In vacanza con il vostro animale domestico

Le vacanze sono il periodo più atteso dell’anno, ma per alcuni di noi, arrivati i mesi estivi comincia la preoccupazione di come sistemare i nostri animali domestici. Lo scorso anno avete affidato il cane o il gatto a parenti o amici oppure ad una pensione per animali, ma quest’anno avete deciso di portarlo con voi? Benissimo, tuttavia ci sono diverse cose da sapere prima di progettare la vostra vacanza, aspetti da considerare prima della partenza e durante il viaggio.

In questo modo la vacanza con l’amico a quattro zampe resterà un momento indimenticabile per tutti.

In vacanza con il cane: prima della partenza

viaggiare all'estero con il cane

La prima cosa da verificare, forse la più importante, è se il luogo in cui avete deciso di trascorrere le vacanze accetti gli animali. Al giorno d’oggi sono molti gli ostelli, gli alberghi e gli appartamenti in affitto che vi permettono di portare con voi il vostro animale domestico.

Un altro fattore da considerare sono i documenti relativi al vostro piccolo amico. Il libretto sanitario con le sue vaccinazioni dovrà essere in ordine. Se viaggiate all’estero, sarà necessario munirsi di passaporto canino e conoscere le norme del paese di destinazione relative all’entrata e uscita degli animali.

Dovrete, inoltre, informarvi presso la compagnia aerea, di navigazione o altro circa le condizioni di viaggio riservate agli animali.

Assicuratevi che il trasportino sia delle dimensioni giuste per il vostro animale domestico, altrimenti il viaggio diventerà un calvario per lui.

Se il vostro pelosetto soffre di nausea in auto, è probabile che accada anche in aereo, in nave o in treno. In questo caso, chiedete al vostro veterinario di consigliarvi un rimedio anti nausea appropriato.

I bagagli

Anche il vostro amico a quattro zampe ha diritto al suo bagaglio: è essenziale che portiate con voi tutto il necessario per il cane o il gatto.

Ecco una lista di quello che servirà:

  • Shampoo per il cane.
  • Spray antipulci (nelle mete di vacanza potrebbero essercene più di quello che pensate).
  • Ciotola per l’acqua. Nel caso in cui vi permettano di viaggiare con il vostro cane, dovrà essere comoda per far bere l’animale anche durante il viaggio.
  • Cibo: anche se la cosa migliore è far viaggiare l’animale a stomaco vuoto, se il tragitto è lungo dovrà mangiare qualcosa. Portate cibo confezionato, è più pratico e pulito.
  • Passaporto, iscrizione all’anagrafe e libretto sanitario.
  • Sacchetti igienici per raccogliere gli escrementi.
  • Rotolo di carta assorbente (in caso di pipì imprevista).

Durante il viaggio

Auto

Chi porta l’animale in auto deve predisporre un trasportino per evitare incidenti e situazioni pericolose. Ogni 2 o 3 ore concedetevi una sosta per stirare le gambe e le zampe. Se vi fermate per un caffè o per mangiare, non lasciate mai il cane in macchina sotto il sole. Legatelo con il suo guinzaglio all’ombra e con la sua ciotola dell’acqua e del cibo.

Aereo

Le regole per il trasporto degli animali variano a seconda delle compagnie aeree e del volo, quindi occorrerà informarsi prima dell’acquisto del biglietto.

L’animale viaggerà in cabina con voi o nella stiva a seconda del peso e delle dimensioni. Alcune compagnie aeree vietano l’accesso ad alcune razze canine, tanto in cabina quanto nella stiva.

I cani di piccola taglia e i gatti potranno salire con voi in cabina, chiusi nell’apposita gabbietta. Il peso massimo consentito, compreso il cibo e il trasportino, può variare a seconda della compagnia, dai 10 ai 6 kg.

Se l’animale supera il peso o le dimensioni consentite dovrà andare nella stiva. Dovrete procurarvi un trasportino sufficientemente ampio, affinché il vostro amico possa stare in posizione eretta e girarsi comodamente. Deve essere un trasportino omologato, per cui vi consigliamo di consultare le condizioni di trasporto e di acquistarlo in un negozio di fiducia. Per quanto riguarda l’opportunità o meno di sedare l’animale parlatene con il vostro veterinario e consultate il regolamento.

Dovrete presentarvi al check in con anticipo, con il vostro animale e il trasportino. L’animale, durante il viaggio, non mangerà: ricordatevi quindi di dargli da bere prima di imbarcarvi. 

Quasi certamente dovrete mostrare i documenti dell’animale.

Treno

gatto-nel-trasportino

È recente la normativa che permette di viaggiare in treno con il cane, però seguendo certe regole.

Trenitalia, ad esempio, permette di viaggiare gratuitamente con cani di piccola taglia e gatti custoditi nel trasportino. Per i cani di taglia superiore occorrerà acquistare un biglietto a prezzo ridotto.

Anche in questo caso sarà necessario portare il libretto sanitario e l’iscrizione all’anagrafe canina, da esibire anche al controllore, pena una multa e l’obbligo di scendere dal treno.

Andare in vacanza con il vostro amico a quattro zampe sarà un’esperienza bellissima, da godere completamente, senza quella continua preoccupazione di come venga trattato l’animale in vostra assenza.