Gli amici più fedeli

Che i cani siano tra i nostri più fedeli amici è un dato di fatto. Sono tantissime le storie e gli esempi della nobiltà dei loro sentimenti. Affermare che un cane vi mostrerà fedeltà fino al vostro ultimo respiro, e persino dopo la morte, non è un’assurdità. La domanda, in ogni caso, è: perché questi animali riescono a stabilire con gli umani dei rapporti così particolari?

In che modo provano amore i cani?

salvare-un-cane

Nel mondo della scienza, che alle volte si distacca parecchio da quella che è la realtà evidente e quotidiana delle cose, esistono diverse correnti di pensiero.

Se alcuni studiosi sostengono che i cani siano capaci di provare un forte attaccamento verso le persone, altri ritengono che agiscano solo per interesse.

Il cane, così come l’uomo, presenta una specie di centro del piacere all’interno del cervello, che gli consente di provare delle sensazioni piacevoli. È questo il punto in cui si secerne l’ossitocina, ormone che nell’uomo è legato ai circuiti amorosi e alla felicità.

Ma la fondatezza di questi dati non è ancora tale da riuscire a dare una risposta certa e inequivoca alla domanda: i cani sono in grado di provare amore?

Umani e cani, uniti dall’ossitocina

Partiamo dall’idea che sia i cani che gli uomini possono provare, in parte, quella chimica che chiamiamo amore, poiché entrambe le specie secernono l’ossitocina.

Tuttavia, secondo alcuni ricercatori, ciò non basta per affermare che i cani abbiano la capacità di amarci, o che il loro modo di essere fedeli e affettuosi non sia altro che il tentativo di ottenere qualcosa da noi.

Lo scienziato veterinario Fred Metzger dell’Università della Pennsylvania, Stati Uniti, sostiene che i cani non provano amore come le persone.

Amore e ricompense

È dunque possibile collocare Metzger tra coloro che guardano con scettiscismo l’amore che i cani provano per i loro padroni. Secondo il suo parere, infatti, l’affetto che i cani dimostrano ai loro padroni è unicamente volto all’ottenimento di una qualche ricompensa.

Secondo questo ragionamento, l’animale sa che attraverso un trucco o una moina per ingraziarsi il suo proprietario, può ottenere un premio:

Mettere in dubbio la fedeltà

Metzger conclude dicendo che i cani impiegano ben poco tempo a collegare il rapporto tra la quantità di affetto dimostrato al padrone e la dimensione della ricompensa.

Lo studioso si è inoltre chiesto se la tanto menzionata fedeltà del cane al suo padrone non sia un falso mito.

A sostegno di questa tesi, sfida a vedere che cosa succederebbe se lasciassimo per una stagione il nostro animale in affidamento ad un’altra famiglia, che lo tratti con la nostra stessa considerazione. Il professore stesso dà la soluzione: la amerà tanto quanto la sua famiglia originale.

I cani vi sono fedeli perché vi amano

Che siano guidati da un interesse o meno, i legami che si creano tra umani e animali sono di grandissima intensità. Chiunque abbia un amico a quattro zampe potrà confermarlo.

Se le esperienze personali di moltissimi padroni non vi sembrassero sufficienti, possiamo ribattere a Metzger citando uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Comparative Psychology, in cui si indica che l’affetto dei cani nei confronti degli umani è reale, e non guidato da secondi fini.

D’accordo con le conclusioni di una squadra guidata dal neurologo Michael Hennessey, l’amore che i cani provano per le persone che si prendono cura di loro è più intenso di quello che sentono per gli altri esemplari della loro specie, e persino per i loro stessi fratelli.

“La storia offre più esempi della fedeltà dei cani di quella degli amici”

-Alexander Pope-

Amici leali nel tempo

cane-sofà

Oltre agli studi scientifici, le testimonianze di amore e fedeltà dei nostri amici a quattro zampe non fanno che moltiplicarsi e aumentare ogni giorno:

  • Cani che passano il resto della loro vita sulla tomba del loro padrone.
  • Animali persi o rubati che percorrono grandi distanze per tornare nelle loro case.
  • Cani che aspettano invano i loro padroni deceduti sulla porta di un ospedale, o che lo cercano tutti i giorni nelle stazioni dei treni o alle fermate degli autobus.
  • Animali che non esitano a rischiare la propria vita per difendere i loro cari.

Avete ancora dubbi sulla fedeltà del vostro piccolo amico?