Sistema di filtraggio per il vostro acquario

I sistemi di filtraggio di un acquario sono uno dei pezzi più importanti del sistema acquario, dato che i filtri sono essenziali per mantenere un ambiente pulito e salubre per i vostri pesci. Senza un sistema di filtraggio per l’acqua sarebbe quasi impossibile mantenere vivi i  pesci tropicali, ed è anche per questo che la scelta di questo sistema va fatta con coscienza.

Questo compito , a causa della grande scelta disponibile,  può risultare molto lento, confuso e dispersivo. A seguire vi daremo alcuni consigli cosi affinché possiate scegliere al meglio il sistema di filtraggio che meglio si adatta al vostro acquario.

Tipi di sistemi di filtraggio per il vostro acquario

pesce

Al momento di scegliere un sistema di filtraggio per l’acquario dei vostri pesci, ve ne troverete di fronte diversi tipi. Uno di questi è il filtraggio meccanico. Questo processo di filtrazione elimina i resti più grossi e le particelle presenti nel vostro acquario, facendo passare l’acqua nell’acquario attraverso una spugna o  altri tipi di materiale spugnoso, che acchiappano la sporcizia prima di far tornare l’acqua all’interno del vostro acquario. La spugna viene sostituita regolarmente per mantenere elevata l’efficacia del sistema di filtraggio meccanico.

La filtrazione biologica è un altro dei possibili sistemi di filtraggio. Permette che le tossine e i vari prodotti chimici pericolosi siano eliminati dal vostro acquario. Il filtraggio biologico implica la coltivazione di una colonia di batteri benefici, che stabiliscono e poi mantengono il ciclo dell’azoto (il ciclo attraverso il quale l’ammoniaca, il prodotto della decomposizione dei residui, viene convertito in una sostanza meno nociva e può quindi venir estratto dall’acquario, attraverso il cambio dell’acqua).

Un altro processo possibile è la filtrazione chimica. Dissolve ed elimina i residui presenti nell’acqua mediante l’utilizzo di carboni attivi. Il carbone attivo è estremamente poroso e quando l’acqua vi fluisce attraverso, si scioglie lentamente. I carboni attivi possono anche eliminare gli odori e l’ammoniaca presente nell’acqua dell’acquario. Includere il filtraggio chimico nel vostro acquario è una soluzione molto facile ed efficiente.

Quasi tutti i sistemi di filtraggio utilizzano o processi meccanici o biologici. Inoltre, la maggior parte di questi sistemi si possono unire ad un sistema di filtraggio chimico. Scegliere il sistema di filtraggio adeguato generalmente è una scelta che dipende fortemente dalla dimensione del vostro acquario, dal vostro budget e dalle necessità specifica dei pesci e delle piante presenti nel vostro acquario.

Tipi di filtro

tartarugaacquatica

  • Filtri a cassa: sono una delle opzioni meno care e funzionano molto bene per gli acquari più piccoli con pochi pesci. Come il nome suggerisce, vengono piazzati a lato dell’ acquario. Funzionano tramite un diffusore che spruzza aria attraverso un tubo, spingendo così l’aria attraverso un filtro che pulirà meccanicamente l’acqua. Questo filtro non è raccomandabile per gli appassionati che desiderano un acquario naturale ed esteticamente appagante.
  • Filtri di ghiaia: anche questa alternativa risulta piuttosto economica. Si colloca sotto la ghiaia o il substrato del vostro acquario.Una bombola spinge l’aria attraverso la ghiaia, la quale risulta un eccellente filtro biologico. L’unico svantaggio è che essendo un filtro meccanico, con il passare del tempo tende ad ostruirsi. Per evitare queste ostruzioni si raccomanda di aspirare regolarmente il suolo del vostro acquario per eliminare particolari accumuli di residui. Questa soluzione è particolarmente adeguata se siete il tipo di appassionati che non vogliono cambiare continuamente i componenti del sistema di filtraggio.
  • Filtri di spugna: anche se non viene raccomandato come sistema di filtraggio principale, costituiscono un valido elemento in aggiunta al vostro sistema. Sono infatti unità semplici e a basso costo. Una spugna porosa raccoglie le feci e i batteri. Funziona molto bene in acquari che ospitano pesci piccoli.
  • Filtri di alimentazione. Sono il sistema più utilizzato. Forniscono una eccellente filtrazione meccanica, biologica e chimica. Utilizzano infatti una camera che si colloca nella parte posteriore dell’ acquario e un tubo di entrata che viene introdotto all’ interno dell’ acquario. Il tubo aspira l’acqua e la fa passare attraverso la camera, che consta di una cartuccia dotata di un filtro chimico e di una spugna biologica. Esistono molti filtri di potenze e di dimensioni differenti, sono discretamente economici, molto semplici da mantenere e costituiscono un’ ottima opzione per la maggior parte degli appassionati.
  • Filtri a secco: si sono rivelati molto popolari tra gli appassionati dei pesci di acqua dolce. Hanno generalmente un deposito rettangolare che si divide in due sezioni, il compartimento umido- secco e il compartimento a lavello. Questa opzione è perfetta per gli acquari di  grandi dimensioni.
  • Filtri a bottiglia: vengono utilizzati negli acquari più grandi, dato che possono filtrare grandi quantità di acqua molto rapidamente. Si collocano sotto l’ acquario, per tanto sono fuori dalla vista degli spettatori. Richiedono più manutenzione degli altri tipi di filtraggio e sono più cari delle altre unità. In ogni caso se avete un acquario molto grande o state cercando di raggiungere un’ aspetto completamente naturale, questo è il sistema di filtraggio che fa per voi e per i vostri pesci.