Come posso pulire le orecchie del mio cane?

Uno dei modi per mantenere sane le orecchie dei vostri animali è attraverso un buon processo d’igiene.

Se qualche volta vi siete chiesti “come posso pulire le orecchie del mio cane?”, prestate ora molta attenzione.

Prendersi cura delle orecchie del cane è molto importante poiché si tratta di uno degli organi primordiali nei cani, dai quali non solo dipende l’udito, ma anche la velocità di risposta o l’equilibrio.

Perché pulire le orecchie del vostro cane?

Uno dei principali problemi che derivano da una mancanza di igiene è quello della crescita e della proliferazione di batteri, oltre all’insorgere di infezioni e funghi.

Allo stesso tempo si può presentare un’ostruzione del passaggio di aria nella cavità dell’orecchio, che colpirà l’udito del cane.

È bene pulire le orecchie almeno una volta ogni due settimane, in modo da evitare l’accumulo di cerume e consentire a voi di individuare qualsiasi tipo di irregolarità che stia colpendo il canale uditivo del vostro animale.

Non appena il cane si sarà abituato alla pulizia ed essa si sia trasformata in un’abitudine, tutto il processo sarà molto più facile e meno fastidioso per l’animale.

Prima di iniziare

cane-prurito

Prima di procedere con la pulizia delle orecchie del cane è bene effettuare un controllo preliminare dello stato delle sue orecchie, affinché possiate individuare qualsiasi anomalia che si stia presentando. Prestate attenzione alle seguenti situazioni:

  • L’otite produce malessere e prurito all’interno del canale uditivo, per cui il cane cercherà di grattarsi per alleviare il fastidio.
  • Qualora il canale uditivo presentasse suppurazioni, fosse irritato, infiammato, rosso o sanguini, ciò può essere segnale di un’infezione o altre malattie. Il colore ideale deve essere rosa pallido.
  • Palpate le orecchie per cercare irregolarità, anche nella stessa punta. Le infiammazioni e le infezioni tendono ad estendersi e a causare dolore nel cane.
  • Il vostro cane piange, grugnisce e non vi consente di toccargli le orecchie o la testa.
  • Le orecchie o il canale uditivo emanano un cattivo odore.
  • Produzione eccessiva di cerume.

Se il vostro cane presenta qualcuno di questi sintomi, la cosa più conveniente è portarlo dal veterinario affinché esamini il suo stato.

Prima parte: pulizia esterna

L’orecchio è diviso in due parti, quella esterna e quella interna. La pulizia della parte esterna, corrispondente alla zona ricoperta di pelo, è relativamente semplice.

  • Usate un panno inumidito in acqua tiepida con un po’ di shampoo.
  • Strofinate dolcemente le orecchie.
  • Massaggiate le orecchie e la testa per rilassare il cane.
  • Inumidite il panno in acqua tiepida ma senza shampoo.
  • Eliminate ogni traccia del prodotto dalle sue orecchie. Lasciandolo potreste causare irritazioni o reazioni cutanee.
  • Una volta fatto ciò, asciugate le orecchie con un asciugamano.

Seconda parte: pulizia interna

orecchie-cane

La parte interna è la più delicata, e richiede la massima attenzione. Essa comprende la parte di cartilagine scoperta e rosea del canale e le zone interne dell’orecchio.

  • Prendete un pezzo di garza e avvolgetevelo attorno al dito.
  • Introducetelo con delicatezza dentro all’orecchio, facendo attenzione a non toccare il fondo.
  • La garza pulirà le pareti raccogliendo i resti di cerume posizionati su di esse.
  • Ripetete il processo avendo cura di non irritare o danneggiare l’orecchio del cane.
  • Una volta terminato, date una ricompensa al cane per essersi comportato bene.

Quello che non dovete fare

  • Non usate delle garze bagnate per pulire la zona scoperta né per la parte vicina al canale uditivo. Eventuali gocce d’acqua entrate in contatto con il canale potrebbero causare infezioni, poiché l’acqua si decomporrebbe generando un ambiente ideale per la proliferazione di batteri.
  • Potete incontrare svariati prodotti in commercio che facilitano la pulizia delle orecchie, adatti per dissolvere il cerume accumulato; ricordate però di non utilizzare alcun prodotto senza aver prima chiesto parere al vostro veterinario, specialmente se si tratta di prodotti non specifici.
  • Alcune persone consigliano anche di usare sieri o aceto, anche se non ve ne raccomandiamo l’utilizzo in quanto tendono a concentrarsi nel canale e a depositarsi lì.
  • Non introducete niente nel canale uditivo del vostro animale, neanche cotton fioc, altrimenti potreste danneggiare gravemente l’udito causandogli addirittura la sordità.