Come proteggere i cuscinetti del cane

Una cosa che troppo spesso sottovalutiamo nella cura del nostro animale domestico, sono i cuscinetti. In particolare durante le passeggiate, la funzione dei cuscinetti è molto importante, infatti proteggono le delicate zampe del nostro animale. Per questo motivo, nel seguente articolo elencheremo alcuni utili consigli per proteggere i cuscinetti del vostro cane.

I cuscinetti sono costituiti da una parte morbida che corrisponde alla pianta delle nostre mani e dei nostri piedi, e sono essenziali, perché aiutano il cane a mantenere l’equilibrio, e agiscono come ammortizzatori per sopportare il peso del suo corpo e l’impatto durante il trotto e il passeggio.

Nonostante sia un’area molto importante, di cui bisognerebbe prendersi cura, sono pochi coloro che prestano la dovuta attenzione a questa zona. Per questa ragione, finiscono per screpolarsi, riempirsi di callosità e sanguinare permanentemente.

A cosa servono i cuscinetti del cane?

Come detto in precedenza, i cuscinetti aiutano il cane ad ammortizzare e sopportare il peso. Questo è molto importante, perché così evitano gran parte degli impatti e dei colpi che prendono durante la corsa e il passeggio, prevenendo possibili fratture, danni muscolari, articolari, ecc.

Tuttavia, questa zona è molto sensibile, e si danneggia con una certa facilità se non si tengono a mente alcune precauzioni. Dobbiamo tenere in considerazione diversi aspetti, come la casa in cui vive il cane e il tipo di suolo che la caratterizza.

passeggiare-il-tuo-cane

Cosa fare per proteggere i cuscinetti del cane?

La cosa migliore da fare per proteggere i cuscinetti del cane è rafforzarli e renderli più duri affinché possano sopportare le condizioni dell’asfalto e delle aree verdi. Avere una pelle resistente, pronta ad entrare in contatto con il suolo, è il primo passo affinché i cuscinetti non presentino ferite o piaghe.

Tenete in considerazione che i cani che vivono in città sono molto più esposti a condizioni che possono risultare aggressive per le loro zampespecialmente perché l’asfalto è uno degli elementi che danneggia maggiormente questa delicata parte delle zampe del cane.

Per evitare ciò, è meglio alternare passeggiate sull’asfalto a quelle su terra e prati, in questo modo il cane si abituerà e i suoi cuscinetti avranno il tempo di indurirsi senza danneggiarsi.

Anche il calore è un elemento da tenere in considerazione; infatti i cuscinetti si bruciano a contatto con alcuni materiali che sono stati esposti al sole per un tempo prolungato, generando piaghe e dolori. Per cui, in estate, sarebbe prudente coprire le zampe del cane con calzature speciali.

Se non avete a disposizione queste calzature, è meglio decidere di portare a passeggio il cane in momenti della giornata in cui non ci sia molto sole, ad esempio di mattina presto o di sera, quando il suolo si sarà già raffreddato.

Quando passeggiate per la città, dovete stare attenti al terreno, e controllarlo prima che il cane ci cammini sopra; in questo modo potrete assicurarvi che la zona sia pulita e priva di oggetti taglienti come chiodi, metalli ossidati o vetro.

Infine, quando arrivate a casa, controllate le zampe del vostro cane e prestate particolare attenzione a dettagli come callosità o sanguinamenti.

Prepararsi alla passeggiata

L’asfalto non è l’unico tipo di superficie con cui entra in contatto il cane. Nel corso delle passeggiate, si espone a terreni sabbiosi, rocciosi o irregolari, dunque in una sola uscita l’animale può entrare in contatto con diversi tipi di superficie.

Per questo non bisogna sottomettere un cane poco abituato a passeggiate troppo estese, perché questa è la causa principale delle lesioni ai cuscinetti. Per cominciare ad allenare il vostro cane, la cosa migliore è iniziare da zone umide e morbide, come ad esempio i terreni ricoperti da erba

Affinché i cuscinetti possano indurirsi senza che si formino calli, bisogna sottomettere il cane a un’esposizione continua ma dosata, perché ciò gli permetterà di abituarsi gradualmente e di adattarsi ai differenti tipi di suolo poco a poco.

cuscinetti

Tipi di superfici abrasive per i cuscinetti

  • Asfalto
  • Sabbia molto calda
  • Ghiaccio
  • Rocce irregolari o affilate

Creme o calzature

La moda per cani ha risolto questo problema con l’introduzione di stivaletti particolari, che risultano essere utili per separare i cuscinetti dal suolo. Tuttavia essi possono risultare scomodi se il cane non è abituato.

L’ideale sarebbe comprare creme o balsami speciali per questa zona, perché si tratta di un buon modo per mantenere idratati i cuscinetti (la disidratazione è infatti la principale causa della screpolatura dei cuscinetti, e una buona idratazione li renderà meno soggetti a tagli e ferite). Stessa cosa vale per la pulizia, perché eliminando i residui dalle zampe del cane, si prevengono le incrostazioni, che portano a successive lesioni.