Tutto ciò che c’è da sapere sullo Yorkshire Terrier

Sicuramente avrete visto un sacco di Yorkshire Terrier per le strade della vostra città. Si tratta di piccoli cani da compagnia dal pelo lungo, e non è raro vederli con un ciuffo sulla testa legato da un fiocchetto ed agghindati con svariati vestitini. Se avete intenzione di adottarne uno, qui troverete tutto ciò che c’è da sapere sullo Yorkshire Terrier.

Da dove viene lo Yorkshire Terrier?

Lo Yorkshire Terrier nasce dall’incrocio fra i diversi tipi di terrier delle isole britanniche. I suoi antenati venivano usati soprattutto per la caccia ai topi, e questo fu l’obiettivo principale dell’addestramento degli Yorkshire in un primo momento. I primi proprietari di questo cane erano lavoratori nell’industria tessile e della lana i quali, accarezzando il cane con le mani sporche di lanolina, provocavano la crescita accelerata del suo pelo, andando a migliorarne lucentezza e setosità.

Per questi motivi il valore dello Yorkshire Terrier cominciò a crescere e nel 1880 apparve per la prima volta in un’esposizione canina. A partire da quel momento fu addomesticato come cane da compagnia e per partecipare a concorsi di bellezza.

Qual è il suo aspetto?

terrier

Lo Yorkshire Terrier è un cane dalle piccole dimensioni, di circa 30 cm di altezza e con un peso che va dai 3 ai 5 kg. Possiede una testolina simpatica, con il cranio piano e un muso sporgente e accentuato. Ha le orecchie piccole e dritte, non molto distanti l’una dall’altra e a forma di V. La sua dentatura è regolare e potente e la coda sarebbe di lunghezza media, ma di solito viene tagliata in tenera età.

Il pelo di questa razza è lungo, brillante e folto, e presenta una tonalità grigia e rossiccia, con ciuffi dorati sulle orecchie. La durata media della sua vita è approssimativamente di 10 anni, anche se a volte può vivere di più.

Qual è il suo carattere?

Si tratta di una razza di cane monella e giocherellona, si affeziona in fretta ai suoi padroni. È molto socievole ed affetuoso, e non impiega molto tempo a fare nuove amicizie. Va molto d’accordo con bambini, altri cani, gatti e altri animali in generale, per cui è considerato ideale come cane da compagnia.

Ciò nonostante, è importante insegnare ai bambini che anche se si trovano davanti ad un cane che si lascia abbracciare facilmente, non deve essere stretto con troppa enfasi, in quanto si tratta di un essere vivente piccolo e delicato. Questo tipo di cane ha bisogno di poco spazio per vivere, per cui può tranquillamente stare in un piccolo appartamento anche se, come tutti i cani, necessita di attività fisica.

Per questo motivo deve essere portato ogni giorno a fare passeggiate e a giocare; è di carattere estremamente giocherellone, e di sicuro non si tirerà indietro di fronte a nessun gioco. Possiede inoltre un’ottima capacità di apprendimento e non sarà difficile educarlo e insegnargli a fare delle mosse. Nonostante però non abbia problemi a vivere in appartamento, non gli piace passare troppo tempo da solo, per cui non è adatto per quelle persone che passano tutto il giorno fuori casa. In ogni caso, con un po’ di attenzioni si potrà far sì che non si annoi mai.

Nonostante la sua piccola taglia, si tratta di un cane protettivo verso le sue cose. Possiede una grande perspicacia ed è in grado di captare subito lo stato d’animo delle persone che lo circondano, per cui si adatterà facilmente all’umore triste o preoccupato dei suoi padroni.

Com’è la sua salute e di che attenzioni ha bisogno?

pettinare-cane

In generale questo cane gode di una buona salute, anche se tende a soffrire di problemi oculari ereditari, come per esempio le cataratte, l’atrofia progressiva della retina, la cheratocongiuntivite secca o la cheratite ulcerativa. È inoltre propenso a contrarre problemi ortopedici come la malattia di Legg-Calve-Perthes e la lussazione degli arti. Negli ultimi anni è stata riscontrata con maggior frequenza in questa razza la malattia di Von Willebrand, malattia congenita che implica dei difetti nella coagulazione del sangue.

Per quanto riguarda le cure a cui sottoporlo, ci sarà sicuramente un bagno al mese (come minimo), spazzolarlo ogni settimana e pettinarlo giornalmente. Oltre a ciò non ha bisogno di attenzioni particolari, per cui è adatto per quelle famiglie con bambini.