Sphynx, il gatto sfinge

Lo Sphynx (gatto sfinge), è un gatto che rompe tutti i luoghi comuni che da sempre fanno parte del mondo dei felini. Oltre ad avere una fisiologia differente, la sua personalità somiglia di più a quella di un cane piuttosto che a quella di un qualunque felino. Questo gatto egiziano è stato il modello a cui si ispirò Steven Spielberg per creare il suo personaggio cinematografico più famoso, E.T.

Da dove viene lo Sphynx?

L’origine specifica di questa razza è sconosciuta, anche se sono state rinvenute alcune effigi raffiguranti gatti “nudi” su recipienti in argilla di epoca egiziana e precolombiana. Tuttavia, la razza attuale risale al XX secolo. Le prime comparse di gatti senza pelo sono state documentate dal 1960, ma solo dal 1966 si diede inizio ad un processo di allevamento. In realtà, questa razza felina è ancora agli esordi: ce ne sono solo 60 (circa) in tutto il mondo. Questo numero è dovuto al fatto che non è sempre facile trovare esemplari validi per l’allevamento.

Che aspetto ha lo Sphynx?

gatti-strani

La caratteristica che sorpende maggiormente in questa razza è la mancanza di pelo. Questa caratteristica non lo pone in una condizione sfavorevole rispetto ad altri gatti, anche se lo rende molto diverso al tatto. La sua pelle è liscia e la temperatura interna del corpo è elevata, in quanto non possiede un manto di peli che lo isoli dal freddo.

Lo Sphynx è un gatto di medie dimensioni, sano, forte e muscoloso. Le orecchie sono molto grandi e gli occhi sono di forma ellittica, come un limone. Il ventre è prominente e arrotondato, e la presenza di rughe sulla pelle non significa che sia avanti con l’età. Al contrario, in questa razza le rughe sono molto apprezzate, soprattutto quelle intorno al muso, tra le orecchie, intorno alle spalle e sul collo.

Qual è l’indole dello Sphynx?

A differenza della maggior parte dei felini, questo gatto è molto affettuoso ed è costantemente alla ricerca di coccole dai suoi proprietari. Questa razza non rientra nei canoni ordinari che in genere caratterizzano i gatti, in quanto presenta un misto di caratteristiche che appartengono alle scimmie, ai cani e ai felini. Questo gatto è affettuoso, giocherellone, intelligente e poco indipendente: non supporta la vita solitaria. Spesso viene definito come un piccolo pagliaccio, molto vivace e attivo.

Cosa mangia lo Sphynx?

gatto-con-abito

La dieta di questo animale deve essere equilibrata, molto ricca di nutrienti e, soprattutto, di grassi, poiché, essendo sprovvisto di peli, ha bisogno di bruciare un’elevata quantità di calorie per mantenere un’adeguata temperatura corporea. Questo gatto è molto goloso ed è sempre pronto a mangiare qualsiasi cosa, quindi è consigliabile tenere sotto controllo la sua alimentazione e offrirgli esclusivamente cibo per gatti.

Per questo il miglior cibo per il gatto sfinge è quello industriale che, grazie alla ricerca scientifica e veterinaria, è stato notevolmente migliorato nel corso degli anni. In commercio esistono diversi tipi di preparati, elaborati in base allo stato fisiologico dell’animale, compresi diete speciali per la prevenzione o la cura di malattie del gatto.

Oggi esiste sul mercato un alimento specifico per lo Sphynx, elaborato con prodotti che soddisfano le loro esigenze. Se preferite nutrirlo con un cibo industriale più generico, cioè, valido per qualsiasi razza, questo deve essere di alta qualità; inoltre bisogna tener presente che, essendo un gatto che mangia più del normale, potrebbe ingerire quantità eccessive di cibo.

È utile integrare il cibo secco con quello umido o semi-umido. Infine è molto importante che questo gatto abbia sempre a disposizione acqua fresca e pulita, indispensabile per mantenere una corretta idratazione.

Lo Sphynx ha bisogno di cure speciali?

Una dieta ad alto contenuto calorico produce un maggiore quantitativo di grasso che si deposita sulla pelle e cerume che si accumula nelle orecchie, quindi è necessario pulire regolarmente il padiglione auricolare con apposite salviette. Inoltre, l’igiene di questo gatto, seppur privo di peli, è importante quanto quella di altri gatti. Pertanto, sarà necessario fare un bagno settimanale in estate e uno mensile in inverno. Per questa particolare razza dovrete utilizzare shampoo e sapone dermoprotettivo, in quanto, essendo sprovvisto di mantello, questi prodotti saranno utilizzati a diretto contatto con la pelle.