Senzatetto con animali: un problema delle grandi città

La crisi economica che stiamo vivendo in questi ultimi anni ha portato alcune persone a perdere molto di più che il lavoro. C’è chi ha perso la casa o persino la vita, letteralmente talvolta, metaforicamente nella maggior parte dei casi.

Ritrovandosi spogliati di tutto e di fronte alla mancanza di una rete sociale o familiare di appoggio adeguata, si sono visti condannati a vivere per strada. Ma non sono necessariamente soli in questa evenienza, spesso vengono accompagnati dal proprio animale domestico.

Questo già di per sé rappresenta un problema visto che nella maggior parte dei casi gli animali non ricevono le attenzioni minime e finiscono per rappresentare un pericolo per tutti, oltre a portare altre difficoltà.

In questo articolo vi parleremo di come i clochard accompagnati dai cani si sono trasformati in un vero e proprio problema delle grandi città, e sfortunatamente non solo a seguito della crisi economica, ma da sempre.

Senzatetto che si prendono cura del proprio animale

cane-mendicante2

Nei giornali è possibile leggere di tanto in tanto storie commoventi di clochard accompagnati da cani che, nonostante riescano a stento a prendersi cura di se stessi, si preoccupano per l’animale e si sforzano affinché possa stare nelle migliori condizioni.

Quel poco che possiedono lo investono per comprare ciò che serve a soddisfare le necessità giornaliere minime del cane, e ci sono stati casi in cui l’animale è stato addirittura portato da un veterinario per vaccinarlo.

Si tratta però di eccezioni, e nella maggioranza dei casi, la presenza di clochard accompagnati da un cane rappresenta un problema serio per le autorità.

Problemi per le città dei senzatetto accompagnati da animali

Qui di seguito vedremo alcuni problemi che la presenza di animali per strada rappresentano per le città. Anche se potrebbe trattarsi di un qualsiasi tipo di animale, solitamente i clochard scelgono di condividere la loro vita con i cani, più rare volte con i gatti, mentre trovarli con altri tipi di animali è piuttosto infrequente.

Igiene

In base all’animale in questione, la situazione sarà più o meno grave. Se si tratta di cani, però, è molto raro che il padrone si prenda la briga di raccogliere i suoi bisogni, con tutta la sporcizia che ciò comporta.

È però opportuno chiarire che questa cattiva abitudine da abbandonare non è caratteristica solo dei senzatetto, ma di molti altri padroni di cani. Inoltre, a causa di questa tendenza, l’animale difficilmente sarà pulito, il che comporta un rischio per se stesso, per il proprietario e per tutti gli altri.

Salute

Come dicevamo, la possibilità che un senzatetto porti il suo animale dal veterinario è un’improbabile eccezione, visto che di rado avrà la disponibilità economica per farlo.

Ciò dà luogo allo svilupparsi di malattie che a loro volta possono contagiare altri animali e persino gli esseri umani. Per questo, rappresentano un grave pericolo di salute pubblica.

Popolazione non controllata

cane-mendicante3

Senza attenzioni sanitarie, mancherà naturalmente anche un controllo della natalità. Ciò presuppone che gli animali che non sono stati sterilizzati si possano riprodurre in maniera smoderata, complicando ancora di più la situazione.

Disordine pubblico

In molti casi la presenza di animali per strada è fonte di conflitti. I vicini si lamentano per la loro presenza, possono attaccare altri animali, si azzuffano con altri cani…in generale, la pace del vicinato può essere turbata.

Pericolo

Bisogna parlarne chiaramente: i senzatetto accompagnati dai cani possono rappresentare un serio pericolo. Da un lato, se animali come i cani non sono dovutamente educati, possono diventare estremamente aggressivi, sempre in base alla razza e al temperamento.

La conseguenza può essere quella di attaccare altri animali, oltre agli esseri umani, e purtroppo i bambini rappresentano le principali vittime potenziali.

Risulta evidente che avere in carico un animale può portare numerosi benefici per le persone, in moltissime occasioni. In questo senso, un clochard potrebbe riuscire a recuperare in parte l’autostima perduta provando a se stesso che è in grado di prendersi cura di un altro essere vivente.

Dal punto di vista terapeutico, quindi, potrebbe esser loro di grande aiuto. Tuttavia, esistono rischi che la società non può correre.

La soluzione migliore per evitare che i senzatetto con un animale non rappresentino un problema per le città, è senz’altro quella di eliminare la povertà. Un dramma di fronte al quale spesso si fa finta di niente.