Pulire gli occhi e togliere le cispe agli animali

L’igiene e la pulizia dei fluidi corporali degli animali domestici è importante per garantir loro una vita in salute.

Ovviamente ciò comprende anche quelli che si producono negli occhi, e nel seguente articolo vi spiegheremo come pulire gli occhi e togliere le cispe dai vostri animali.

Bisogna tenere in considerazione il fatto che gli animali producono diversi tipi di cispe, e che queste si possono presentare per i motivi più vari, per cui è importante cercar di capire da cosa è determinata ognuna di esse, al fine di evitare future complicazioni.

Tipi di cispe

Normali

Le cispe normali sono quelle bianche e dure che si trovano all’infuori dell’occhio. Queste cispe possono essere pulite semplicemente passando una garza asciutta sul volto dell’animale.

Interne all’occhio

Se la cispa non è ancora fuoriuscita verso la palpebra inferiore e si trova invece nel bordo dell’occhio o nell’angolo interno, dovrete effettuare una pulizia estremamente delicata per non danneggiare l’occhio dell’animale.

Se la cispa è dura la cosa migliore è inumidire una garza con un po’ di acqua tiepida e renderla molle facendo una lieve pressione verso il basso.

Verdastre con gli occhi irritati

Nel caso in cui le cispe abbiano una consistenza più dura del normale, siano verdi e l’animale abbia gli occhi irritati, può essere segnale che il cane è affetto da un’infezione o da congiuntivite.

Il trattamento per la congiuntivite è facile e deve essere prescritto da un veterinario.

Qualsiasi tipo di irritazione agli occhi andrà monitorata, in special modo se il cane dà segnali di fastidio, ad esempio se si gratta con frequenza gli occhi o se si mostra irrequieto.

Anche se nella maggior parte dei casi le cause saranno legate a lesioni minori, alla sporcizia accumulata negli occhi o alla congiuntivite, si potrebbe trattare anche di disturbi più gravi come infezioni o glaucoma.

Quando e perché fare la pulizia

Come negli esseri umani, gli animali presentano le cispe come meccanismo di difesa, per inumidire ed eliminare elementi estranei che sono entrati nell’occhio.

Per questo motivo un’opportuna pulizia potrà evitare infezioni o problemi futuri, e si raccomanda dunque di pulire le cispe tutti i giorni di mattina.

Tenete presente inoltre che la rigorosità della pulizia dovrà essere in linea con le caratteristiche speciali di ogni cane.

Animali con pieghe sul muso

boxer-disteso

Gli animali dal muso caratterizzato da pieghe, avranno bisogno di più attenzioni quando si tratta della salute oculare. Le lacrime e le cispe infatti tendono ad inserirsi tra le pieghe e nella pelle dell’animale.

In quei punti vanno poi a generare umidità, producendo un ambiente molto favorevole alla proliferazione di batteri. Questa condizione è ancora più facile da vedersi negli animali dal muso schiacciato.

Se il vostro animale presenta dunque queste caratteristiche, assicuratevi di mantenere quei punti liberi da ogni umidità, pulendo ogni singola piega del muso con una garza asciutta.

Animali dagli occhi sporgenti

Una situazione simile avviene negli animali dagli occhi sporgenti. Anche se le ciglia sono di per sé una buona difesa, a causa della forma degli occhi sarà molto più facile che si introducano elementi come peli o polvere, rendendo massima la produzione di cispe.

La cosa migliore da fare è pulirgli il muso varie volte durante il giorno con un asciugamano per animali. In questo modo eviterete che tutte le sostanze che siano rimaste aggrovigliate nel suo pelo vadano a finire negli occhi.

Altre raccomandazioni

gatto-spazzolato

  • Pulite gli occhi del vostro animale sempre nello stesso posto, assicurandovi inoltre che l’animale sia sempre rilassato e preferibilmente lontano da altre persone o animali.
  • Dategli il tempo di prendere confidenza accarezzandolo prima, durante e dopo il processo. Gli occhi sono una parte delicata del corpo, per cui non vi permetterà di toccarli a meno che non sia sicuro che non gli farete del male.
  • Quando gli pulite gli occhi controllate il bulbo oculare. Potrete stabilire così se contiene sporcizie, se è più opaco del solito o se è arrossato.
  • Utilizzate delle gocce speciali per animali solo sotto prescrizione del veterinario.
  • Utilizzate sempre garze o asciugamani appositi che non lascino pelucchi nell’occhio dell’animale.
  • Qualora potesse esservi utile, inumidite la garza in acqua pulita o nel siero fisiologico.
  • Pulite le zone intorno all’occhio, alla palpebra, alle ciglia e al condotto lacrimale, così da garantire una corretta igiene.
  • Spazzolatelo per eliminare peli sciolti che potrebbero finirgli negli occhi.