Si può portare a passeggio un gatto al guinzaglio?

Fra gli amanti dei felini sono molti a chiedersi come mai non sia possibile portare un gatto a passeggio con un guinzaglio, così come fanno i padroni dei cani. La risposta a questa domanda è semplice. Vi spieghiamo perché nel seguente articolo.

Il carattere dei gatti non rende necessario l’andare a passeggio

I gatti hanno fama di essere indipendenti e di non avere particolarmente bisogno dell’uomo. Vanno da soli alla loro lettiera per fare i bisogni, si lavano, si affilano le unghie e non amano correre; di conseguenza, il nostro piccolo appartamento può essere un campo da gioco più che sufficiente per loro.

gatto sul prato al guinzaglio

Eppure, questo non significa che il vostro animale non abbia bisogno di un po’ d’aria aperta – proprio come qualsiasi altro essere vivente. Perfino stando dentro casa i gatti andranno alla ricerca di un piccolo raggio di sole che li scaldi e dia loro le energie necessarie per concludere la giornata.

Quindi, può un gatto andare a passeggio con un guinzaglio? Si, può, ma la decisione dipenderà da voi.

Molti decidono di non uscire a passeggio con il proprio gatto per evitare di esporlo ai pericoli della strada – come il rischio di tagliarsi con pezzi di vetro o altri oggetti che colpiscano le sue delicate zampe, di incontrare cani nemici dei gatti (nonostante siano sempre meno), di entrare in contatto con altri gatti di strada o il pericolo di ingerire spazzatura trovata per terra.

Molte altre persone, invece, prendono la decisione di portare a passeggio il proprio gatto, e quale modo migliore per non farlo allontanare se non utilizzando un guinzaglio? Anche se a molti l’idea non piace, è risaputo che i gatti si spaventano facilmente e corrono il rischio di alterarsi per strada, iniziando a correre per il più piccolo movimento attorno a loro. Ecco quindi che, se si decide di uscire a passeggio con il proprio gatto, è consigliabile farlo con un guinzaglio.

Inoltre, i nostri amici giocherelloni potrebbero addirittura trovare divertente l’idea di avere una specie di corda che penzola dal proprio collo, trasformandola in un divertente gioco in grado di tenerli attivi anziché un’utile protezione. Per questo, sorge spontanea la seguente domanda:

Come insegnare ad un gatto a passeggiare con il guinzaglio?

I gatti non sono abituati ad essere legati, perciò se volete portare a passeggio un gatto al guinzaglio dovrete tener conto di diversi suggerimenti, che andiamo a elencarvi:

gatto tigrato al guinzaglio

  • Usate un collare adeguato. Fate in modo che il collare che scegliete sia il più adattabile e delicato possibile, così che l’animale percepisca appena di avere qualcosa attaccata al collo. Gli esperti consigliano di utilizzare un’imbracatura ad H che vi permetta di collocare il guinzaglio sulla spalla del gatto invece che sul collo, parte del corpo molto sensibile agli strappi.
  • Non forzatelo, educatelo gradualmente. La cosa migliore è fare in modo che il collare entri a far parte dei suoi effetti personali, che lo annusi, lo morda e ci giochi. Potete cominciare mettendoglielo in casa, anche solo per poco tempo, portandolo a passeggio da una parte all’altra del vostro appartamento per fare in modo che si abitui.
  • Dopo aver effettuato delle prove, uscite in strada. Una volta testata la sua reazione tra le mura amiche, se lo ritenete necessario, uscite per strada insieme a lui. Non fate passeggiate troppo lunghe e se vedete che il vostro piccolo amico non si sente a suo agio non lo forzate, ma prendetelo in braccio e tornate a casa. Potrete sempre riprovarci il giorno successivo.
  • Non dimenticate i premi. Il rinforzo positivo è ciò che funziona di più, sia con le persone che con gli animali. Premiatelo ogni volta che si comporta bene. Se, per esempio, si lascia mettere il collare mentre fate pratica in casa, premiatelo. Se cammina con voi al guinzaglio fino a dove volete voi, non dimenticatevi la sua meritata ricompensa. Così facendo lo incentiverete e farete in modo che il vostro gatto esca a passeggio con il guinzaglio.

Qualunque sia la vostra decisione, passeggiare con un gatto al guinzaglio o meno, avete visto che, in fondo, nonostante tutti i falsi miti che ci circondano, la decisione finale spetta sempre a noi. Volete portare a passeggio un gatto al guinzaglio? Fatelo!