L’importanza dell’alimentazione nello sviluppo dei cuccioli

L’alimentazione è naturalmente uno dei fattori più importanti per la crescita e il corretto sviluppo dei cuccioli, perché è appunto collegata direttamente al modo in cui si svilupperanno.  Anche se di solito si associa una cattiva alimentazione con una dieta povera di nutrienti, bisogna ricordare che anche un’alimentazione troppo ricca o abbondante può danneggiare la salute e il futuro sviluppo del cucciolo. Di seguito vi daremo alcuni consigli sulla dieta da somministrare ai vostri amici a 4 zampe e alcuni esempi riguardanti l’importanza dell’alimentazione nella crescita dei cuccioli.

Il primo anno di vita di un cucciolo è molto importante, poiché è il momento in cui apprende e sviluppa le capacità che lo porteranno ad essere un adulto equilibrato. Durante questa fase dello sviluppo si rinforza anche il suo organismo e questo grazie all’alimentazione, alla vaccinazione e all’esercizio. Perciò una cattiva alimentazione può portare con se cattive conseguenze come l’alterazione e l’interruzione dei normali processi di crescita, essendo queste principalmente relazionate con il consumo di calorie, proteine o di calcio.

Il consumo inadeguato di calorie

cuccioli-boxer

Tutti sanno che i cuccioli hanno più bisogno di calorie ed energie rispetto ai cani adulti. Questo però non significa che debbano consumare una quantità eccessiva di calorie. I cani adulti accumulano gli eccessi di calorie sotto forma di grasso. Tuttavia nei cuccioli e nei cani giovani questo tipo di dieta provocherà una rapida crescita, a causa dell’eccesso di energia che il cucciolo non riesce a consumare.

Per ciò questo processo di sviluppo troppo rapido produrrà una sovra stimolazione su ossa, muscoli e articolazioni, generando patologie come artrosi, tensioni muscolari o problemi alle ossa come la displasia alle ossa del bacino.

Allo stesso modo i cuccioli che crescono molto rapidamente tendono all’obesità, generata principalmente dalla sovralimentazione. Questo fa si che lo scheletro (che non è ancora completamente maturo) non riesca a sostenere il peso del cucciolo, ostacolando una crescita adeguata e procurando malformazioni al sistema scheletro muscolare.

Consumo di calcio

I cuccioli hanno bisogno di grandi quantità di calcio, specialmente nelle fasi immediatamente successive allo svezzamento (tra i 2 e i 5 mesi). Infatti il calcio gli aiuta a sviluppare e rinforzare i tessuti cartilaginei formatisi di recente. Il consumo di calcio e fosforo nei cuccioli fa tuttavia vigilato, dato che la sua assunzione va regolata in accordo con la taglia dell’animale, dato che i cani di razza grande e gigante hanno maggiori necessità di questi elementi.

Il consumo inadeguato di calcio è direttamente relazionato con danni al sistema osseo dell’animale, così come disturbi della crescita. Ad esempio un basso consumo di calcio può avere come conseguenza ossa fragili, demineralizzazione delle cartilagini e deformazioni di entrambi. Tuttavia un consumo eccessivo di calcio può, per contro, iper calcificarli. Anche questo porterà con se problemi ad articolazioni ed ossa, come la calcificazione delle cartilagini o instabilità nelle vertebre.

Il consumo di proteine

cane-mangiando2Non vi è nessuno studio che relazioni l’eccessivo consumo di proteine con problemi nello sviluppo dell’organismo dei cuccioli, però si pensa possa essere una delle cause. In ogni caso si è notato che la carenza o l’eccesso di proteine possono provocare danni ai cuccioli, dato che condizionano la crescita e lo sviluppo muscolare dei cani. Inoltre può intaccare altre parti dell’organismo, come il sistema cardiovascolare, la pelle e il pelo.

Alimentarlo con metodi casalinghi o con mangimi

Il cibo industriale (sia umido che secco) ha il vantaggio di essere stato creato appositamente per i cani, limitando la presenza di sale, l’ eccesso di calorie e grassi. Inoltre sono ottimi per regolare il loro organismo e sono buoni anche per la dentatura e la digestione dei cuccioli. Se il padrone decide comunque di alimentare il cucciolo con metodi casalinghi, non risulta una cattiva scelta, sempre se si seguono accuratamente le regole basilari dell’alimentazione dei cuccioli.

Il vantaggio di questi metodi è il poter controllare esattamente ciò che il cucciolo consuma. Bisogna però come detto stare attenti al consumo di calorie e grassi ed evitare alcuni alimenti che possono risultare dannosi per il suo organismo.

In generale quando si cerca una dieta per un cucciolo, bisogna optare per alimenti con poche calorie, ricchi di proteine e calcio. Bisogna inoltre evitare la somministrazione di proteine, a meno che non esista una raccomandazione da parte del veterinario e seguire accuratamente le istruzioni da lui fornite per assicurare al cucciolo la migliore nutrizione possibile in base alla fase di sviluppo in cui si trova e alla sua razza.