Di quanto esercizio ha bisogno il vostro cane?

Fotografia: ricardorp/Flickr.com

Molto spesso si pensa all’esercizio fisico dei cani come ad uno stimolo per prevenire l’insorgere di problemi di salute, però è anche vero che l’attività fisica svolta regolarmente aiuta i cani anche per quanto riguarda il loro comportamento, influendo in modo molto positivo su di esso.

Ricordiamo infatti che i cani hanno una vitalità enorme e attraverso queste attività riescono a bruciare molte calorie e, sfogando la loro energia, diminuisce anche la loro tendenza a certe condotte distruttive.

Se avete un cane in casa che vi fa venire il mal di testa perché non smette di abbaiare oppure siete arrabbiati con lui perché ne combina una dietro l’altra, è forse arrivato il momento che vi chiediate se state facendo le cose per bene e se il vostro amico peloso ha la possibilità di sfogare davvero tutta l’energia che ha in corpo, d’accordo con la sua razza e la sua età.

Ma non temete, niente è impossibile e qui di seguito vi diamo proprio alcuni consigli riguardo all’esercizio fisico che devono fare i cani, perché possiate metterli in pratica con il vostro amico a quattro zampe.

Di quanto esercizio fisico ha bisogno il vostro cane?

cane_sport

La quantità di esercizio fisico necessario dipende ovviamente dall’età, dalla razza e dallo stato di salute del cane: un cucciolo di Irish Terrier di 10 mesi, ad esempio, avrà bisogno di fare più esercizio di un bambino di 5 anni.

Un animale ha bisogno di brevi sessioni di esercizio. Lo stesso vale per i cani da guardia o quelli impiegati negli sport cinofili, ai quali piace andare a caccia tutto il giorno. Ma anche all’interno di una stessa razza, le necessità possono variare.

Un esuberante Golden Retriever di 8 anni potrebbe aver bisogno di un’attività fisica maggiore rispetto ad un piccolo Pechinese di tre anni.

In linea di massima, per la maggior parte dei cani può essere sufficiente una passeggiata al guinzaglio intorno all’isolato, oltre ad essere per loro una routine essenziale. Ricordate comunque che la maggior parte dei cani ha bisogno di muoversi almeno mezz’ora o un’ora.

Ci sono alcune regole che dovete sempre tenere a mente:

  • le razze dinamiche, come i Levrieri, hanno bisogno di almeno 30 minuti di esercizio aerobico, possibilmente tutti i giorni.
  • Contrariamente a quanto si pensa, non è vero che i cani di taglia piccola fanno già abbastanza esercizio in casa: i Carlini, ad esempio, sono cani che hanno tendenza all’obesità e quindi avrebbero bisogno di fare molto più esercizio di quanto ne fanno normalmente.
  • Uscire a passeggio o a correre quando le condizioni climatiche sono estreme (troppo freddo o troppo cado) non fa bene al vostro cane: in queste occasioni è meglio rimanere a casa e insegnare al vostro amico fidato alcuni trucchi, come ad esempio a riportare un giocattolo che gli avete tirato oppure a salire e scendere per le scale.
  • Un buon planning di attività fisica dovrebbe comprendere non solo esercizi che coinvolgono i muscoli e il fisico del vostro animale, ma anche le sue abilità mentali: esplorando, per esempio, un nuovo percorso di trekking, verranno stimolate e messe a prova tanto le capacità fisiche quanto quelle mentali del vostro fidato amico.
  • Non fraintendete il messaggio che vi da un cane stanco: un animale spossato, dopo aver avuto la possibilità di sfogarsi con una buona dose giornaliera di esercizio fisico, è un animale felice.

Quali sono i posti migliori per fare esercizio?

Alla maggior parte dei cani succede proprio come alle persone: amano i luoghi che gli sono familiari e un po’ di varietà nello svolgimento dell’attività fisica giornaliera. Molti esemplari conoscono bene il quartiere dove vivono e hanno i loro posti preferiti, dove amano andare.

I parchi per cani sono i luoghi adatti al gioco e all’esercizio senza guinzaglio per eccellenza: qui i vostri amici a quattro zampe hanno anche l’opportunità di stare con i loro simili, elemento fondamentale per la maggior parte degli animali.

Tuttavia, non tutti i cani sono in grado di giocare e stare con gli altri esemplari canini in modo adeguato: se il vostro cane non ama la compagnia dei suoi simili, il parco forse non è la scelta più adatta, dal momento che potrebbero sorgere degli spiacevoli inconvenienti, se non addirittura dei problemi, con gli altri cani.

Che succede se il vostro cane non fa esercizio?

cane_sport 2

I cani pigri e inattivi di solito sono animali che tendono al sovrappeso. I chili di troppo sono dannosi per la sua salute tanto quanto lo sono per la nostra.

L’obesità contribuisce all’insorgere di patologie gravi come il diabete o altri problemi cardiaci o respiratori.

Un cane che non fa esercizio può cominciare ad avere problemi di displasia dell’anca e di artrite. senza contare che l’obesità può causare danni gravissimi alle articolazioni, ai legamenti e ai tendini.

Questi tipi di difficoltà si aggravano ancor di più quando il cane è adulto. Per questo motivo è importante che il vostro amico a quattro zampe faccia un po’ di esercizio per evitare possibili problemi di salute e migliorare la qualità della sua vita.

Immagine per gentile concessione di ricardorp.