La sbalorditiva psiche e intelligenza dei gatti

Tra tutti gli animali da compagnia, i gatti sono i più diffusi. Tuttavia, solo pochi padroni sanno abbastanza sulla psiche e sull’intelligenza dei gatti.

Psiche

intelligenza-gatti-2

I gatti sono animali molto indipendenti, hanno bisogno del loro spazio e non richiedono costanti attenzioni, anzi. Mentre i cani vedono nel proprio padrone il capobranco, i gatti lo considerano alla stregua della madre, gli si avvicinano solo quando vogliono qualcosa o perché reclamano cibo o coccole.

Sono animali assolutamente curiosi e dotati di un’eccezionale agilità e flessibilità fisica grazie alle quali possono mettersi quasi dappertutto. Proprio come accade negli umani, ogni gatto ha il suo temperamento che lo rende unico, nonostante, le indoli possono essere classificate.

Una delle indoli sviluppate dai gatti è la timidezza. I gatti timidi mantengono le distanze dagli umani e appena adottati, si rifugiano in un angolino per avere una visione generale da lì. Per questa ragione si consiglia di essere cauti, nei primi giorni di contatto del gatto con gli umani, e di aspettare che sia il gatto ad avvicinarsi.

Bisogna considerare che spesso i gatti di quest’indole sono nervosi e timorosi, ed evitare quindi di fare forti rumori o movimenti bruschi. Può accadere anche che il gatto sia estroverso. In questo caso sarà un animale impavido, non avrà paura di nulla, sarà curioso ed attento. I gatti con questo carattere si lasciano accarezzare, ma bisogna sempre aspettare che siano loro ad avvicinarsi. Sono giocherelloni con i bambini e non esitano a gettarsi fra le vostre braccia.

Ovviamente odiano che si tiri loro la coda o che il pisolino venga interrotto. I gatti tranquilli sono equilibrati e vanno d’accordo con i loro simili. Prendono tutto con calma e serenità e sono dei perfetti compagni di viaggio perché possono rimanere nel trasportino per ore, senza miagolare. Un gatto di questo tipo non soffre di stress, perché non c’è nulla che lo possa scuotere.

E per concludere, i gatti possono anche sviluppare un’indole capricciosa. I gatti capricciosi sono sensibili e suscettibili. Si arrabbiano subito e soprattutto possono mantenere questo atteggiamento per ore. Sono molto possessivi e se puntano qualcosa, immediatamente se ne appropriano e non permetteranno a nessuno di avvicinarsi.

Tutti i gatti sono molto indipendenti, reagiscono male ai cambiamenti, non dipendono dalla compagnia dei loro simili e anche la compagnia degli umani è relativa.

Intelligenza

intelligenza-gatti-3

I gatti possiedono una strabiliante intelligenza, raccolgono informazioni, le assimilano e le usano per imparare.  Anche se i gatti selvatici non sono molto intelligenti, è stato dimostrato che quelli che crescono con le persone, sviluppano maggiormente la loro intelligenza.

I gatti imparano attraverso l’emulazione, l’osservazione e le esperienze e, per sopravvivere, mettono in pratica ciò che apprendono, fondendolo con il loro istinto. Hanno una memoria molto sviluppata, possono ricordare fatti accaduti e comportarsi di conseguenza.

Possono perfino intuire, mediante l’odore e il comportamento, se la persona che hanno di fronte li tratterà bene o no. Distinguono anche tra conosciuti e sconosciuti e contro questi ultimi difenderanno il territorio.

I gatti possono comunicare con le persone attraverso i miagolii, attraverso la posizione della coda, la faccia, le orecchie, ecc… Sono molto sensibili ai cambiamenti e quando ne subiscono uno, potrebbero addirittura smettere di mangiare.

La loro estrema curiosità è spesso la causa dei loro guai, ma grazie alla loro intelligenza, la maggior parte delle volte ne vengono fuori da soli. Bisogna ricordare che essere intelligenti, non è sinonimo di obbedienza né di duttilità all’addestramento.