Come far nascere un’amicizia fra due cani

La convivenza con due cani può costituire un’esperienza con tanti benefici, se portata avanti in maniera corretta e con responsabilità. In tal senso, bisogna fare attenzione al modo in cui si introduce in casa un nuovo arrivato, per evitare eventuali problemi che vadano a rovinare la coesistenza fra i due animali.

Quando il padrone passa molto tempo fuori casa, avere due cani risulta la soluzione migliore. Le ragioni sono molte: non si annoieranno, giocheranno fra loro, non si sentiranno soli, non si deprimeranno, impareranno a socializzare, etc. Introducendo in casa un altro esemplare, quello che già la occupava può patire alcuni problemi di adattamento. Chiaramente, quanto più è di indole socievole, tanto meglio accetterà la presenza dell’altro animale.

Cosa fare affinché si crei un’amicizia fra due cani?

cani-al-sole

La prima fase consiste nel verificare in che modo il vostro cane si relaziona con altri esemplari della sua stessa specie. In secondo luogo, per rendere fluida la convivenza, bisogna rispettare una corretta gerarchia tra animali. Se i cani sono stati educati bene, saranno consci del fatto che tutte le persone all’interno del contesto familiare, compresi i bambini, stanno al di sopra di loro. In altre parole, il cane deve sapere che in casa occupa l’ultima posizione nella gerarchia.

Questi animali possiedono la speciale capacità di riconoscere gli stati d’animo dei propri padroni. Se percepiscono da parte vostra la preoccupazione per l’arrivo del nuovo amico, allora lo rifiuteranno. Per questo bisogna mostrarsi sereni, senza alcun senso di colpa indotto dal credere che si sta mettendo da parte il cane che già viveva insieme a voi. In caso contrario, l’animale finirà col captare rapidamente questa vostra sensazione.

Se il proprietario del cane già presente in casa si mostra alterato dall’arrivo di un altro animale, non aiuta certo a creare un ambiente rilassato, che favorisca l’adattamento al nuovo contesto, tanto per la famiglia quanto per il nuovo arrivato.

L’interazione sociale fra due cani

Se il vostro animale domestico è molto socievole, potrà sopportare meglio il fatto che il nuovo amico gli rubi la scena. Affinché vada in tal modo, è importante che abbia imparato fin da cucciolo a giocare con i propri simili, a uscire in strada e a condividere i suoi giochi con altri cani. Se è abituato che altri animali vengano in casa come ospiti, che si sdraino sul suo giaciglio, che annusino e lecchino le sue cose, bevano dalla sua ciotola e si relazionino con i suoi padroni, allora godrete di indiscussi vantaggi al momento di inserire un altro amico a quattro zampe nella vostra famiglia.

Ci sono razze più socievoli di altre, quindi informatevi per scegliere bene la più adatta. Infatti, ne esistono alcune che non accettano di buon grado la convivenza con altri animali. Anche se non costituisce una regola generale, di frequente la convivenza tra cani di sesso differente si dimostra più semplice.

I cani sono socievoli di natura e questo fattore risulta di grande aiuto nella scelta del nuovo animale da portare a casa. Sono geneticamente preparati alla convivenza e alla condivisione di spazi. Non bisogna infatti dimenticare che discendono dal lupo, che in alcuni casi vive in branchi costituiti da più di cinquanta esemplari.

Problemi di convivenza fra due cani

cani-che-rischiano-di-mangiare-salsiccia-con-spilli

I problemi di convivenza hanno inizio quando i padroni danno la priorità a uno dei cani, senza rispettare la gerarchia stabilitasi fra i due. In questo contesto, le femmine risultano un po’ più problematiche ed è frequente che sorgano conflitti tra esemplari di questo genere.

Si genera spesso una competizione per guadagnarsi l’affetto del padrone. In questi casi, non bisogna intervenire, altrimenti la questione andrà avanti senza risolversi. È meglio lasciare che definiscano un vincitore, così che lo scontro non si ripeta, oppure accadrà più di rado e con minore intensità.

Se partite dal presupposto che deve esistere parità fra i due animali, vi sbagliate di grosso. Nel caso di lotte veramente serie, è meglio consultare un esperto. Tuttavia, ciò di solito non accade, a meno che non si tratti di una mera dichiarazione di intenti, una minaccia reciproca. In nessun caso dovete mostrare una predilezione per uno di loro.

L’arrivo in casa di due cani, nello stesso momento, è una situazione particolare: nessun esemplare si sentirà dominante.