Sedie a rotelle per pesci

È difficile immaginare ciò che ciascuno di noi sarebbe disposto a fare per il proprio animale da compagnia, fino a che non ci troviamo in una situazione di bisogno. Anche solo osservando la routine diaria, ci possiamo rendere conto di quanto gli animali siano importanti nella vita. Ci si alza prima per poter portare il cane a passeggio e, pur ritornando a casa tardi, stanchi dopo un lungo giorno di lavoro, troviamo le forze per passare un po’ di tempo con il gatto. Questi sono solo due dei tanti esempi. Per questo non bisogna stupirsi se un uomo osservando che il suo povero pesce non riusciva a nuotare, inventò un piccolo marchingegno in grado di far muovere nuovamente il suo piccolo amico: una sedia a rotelle per pesci.

Trovò la soluzione: la sedia a rotelle per pesci

acquario

È chiaro che se una persona finisse in una gran massa d’acqua e non fosse in grado di nuotare, la fine che gli spetterebbe non sarebbe molto piacevole. Possiamo dire che, nel caso dei pesci, se non fossero in grado di nuotare, il loro destino non sarebbe molto differente. Come detto all’inizio parleremo di un uomo che vide che il suo pesce non riusciva a nuotare. Di certo è uno degli animali domestici più piccoli che si possano tenere, per questo c’è chi potrebbe pensare che, una volta ammalato, la cosa migliore da farsi sarebbe semplicemente disfarsene e comprarne uno nuovo. Fortunatamente quest’uomo era di un parere decisamente diverso. Invece di arrendersi decise di prendere le redini della situazioni.

Così che, dopo aver passato diversi giorni pensando sul da farsi, ebbe una idea geniale: creare un prototipo che avrebbe svolto un ruolo equivalente alla sedia a rotelle delle persone, per i pesci. Con questo strano dispositivo potrebbe ispirare altri proprietari di pesci a dare una seconda opportunità a quei pesci che per ragioni diverse non sono più in grado di nuotare.

La sedia a rotelle non potrebbe essere più semplice. Utilizzò una garza e un tappo di sughero, che per l’appunto sono oggetti molto comuni che probabilmente ciascuno di noi ha in casa e che sono altrimenti facili da ottenere. Fece passare la garza intorno al pesce, dopo aver attaccato entrambe le estremità al tappo di sughero, permettendo così al pesce di poter continuare a galleggiare nell’acquario, fino a che non sarebbe guarito dalla malattia, in questo caso un’infezione alla vescica natatoria.

Sedie a rotelle per pesci professionali

Anche se questo padrone si sia distinto per l’aver trovato una soluzione semplice ed efficace per il suo piccolo animaletto, in commercio esistono sedie a rotelle per pesci che si possono definire professionali. Significa che, a differenza di quelle  che potremmo costruirci per conto nostro, si possono comprare dal veterinario ed hanno lo stesso fine: migliorare la vita agli animali da acquario. Se utilizzate possono mantenere in vita i nostri piccoli amici acquatici mentre affrontano un qualche tipo di malattia, come quella che ha colpito il protagonista della nostra storia. Di certo è possibile vi stiate chiedendo in cosa consiste questo problema. A continuazione la spiegazione.

Cos’è la vescica natatoria e cosa succede quando non funziona correttamente

pesce

La vescica natatoria è un organo membranoso presente in tutti i pesci. Ha la forma di un piccolo sacco ed è situata in cima al resto degli organi interni. Serve principalmente per stabilizzare il pesce durante il nuoto e contiene diversi gas al suo interni: ossigeno, azoto e diossido di carbonio. In base al movimento che il pesce vuole realizzare, la vescica si riempie o si svuota. È quindi un organo il cui funzionamento corretto è la chiave per garantire la completa mobilità del pesce, anche per permettergli semplicemente di restare a riposo.

In alcuni casi il condotto tramite il quale i gas entrano nella vescica natatoria si chiude, sia per una ostruzione o per una infezione. Quando questo accade, l’animale perde la facoltà di muoversi, continuando o a galleggiare nel caso in cui siano presenti gas all’interno della vescica, o andando ad arenarsi sul fondo, nel caso in cui la vescica resti vuota. In quest’ultimo caso la sedia a rotelle per pesci non può essere d’aiuto.

Se sospettate che al vostro pesce stia accadendo qualcosa di simile è importante che, a parte cercare di trovare una soluzione di emergenza come il proprietario protagonista della nostra storia, si vada immediatamente dal veterinario. Solo una figura professionale potrà fornirvi dettagli sull’origine del problema e fornirvi la soluzione migliore.