Segnali che il vostro gatto è in realtà un cane

È risaputo che cani e gatti abbiano temperamenti differenti dovuti sia ad un processo di addestramento diverso, che da caratteristiche specifiche di ciascuna specie. Ciò nonostante, anche a causa dell’influenza umana su un certo tipo di comportamenti, possiamo vedere come alcuni gatti possano acquisire una condotta che ci ricorda più quella di un cane. Che sia perché sono cresciuti insieme ai cani fin da cuccioli o perché così gli è stato insegnato dai loro padroni, troverete di seguito alcuni spunti per identificare quando il vostro gatto è in realtà un cane.

Si lascia portare al guinzaglio

Tutti coloro che hanno avuto un gatto come animale domestico sapranno quanto laborioso è ogni tentativo di fargli indossare qualsiasi tipo di oggetto (campanelli, indumenti, cappellini…). A meno che non sia una pratica portata avanti fin da cuccioli, persino pettinarli può sfociare in una vera e propria battaglia che, normalmente, vede come vincitore il gatto. È di fatti sorprendente vedere come alcuni proprietari di gatto riescano a far loro indossare un guinzaglio e portarli a passeggiare. Alcuni riescono addirittura a fare in modo che il gatto regoli i suoi orari per andare al bagno durante queste passeggiate, il che è ammirabile considerando quanto i gatti possano essere apatici e indipendenti.

Il trucco per fare ciò sta nel far diventare quest’attività qualcosa che il gatto in realtà desidera fare, ricompensandolo per questo; altrimenti non esisterebbe nessun modo per imporgli un giro al guinzaglio.

Raccolgono gli oggetti lanciati dai padroni

gatto-con-palla

Il gioco più divertente che permette ai padroni di stringere una forte relazione di empatia coi propri cani è probabilmente quello del lancio della palla. I cani si esercitano e al tempo stesso si divertono, inseguendo, raccogliendo e riconsegnando al padrone la palla o qualsiasi altro oggetto che gli si possa lanciare. Naturalmente giocare con un gatto è un po’ diverso: è necessario trovare giocattoli che richiamino la loro attenzione con qualche tipo di movimento o suono, in modo da risvegliare il loro istinto di cacciatori. In altri termini voi non starete giocando con loro, ma sarete semplicemente incaricati di trovargli qualcosa da cacciare.

Tuttavia, a differenza di ciò che in molti pensano, i gatti amano le palline in quanto si prestano perfettamente a fare da “preda”. Non sarà quindi strano se il vostro gatto vorrà inseguirne una; ciò che risulterà difficile sarà farvela restituire una volta catturata. Questo si deve al fatto che per lui significherebbe rinunciare alla preda che ha catturato con tanto sforzo, per cui la prima cosa che farà sarà correre a cercare un posto sicuro per distruggere la pallina in santa pace.

Curiosamente, esistono persone e gatti (spesso in base alla razza), che riescono a vincere questo istinto,facendo sì che il gatto restituisca l’oggetto perché glielo si lanci di nuovo.

Vigila la porta

gatto-apre-porta

Un fatto molto curioso è che alcuni gatti vigilano la porta d’ingresso della casa. Questo comportamento risulta ancora più strano quando il gatto di fatto avvisa i suo padroni se c’è qualcuno dall’altra parte. Alcuni gatti fanno la guardia dalla finestra o si fermano accanto all’entrata per vigilare che vada tutto bene. Anche se non è strano vedere un gatto su un balcone o una finestra, ciò che rende particolare questo comportamento è l’attitudine guardinga che assumono certe volte.

Vi sta sempre vicino

Si dice spesso che avere come animale da compagnia un gatto può far sentire i padroni soli, anche se non è non è del tutto vero. Anche se è molto diffuso il mito secondo il quale ai gatti non piace tanto la compagnia umana per via della loro forte indipendenza, esistono alcune razze di gatti che sono molto attaccate ai loro padroni. Anche se è anormale che questi animali sviluppino una dipendenza dai padroni come nel caso dei cani, esistono casi in cui i gatti sono letteralmente inseparabili dai propri compagni umani. Ciò avviene con più facilità per quei gatti il cui unico contatto con il mondo esterno è rappresentato dalle persone e animali che arrivano in visita a casa loro. In questi casi si possono creare dei vincoli con i propri padroni così forti che possono causare ansia da separazione in caso di una loro assenza.

Quindi ora lo sapete: anche se non è comune, alcuni gatti possono arrivare ad adottare comportamenti tipici dei cani, quindi osservateli bene, potreste avere in casa un gatto-cane senza esservene resi conto!