Il segreto dell’amore tra cane e padrone

Se volete bene al vostro cane e siete sicuri che il sentimento è reciproco, questa notizia fa al caso vostro: alcuni scienziati giapponesi sono riusciti a rivelare il segreto dell’amore tra cane e padrone.

Voi, il vostro cane e l’ossitocina

Questa scoperta venne pubblicata sulla rivista “Science” e i protagonisti principali sono l’ossitocina e gli occhi. Secondo quanto spiegato da alcuni investigatori, il contatto visivo tra uomini e cani agisce su quello che è chiamato “ormone dell’amore”, in entrambe le specie.

In altre parole, quando una persona e il suo amico a quattro zampe si guardano, vengono prodotti alti livelli di ossitocina, cosa che provoca un reciproco rafforzamento della fiducia e della connessione emotiva.

Questo studio venne commissionato da Takefumi Kikusui, del Dipartimento di Scienze Animali e Biotecnologia dell’Università Azabu in Giappone.

Lo sguardo originale

amore

Questa scoperta spiegherebbe, inoltre, le cause della relazione così particolare che cane e padrone hanno instaurato sin dai tempi remoti e l’evoluzione che essa ha subito fino a trasformarsi nella convivenza attuale.

Studi precedenti avevano dimostrato che, quando le madri guardano negli occhi i propri figli, si produce ossitocina. In questo modo si genera un flusso d’amore e di sentimenti di protezione.

Secondo quanto stabilirono gli scienziati, questo stesso meccanismo ha permesso ai cani di evolversi dalla condizione di lupo selvaggio fino a trasformarsi nell’adorabile animale domestico che vive con noi. 

“Finché avrò un cane non mi sentirò mai solo, perché il suo tenero sguardo e il movimento della sua coda mi comunicano che sono la ragione della sua vita e che mi ama”.
-Antonio Clement-

Dettagli sullo studio che rivelò il segreto dell’amore tra cane e padrone

Per arrivare a queste conclusioni, gli investigatori osservarono per circa 30 minuti di seguito i cani e i loro padroni, documentando interazioni come:

  • Parole
  • Carezze
  • Sguardi

Successivamente, attraverso degli esami di urina, vennero misurati i livelli di ossitocina di cani e persone.

In questo modo gli scienziati conclusero che l’aumento del contatto visivo tra le due specie provocava un aumento dei livelli di ossitocina nel cervello. 

Altri dettagli sullo studio

Realizzando lo stesso esperimento sui lupi, non si ottennero gli stessi risultati. Ciò significa che i lupi che si evolsero fino a diventare cani, ci riuscirono dominando il potere dello sguardo, fattore assolutamente fondamentale nella socializzazione tra gli esseri umani.

Gli investigatori spruzzarono inoltre ossitocina sul naso dei cani e poi li misero in una stanza con i loro padroni e altri estranei.

In questo nuovo scenario, le femmine sostennero per più tempo lo sguardo con i loro padroni. Gli scienziati non riuscirono a spiegare per quale ragione non si riuscì ad ottenere lo stesso effetto sui cani maschi. Per quanto riguarda i padroni dei cani su cui era stato spruzzato l’ormone, dopo 30 minuti venne riscontrato un aumento dei livelli di ossitocina.

Come agisce l’ossitocina

L’ossitocina è un ormone che contribuisce a regolare gli stati d’animo e a intensificare i rapporti tra le persone. I suoi effetti influiscono su:

  • La sessualità
  • La felicità
  • Il sentimento materno e paterno
  • La fiducia
  • La generosità

Inoltre ha la capacità di provocare contrazioni uterine, favorendo il parto, e stimolando la produzione di latte materno.

Agisce inoltre come neurotrasmettittore, poiché possiede la capacità di stimolare i neuroni affinché vengano trasmesse le informazioni tra di loro.

Il ruolo dell’ossitocina nelle terapie con animali

padroni

Date le grandi implicazioni che ha l’ossitocina nella vita sociale, non devono sorprendere nemmeno i buoni risultati che si ottengono grazie all’uso dei cani nelle terapie assistite con gli animali. 

Sono notevoli i miglioramenti nei casi di persone autistiche o che soffrono di stress post-traumatico dato che, oltre a proteggere l’integrità fisica e a mantenere sotto controllo le situazioni di emergenza, i cani contribuiscono ad aiutare a:

  • Avere un atteggiamento positivo nei confronti della vita
  • Sviluppare maggiore fiducia e sicurezza
  • Relazionarsi con altri esseri umani
  • Realizzare esercizio fisico

Non vi dimenticate di guardare il vostro cane

Per tutte queste ragioni, non dimenticate mai di guardare il vostro cane negli occhi. Oltre a ricevere una conferma di quanto vi amate a vicenda, aumenteranno sia i vostri che i suoi sentimenti di benessere e felicità.