Perché è meglio non lasciare mai il vostro cane legato fuori da un negozio

Nonostante in molti paesi i cani ben educati siano benvenuti in negozi, ristoranti e addirittura sui trasporti pubblici, in alcune città italiane la loro presenza non è ancora del tutto accettata ed è ancora frequente assistere alla scena del cane legato fuori ad aspettare. Questa situazione il più delle volte può rappresentare un problema per i vostri animali, dal momento che quando un cane resta fuori ad aspettare mentre il suo padrone sbriga le sue commissioni, vive questo momento come un’esperienza poco positiva.

Di solito i cani vengono lasciati legati ad un palo o ad una ringhiera, creando così una situazione che può essere pericolosa per il vostro animale, perché possono farsi male, o essere spaventati da altri cani o addirittura essere rubati. 

Inoltre, se osservate un cane legato fuori da un negozio, vi accorgerete che il suo linguaggio corporale non esprime propriamente felicità: i suoi occhi sono bassi, abbaia e si muove continuamente, in cerca del suo padrone.

Non c’è dubbio che un cane lasciato fuori ad aspettare, anche se legato, resta esposto ad una serie di rischi che possono essere evitati. Però…quali sono questi pericoli?

Che rischi corre il vostro cane quando resta fuori ad aspettare?

Spesso e volentieri i cani che restano legati fuori da un negozio, ad aspettare il loro padrone, costituiscono una facile preda per qualche furfante disposto a mettere le mani su ciò che non gli appartiene, soprattutto se parliamo di cani di razza. Per questo motivo, se non potete evitare di lasciarlo fuori, assicuratevi di legare il vostro cane in un luogo vigilato o per lo meno in un posto dove potete tenerlo d’occhio voi stessi.

Un cane legato non è un cane felice. Si irrita e vive questo momento con l’ansia dell’abbandono. Il suo linguaggio corporale denota chiaramente questa angoscia. Pertanto, cercate di evitare questo tipo di situazioni. Se pensate di impiegare molto tempo per fare le vostre commissioni, sarà meglio che il vostro cane non vi accompagni.

Può anche darsi che mentre il vostro cane vi sta aspettando, si senta intimidito da altri cani che, come lui, stanno aspettando fuori il proprio padrone, o che magari stanno passando lì vicino. Ciò può dare origine ad un’aggressione e il vostro animale potrebbe uscirne ferito. 

Anche i bambini sono soliti infastidire i cani legati fuori: alcuni gli tirano pietre, altri li vogliono toccare e accarezzare, come se si trattasse di giocattoli invece che animali. Questo può rappresentare un problema grave se il vostro cane è un animale di indole aggressiva. È per questa ragione che in alcuni casi è consigliabile l’uso della museruola, per evitare possibili problemi.

Precauzioni da prendere

cane legato 2

In certi luoghi la presenza dei cani non è ancora del tutto accettata ed è per questo che sono costretti ad aspettare fuori. In questo caso, se non potete rimandare i vostri impegni e siete con il vostro amico a quattro zampe, la cosa migliore che potete fare è portarlo a fare una bella passeggiate prima di arrivare sul posto, in modo che, una volta arrivati, il vostro cane si sia stancato un po’ e non patisca tanto l’attesa.

Cercate di legare il vostro animale in un posto sicuro, dove vi sia possibile tenerlo sott’occhio. Assicuratevi inoltre che sia un luogo all’ombra. In alcuni supermercati vi sono aree apposite per lasciare i cani e nella maggior parte di essi i vostri amici avranno la possibilità di bere da piccoli abbeveratoi destinati proprio a loro.

Cercate di sbrigare le vostre commissioni nel minor tempo possibile. Ricordate che molti animali non vivono bene questo momento di attesa e possono avvertire un grande disagio. Di fatto, è molto frequente che molti di loro comincino ad abbaiare e a muoversi in modo irrequieto. È pur vero che dipende anche dal tipo di cane e dal modo in cui è stato educato. In ogni caso è sempre meglio evitare questa situazione di abbandono, cercando di non lasciare mai il vostro cane legato fuori da un negozio.

Benvenuti, amici cani!

cane legato 3

 

Per fortuna non ci sono solo brutte notizie, anzi: esistono infatti locali dove i nostri amici a quattro zampe non solo vengono ammessi senza problemi ma sono anche i benvenuti. L’Italia negli ultimi anni ha fatto progressi in questo senso e le nuove norme legislative riguardo l’accesso nei luoghi pubblici di animali d’affezione, specialmente cani, rispecchia questo cambiamento.

In molte città, come Roma o Milano, è possibile trovare molti ristoranti, negozi, spiagge e hotel pet friendly. Sapevate che esistono addirittura parchi acquatici per cani?

Ebbene si: nei pressi di Padova nel 2012 è stato inaugurato un parco acquatico per cani in cui, oltre a poter usufruire di un servizio di asilo giornaliero, è possibile portare il proprio cane a nuotare in piscina o a farlo correre nelle zone verdi dello stabilimento.

Se invece preferite andare in vacanza al mare con il vostro cane, non perdetevi d’animo: sono molte infatti le località di mare che ormai accettano di buon grado i nostri amici animali, permettendo loro l’accesso in spiagge e stabilimenti balneari.