ha dichiarato che “La legge, approvata dal 79% della Camera, entrerà in vigore entro due anni per permettere al settore circense di adeguarsi a questa nuova realtà legislativa”. Cinque dei setti gruppi politici presenti nel Parlamento della Catalogna, CiU, Erc, Psc, Icv-EUiA e Cup, hanno votato a favore, Ciutadans si è astenuto e il PPC ha votato a sfavore.

Dobbiamo sottolineare che, con questa nuova legge, la Catalogna si unisce al Belgio, alla Danimarca, al Portogallo e alla Svizzera nella difesa dei diritti degli animali.

Precedenti giurisprudenziali riguardo il divieto dei circhi con animali

circo

Già nel 2003 la città di Barcellona aveva approvato una legge simile, grazie alla quale si vietava l’utilizzo degli animali negli spettacoli circensi. Forse non tutti sanno che pochi anni dopo, nel 2010, il Parlamento catalano ha proibito anche la tauromachia in tutta la regione.

Questo divieto è stato incluso nell’emendamento legislativo della Legge regionale di Protezione Animale, ed afferma che non potranno essere utilizzati gli animali selvatici “negli spettacoli in cui devono realizzare attività, avere comportamenti anti-naturali ed essere sottoposti a costanti spostamenti”.

“Nulla giustifica la sofferenza degli animali, sia per ragioni ludiche, artistiche o legate alle tradizioni” ha dichiarato il deputato repubblicano di sinistra Oriol Amoros, che ha spiegato, inoltre, che è prevista una moratoria di due anni per permettere a tutti i circhi di adattarsi alla nuova normativa.

Nel corso del dibattito, il socialista Jordi Terrades ha detto che una società moderna, civilizzata e colta, ha l’obbligo di preoccuparsi per il benessere e per il rispetto di tutti gli animali, ed ha ricordato che, da questo punto di vista, esistono leggi europee che definiscono chiaramente i parametri.

Anche Isabel Vallet, dell’Unidad Popular (CUP), ha affermato che la società deve estirpare ogni atteggiamento violento o crudele contro gli animali.

Solo il Partido Popular (PPC) ha votato contro questo disegno di legge.

I gruppi che difendono il benessere degli animali hanno apportato numerose prove video per mostrare all’opinione pubblica come vengono addestrati gli animali nei circhi.

Nei video si mostra come gli animali sono duramente colpiti, o come vengono addestrati ricorrendo perfino all’uso delle scosse elettriche.

Nel resto del mondo, quali paesi proibiscono l’uso degli animali nei circhi?

leopardo

Austria, Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Malta, Polonia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Portogallo e Olanda, sono i paesi europei che proibiscono l’uso di animali selvatici nei circhi.

Nord-America

Negli Stati Uniti d’America, in 22 Stati, vigono 49 divieti parziali o totali riguardo all’uso degli animali nei circhi.

In Canada il veto sull’uso degli animali nei circhi si estende a 28 giurisdizioni municipali.

Anche in Messico è stato proibito l’impiego degli animali negli spettacoli circensi.

 

Centro e Sud-America

Costa Rica, Panamá, Uruguay, Paraguay, Perú, Ecuador, El Salvador e Bolivia sono solo alcuni dei paesi ad aver proibito in tutto il territorio l’uso degli animali negli spettacoli circensi.

In Argentina, la proibizione si applica solo in alcune città, come per esempio a Buenos Aires.

In Brasile 12 giurisdizioni municipali hanno divieti totali o parziali (perfino un divieto totale a Rio de Janeiro).

In Cile l’interdizione è in vigore solo nella capitale: Santiago. Lo stesso discorso vale per Bogotà, in Colombia.

Oceania

In Australia esistono divieti locali sull’uso degli animali nei circhi. Si proibisce l’impego degli animali nei circhi a: Hobsons Bay, Surf Coast Shire, Parramata e Lismore

Asia

In India, Israele, Singapore e Taiwan si proibisce su tutto il territorio l’impiego di animali negli spettacoli circensi.