Nove cose da tenere a mente prima di adottare un secondo animale da compagnia

Se state pensando di adottare un secondo animale domestico, è molto importante che teniate in considerazione la personalità dell’animale che avete già in casa, cioè che tipo di giochi ama fare e qual è il suo livello di vivacità e il suo grado di socievolezza, prima di fare il grande passo. Ogni dato in vostro possesso sarà utile per fare in modo che il vostro animaletto vada d’amore e d’accordo con il suo nuovo amico. Qui di seguito vogliamo condividere insieme a voi una serie di consigli che vi potrebbero tornare utili se state pensando di “allargare” la famiglia.

Due cani danno più da fare di uno solo

Se siete padroni di un cane, non dovete cadere nell’errore (che commettono in molti) di pensare che due cani siano più gestibili di uno solo, perché non c’è nulla di più sbagliato. Ogni animale ha bisogno di un’educazione individuale e di molto esercizio prima di poter essere addestrare insieme ad un altro. Bisognerà quindi che siate consapevoli che i processi educativo-formativi saranno tre: uno per ciascun cane e poi un’altro per tutti e due i cani insieme.

Scegliete un animale che si adatti ai bisogni del vostro amico

cani e padrone

Se non avete ancora ben chiaro che tipo di animale potrebbe andare d’accordo con il vostro amico, la prima cosa che dovreste tenere in conto è il grado di socievolezza che il nuovo arrivato avrà con il vostro animale. Se il vostro cane o il vostro gatto sono già adulti, dovrete fare molta attenzione: l’adozione di un cucciolo potrebbe rivelarsi una scelta funesta e la convivenza potrebbe trasformarsi in un incubo. Perciò è fondamentale tenere in considerazione i gusti del nostro amico, quali sono le cose che gli piacciono e quali no.

A volte i padroni si intestardiscono e vogliono adottare un secondo animale domestico a tutti i costi, quando, magari, quello che già hanno in casa non è per niente favorevole a questa nuova convivenza. Se in casa avete un cane adulto con artrite o con altri problemi di salute che gli causano dolore, probabilmente la convivenza con un cucciolo o un cane giovane dal temperamento troppo vivace potrebbe causargli più dolori che gioie. In questo caso sarà meglio che optiate per un cane della stessa età o dal carattere tranquillo e non troppo invadente.

Adottare piuttosto che acquistare: la scelta migliore

Adottare un secondo animale da compagnia non è una decisione da prendere alla leggera: se non avete idee precise in merito a che tipo di gatto o cane preferite e non vi importa di che razza sia, la cosa più intelligente sarà adottarne uno del canile o del gattile: in queste strutture sono tanti i piccoli amici che sperano di trovare un nuovo padrone e una nuova casa: probabilmente ce n’è uno che sta aspettando proprio voi.

La prima impressione è quella che conta

Il primo incontro tra il vostro animale domestico e il nuovo arrivato è un momento cruciale. Ci sono addirittura addestratori specializzati nelle interazioni sociali tra cani: spesso l’intervento di un professionista può aiutarvi a rendere questo primo contatto molto meno traumatico, favorendo un ambiente amichevole e sereno, capace di ridurre il livello di tensione tra i due animali.

L’inserimento graduale del nuovo arrivato

I cani utilizzano il linguaggio del corpo come mezzo di comunicazione tra loro, persino quando non stanno interagendo direttamente uno con l’altro. Per rendere più facile la fase di adattamento tra i vostri due animali da compagnia, nel caso si tratti di cani, vi raccomandiamo di portarli a passeggiare insieme: questo genere di attività permette ai nostri amici a quattro zampe di prendere confidenza uno con l’altro mentre si divertono in uno spazio neutrale.

Nonostante tutto, ci sono alcuni consigli che dovrete seguire: ognuno dei cani, per esempio, dovrà avere il suo guinzaglio personale, e dovrà esserci una persona a testa che li guidi; il guinzaglio non andrà mantenuto corto o in tensione, ma al contrario, andrà lasciato morbido, soprattutto se i cani decidono di interagire tra di loro; non dimenticate infine di elogiarli ogni volta che noterete segnali di miglioramento. Dovrete anche fare in modo che si seggano o che si accovaccino quando glielo ordinate e dovrete lasciare che, mentre stanno camminando, si annusino l’uno con l’altro. Non dimenticate di portare con voi qualche snack per cani, da dargli a modo di ricompensa.

Cose da evitare durante la passeggiata

cane al guinzaglio

Durante la passeggiata, evitate di tirate il guinzaglio: la tensione può infatti aumentare il nervosismo tra i due cani. Evitate anche che si saltino addosso, pero non usate un tono di voce severo. Infine, cercate di evitare, al principio, i momenti di rivalità per accaparrarsi giocattoli, cibo o ossi.

I cani non sempre si insegnano a vicenda cose corrette

Se state addestrando il vostro cane, il fatto di adottare un secondo animale, con i propri bisogni specifici, può far si che quest’ultimo si senta un po’ sbigottito. I cani non si insegnano a vicenda comandi come “seduto” o “giù”, o tecniche di comunicazione come il contatto visuale.

 Gli opposti si attraggono

Una buona opzione, al momento di scegliere la compagnia ideale per il vostro cane, può essere un animale di sesso opposto. Ovviamente , però, se non volete che i due animali si riproducano, dovrete sterilizzarli.

Che non manchino le coccole!

Se dedicate più attenzioni a uno dei due vostri animali invece che all’altro, questa situazione potrebbe essere fonte di stress per gli animali: non fate mai mancare le coccole a nessuno dei due e trattateli sempre allo stesso modo.