Anche i pesci si stressano

Indifferenti, tranquilli e a volte solitari sono solo alcune delle idee sbagliate che si hanno sugli animali acquatici. Senza dubbio vi sorprenderete nello scoprire che anche i pesci possono essere stressati. Molte volte non ce ne rendiamo conto, però alcuni fattori come l’ambiente, tanto dentro l’acquario quanto al di fuori di esso, possono scatenare nei nostri amici con le pinne diversi turbamenti che possono influenzarli notevolmente.

Non tutti i pesci sono uguali

pesce

Uno degli errori più frequenti commessi dagli inesperti è mescolare pesci differenti specie nello stesso acquario. Questo non rappresenta un grosso problema con pesci che condividono simili habitat naturali. Tuttavia, a volte vengono mescolati tra loro pesci che hanno condizioni di vita totalmente distinte tra loro, così come differenti necessità, avendo così come risultato la carenza di alcune caratteristiche fondamentali per il ben vivere di alcuni di essi.

Allo stesso modo a volte si mescolano pesci che hanno abitudini predatorie o parassitarie,  che anche se  non causeranno la morte immediata degli altri pesci, in ogni modo intaccheranno la loro salute e li manterranno in un costante stato di allerta, riducendo la loro aspettativa di vita. Oltre a ciò si possono presentare problemi di altro tipo, come le difficoltà di comunicazione tra differenti specie dovute ad un diverso linguaggio del corpo, avendo come risultato frequenti lotte e dispute.

Inoltre, avere un acquario eccessivamente pieno di animali può far sì che si sentano molestati o con le spalle al muro. Una maggior quantità di pesci, significa necessariamente una maggiore dimensione dell’acquario.

La temperatura ottimale di un acquario

Dato che i pesci provengono da ambienti molto diversi tra loro, avranno allo stesso modo bisogno di temperature molto differenti, così come dovrà essere la salinità dell’acqua. Cambi bruschi di temperatura, colpi costanti all’ acquario, aumento o diminuzione della salinità dell’acqua e altre situazioni avverse possono generare molto stress nei pesci.

Vigilare attentamente i livelli dell’acquario

acquario

Aggiungere acqua non trattata o non aver cura durante l’utilizzo dei vari agenti chimici che riducono la carica batterica dell’acquario (come ad esempio il nitrato o l’ammonio), farà in modo che la salute dei vostri pesci cominci a deteriorarsi, provocando in loro una grande dose di stress.

Ugualmente se vedete i vostri pesci nuotare molto vicino alla superficie, evitando i punti più profondi del vostro acquario, o addirittura con la bocca al di fuori dell’acqua, può significare che il vostro acquario ha un livello basso di ossigeno. Questo ha come causa la ricerca costante di ossigeno da parte degli abitanti del vostro acquario, che si recheranno in superficie per trovarlo. Infatti è proprio sulla superficie che si ha la maggior concentrazione di ossigeno. Questa è una delle cause principali di stress nei pesci.

Come riconoscere questo problema

Lo stress nei pesci si può riconoscere attraverso l’osservazione attenta dei loro comportamenti. Questi infatti hanno diverse personalità; ci saranno infatti alcuni a cui piace nuotare e scorrazzano per l’acquario tutto il giorno, altri che si andranno a posizionare in punti ben determinati, altri che si comporteranno in modo più tranquillo, ecc. Così che, dopo alcune settimane di convivenza, vi sarà facile riconoscere ciascuno dei vostri pesci.

Per tanto, se notate cambiamenti nei comportamenti abituali dei vostri pesci, per esempio uno di loro prima era molto attivo e ora riposa tutto il giorno nello stesso posto, la cosa più probabile è che stia attraversando un episodio di stress.

Conseguenze dello stress

Un po’ di stress di sicuro non farà male ai vostri pesci. Tuttavia, quando si trovano in situazioni per loro non adeguate, possono scatenarsi situazioni di inappetenza che possono danneggiare significativamente la loro salute, causando la morte anche solo in un paio di giorni.

Allo stesso modo se nuotano in modo irregolare o si nascondono tutto il giorno e evitano il contatto con gli altri esemplari anche in questo caso può trattarsi di stress. Se osservate che uno dei vostri pesci si trova costantemente in uno stato di allerta o che presenta alcune ferite sul corpo, può essere stato vittima di aggressioni di alcuni dei pesci con cui condivide l’ acquario.

I pesci stressati si ammalano molto più facilmente degli altri, così come non reagiranno prontamente a stimoli esterni.

Normalmente lo stress fa in modo che l’organismo dei pesci si trovi in un costante stato di allerta, facendo così lavorare i loro organi più rapidamente, provocando una progressiva degenerazione degli stessi che finirà per diminuire tanto l’aspettativa come la qualità della vita dei vostri animali.