L’addestramento dei cani: 6 consigli

Se avete preso un cane e vi state domandando quale siano le tecniche migliori per addestrarlo, ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a migliorare in modo significativo il suo comportamento. Per prima cosa diamo un’occhiata ai diversi tipi di addestramento.

Tipologie di addestramento

Ci sono diversi livelli di educazione canina: alcuni cani impareranno le norme basilari per la convivenza in famiglia. Altri saranno in grado di acquisire le competenze necessarie a diventare cani da salvataggio. Dovrete scegliere tra i vari tipi di addestramento, a seconda delle vostre esigenze.

Un tipo di ammaestramento è quello in cui si insegna al cane a comportarsi bene con gli altri animali e con le persone. Una parte di questo addestramento si occupa dei problemi comportamentali, come l’abbaiare eccessivo o il mordere tutto quello che viene a tiro.

Un’altra variante è l’addestramento all’obbedienza. Questa si concentra nell’ottenere l’obbedienza dei cani attraverso l’uso di vari comandi, come “stai seduto”, “smetti di abbaiare”, “sdraiati”, tra le tante cose.

L’allenamento per l’agility è rivolto a quei cani che partecipano ad eventi sportivi, come la corsa, la corsa ad ostacoli o i salti. Questo è sicuramente un tipo di addestramento più avanzato, in quanto presuppone che il cane già capisca i comandi di base. Da notare che durante la competizione il cane non può ricevere nessun tipo di premio, quindi dovrete creare un forte legame con il vostro amico, attraverso la voce o con gesti precisi. Qualsiasi cane è in grado di imparare queste abilità, anche se è vero che alcune razze sono più inclini allo sport rispetto ad altre.

Sei consigli di base

addestramento-canino-2-1024x682

Ascoltate il vostro cane e dategli tanto affetto. Imparate a capirlo. Se il cane si sente a disagio quando incontra un altro animale o una persona, non forzatelo al saluto; vi sta dicendo che per qualche motivo non si sente rilassato e questo va rispettato. Forzare la convivenza può portare a grossi problemi.Assicuratevi di dedicare al vostro cane tutta l’attenzione di cui ha bisogno. Fategli capire se si è comportato bene e se nel farlo esagerate un po’, nulla di grave.

Per quanto i bocconcini premio possano essere deliziosi, ciò non significa che debbano per forza piacere ai vostri piccoli amici. Alcuni cani sono molto selettivi sui loro cibi preferiti. Bocconcini premio morbidi e gommosi destano generalmente più interesse dei premi duri e croccanti. Occhi aperti quindi a scoprire quello che veramente gradiscono. Non c’è niente di intrinsecamente sbagliato a dire al vostro cane “no”, anche se è preferibile dirgli direttamente quello che volete che faccia, così eviterete di generare confusione.

Regole coerenti. Ogni volta che impartite una regola al vostro cane è importante che tutti i membri della famiglia vi appoggino. Agire d’accordo con regole fisse è la chiave affinché il cane non si confonda e possa adottare un buon comportamento.

addestramento-canino-3-1024x682

Ponetevi obiettivi realistici: cambiare il comportamento di un cane richiede tempo, perciò siate realistici nelle vostre aspettative. Ad esempio, negli ultimi sette anni non vi è mai importato che il vostro cane mette le zampe addosso alla gente? Se ora avete deciso che non lo deve più fare, cambiare questo comportamento richiederà molto più tempo di quanto sarebbe stato necessario da cucciolo. Malgrado ciò ricorda che non è mai troppo tardi per cambiare il comportamento di un cane, semplicemente ci vorrà, in alcuni casi, più tempo.

Non sottovalutate i benefici di una sana alimentazione: alimentate il vostro cane con una dieta di qualità, con quantità adeguate di proteine: questo è essenziale perché oltre a migliorare la sua salute influisce sul comportamento. Perciò è raccomandabile consultare sempre il veterinario circa la dieta e la quantità di cibo da somministrargli.

Ricompense: l’idea di utilizzare premi in cibo per addestrare il vostro cane può funzionare come rinforzo, ma non abusatene. Meglio alternare l’allenamento a giochi e passeggiate.

Libertà: lasciate che il vostro cane conquisti gradualmente la sua libertà in casa. Un errore comune è quello di concedere loro subito troppa libertà. Questo può portare facilmente ad incidenti domestici o a trovare masticato tutto quello che si trova sul loro cammino. Pertanto, all’inizio, chiudere le porte di alcune stanze potrebbe essere un’azione necessaria.