Perché i gatti dormono tanto?

È risaputo che i felini in genere, compresi i nostri gatti domestici, trascorrono molto tempo a dormire: ma per quale motivo i gatti dormono così tante ore al giorno?

Un gatto adulto dorme in media 14 ore al giorno, mentre i cuccioli possono dormire fino a 20 ore. Ciò si deve non solo a meccanismi di difesa, ma dipende anche dall’età, dall’attività fisica svolta dall’animale e, per le femmine, dall’eventuale fase di calore e dallo stato di gravidanza.

I gatti scelgono il posto in cui dormire a seconda delle stagioni: per esempio, durante l’inverno vanno alla ricerca di posti caldi, invece, durante la stagione estiva, dormono in luoghi freschi. I gatti trascorrono il 60% della loro vita a dormire. È interessante notare che i gatti più anziani possono arrivare a dormire tanto quanto i piccoli.

Ha bisogno di dormire

gatto-e-donna

Il gatto dorme molte ore al giorno perché è un cacciatore eccellente, la cui dieta è, essenzialmente, a base di carne. I gatti domestici non hanno bisogno di cacciare per procacciarsi il cibo, ma conservano vivo l’istinto di predatore dei felini selvatici, e questo si deve, in parte, al breve processo di addomesticamento a cui sono stati sottoposti in passato. Pertanto, trascorrono gran parte del loro tempo risparmiando le energie, per utilizzarle nel momento in cui dovranno andare a caccia di prede. I felini selvatici, come le tigri o i leoni (in particolare le leonesse), dormono meno rispetto ai gatti domestici, perché devono dedicare parte del loro tempo alla caccia. I gatti domestici non devono “subire” tale “usura fisica”, e questo è uno dei motivi della loro longevità: dormendo molte ore, risparmiano energia ed evitano il deterioramento di muscoli e organi. Ma la caccia non è l’unico motivo per cui i gatti dormono tante ore al giorno. Vediamo alcuni di questi.

I cuccioli di gatto dormono molte ore al giorno anche per un meccanismo di sopravvivenza: in questo modo restano al sicuro, nel nido, mentre la madre va a caccia di cibo e, pertanto, restano al riparo dai predatori ed evitano di incorrere in incidenti gironzolando lontano dal nido.

Inoltre, proprio mentre dormono, i gattini rilasciano gli ormoni che permettono loro di crescere: in questo modo, l’attività è estremamente benefica per i piccoli. Dormire al sole o in un luogo caldo, tra l’altro, li aiuta a conservare un quantitativo ancora più elevato di energia, in quanto, mantenendosi al caldo, non sprecano energie.

gatto-che-dorme

Un gatto che soffre di noia o di stress e che non trova il modo di “sfogare” le sue energie in qualche modo, dorme ancora più a lungo. Pertanto, è importante trascorrere un po’ di tempo con gli animali domestici e giocare con loro: ciò li stimola e li aiuta ad alleviare lo stress.

Un aspetto che influisce sul sonno dei gatti è lo stadio del calore. Durante questa fase, i gatti trascorrono gran parte del tempo a marcare il territorio e a ricercare un partner. A volte i maschi in calore mettono in atto dei veri e propri combattimenti con altri esemplari per attirare l’attenzione della femmina e ottenere il privilegio di riprodursi.
Mentre dormono, i gatti assumono posizioni che, a volte, possono sembrare molto curiose. Ad esempio alcuni gatti dormono seduti, oppure con alcune parti del corpo sospese a mezz’aria, come veri e propri contorsionisti.

Contrariamente a quanto si crede, il ciclo del sonno del gatto è molto breve: è caratterizzato da una fase di sonno leggero e da un’altra formata da brevi sonnellini, che possono essere alternati a fasi di sonno profondo.