Vi presentiamo la famiglia dei Retrivier

I Golden Retriever sono probabilmente la razza canina più conosciuta e gettonata del mondo: la loro vitalità e la loro docilità non hanno prezzo. Ma, a parte questo, sapevate che i Golden Retriever sono solo uno degli esponenti della meravigliosa famiglia dei Retriever? Nel caso in cui non conosciate le differenti varianti di questa famiglia, vi vogliamo offrire una panoramica che finirà per innamorarvi!

La famiglia dei Retriever: aspetti comuni

golden_retriever

Ogni componente della famiglia dei Retriever ha delle caratteristiche genetiche che lo differenziano dalle altre razze. Ad esempio, proprio per il fatto che questa razza è stata allevata e selezionata per essere impiegata nella caccia, la predisposizione di questi cani al riporto di oggetti è determinante: non a caso Retriever significa “colui che recupera”.

I Retriever inoltre sono cani di taglia medio-grande, tendenzialmente forti e robusti e possiedono orecchie pendenti. Si tratta di cani intelligenti, volenterosi, che non si tirano mai indietro per portare a termine ciò che gli viene ordinato di fare: per questo motivo sono animali molto facili da addestrare. Nonostante tutto, la loro eccessiva esuberanza, se non viene gestita nel modo giusto con un esercizio adeguato, potrebbe darvi qualche serio grattacapo.

Ma vediamo più dettagliatamente i membri di questa famiglia.

Flat Coated Retriever

Poco conosciuto in Italia, è un cane con una grande passione per l’acqua, in cui ama tuffarsi sempre volentieri, dal momento che proviene da allevamenti orientati alla caccia in terra e in acqua. Il suo manto è simile a quello dei Golden Retriever, anche se il suo colore è nero o marrone, con occhi piccoli e profondi. Di tutta la famiglia Retriever, è quello di taglia più piccola e il carattere più equilibrato, aspetti che lo rendono un cane da compagnia ideale, anche in spazi chiusi.

Labrador Retrieverlabrador_retriever

Questo discendente dei Terranova ha un’olfatto specialmente sviluppato. In apparenza è simile al Golden Retriever, ma a differenza di questi ultimi, il suo pelo è corto e presenta una varietà più ampia di colore, infatti può essere nero, marrone o color crema. Generalmente si tratta di un cane molto esuberante è ha le stesse necessità di spazio degli altri cani appartenenti a questa famiglia, con la particolarità di essere molto attaccato alle persone e di soffrire molto la solitudine. Lasciare un Labrador Retriever da solo per troppo tempo può significare ritrovarsi  con la casa completamente distrutta.

Chesapeake Bay Retriever

È conosciuto come il Retriever della Baia di Chesapeake e si distingue per essere l’Ercole della famiglia. È anche un eccellente cane da ricerca, con un pelo la cui colorazione spazia su una vasta gamma di marroni e si presenta più grasso rispetto a quello degli altri membri di questa famiglia, fatto che gli conferisce una protezione extra. Ha la testa grande, come pure gli occhi, che di solito sono gialli o ambrati.

Questo cane è specialmente poco indicato per vivere in spazi piccoli e ha bisogno di un padrone molto attivo, perciò è adatto a famiglie con bambini o con giovani adulti che pratichino attività all’aria aperta, affinché l’animale non si annoi né soffra di stress.

Golden Retriever

Conosciuto anche come cane da riporto biondo dorato, è il membro della famiglia dei Retriever più famoso e conosciuto a livello mondiale. Si distingue per la sua stazza grande, forte e robusta, anche se l’espressione del suo muso trasmette mansuetudine. Adora molto correre, specialmente all’aria aperta, motivo per cui è ideale per la vita in campagna, anche se si adatta facilmente alla vita domestica. Ha bisogno di fare molto esercizio e di essere costantemente occupato. Le tonalità del suo manto variano dal color crema al dorato. È un cane dalla corporatura solida e muscolosa, intelligente e buono con i bambini.

Curly Coat Retriever

È un Retriever riconoscibile per il suo manto arricciato. Si tratta di una cane di origine britannica e presenta una analogia genetica con il Terranova. Il suo aspetto è abbastanza singolare, la sua stazza è grande, come tutti i Retriever, il suo pelo è arricciato come il Barbone e il muso è allungato, a forma di forbice. Questo animale ha un carattere estremamente affettuoso ed è assolutamente leale verso i membri della sua famiglia, mentre invece si mostra poco socievole verso gli sconosciuti. Proprio come accade con il Chesapeake Bay, non è adatto a vivere in ambienti piccoli.

Nova Scotia Duck Tolling Retriever

Una denominazione lunga per un cane eccezionale che vanta, oltretutto, un’origine ben precisa e concreta: questo cane infatti nasce dagli incroci di altre razze di Retriever con il preciso obiettivo di ottenere un cane da caccia in grado di riportare la selvaggina (specialmente anatre), nella provincia di Nuova Scozia, in Canada. Il suo manto può avere una tonalità che varia dal rosso all’arancione, con un doppio strato impermeabile, di lunghezza media. È un cane che ha tendenza ad essere dominante, per questo motivo ha bisogno di un padrone che sappia trasmettergli con chiarezza qual è il suo ruolo e il posto che occupa all’interno della famiglia, perché altrimenti potrebbe scatenarsi una continua lotta per la supremazia.