Wan Yan, il milionario che salva migliaia di cani

Chi ama gli animali ha un sogno: che tutti i cani randagi trovino una famiglia che li ami e una casa in cui essere sereni e felici. Purtroppo è solo un sogno. Ci vorrebbero davvero soldi, e moltissime persone dal cuore d’oro. Tuttavia, non bisogna disperare ed essere pessimisti. In tutto il mondo ci sono molte persone che amano gli animali e che sarebbero disposte a tutto per aiutarli. Ne è una prova anche questo blog che esiste grazie a voi che amate i vostri animali da compagnia, che ve ne prendete cura tutti i giorni e li rispettate.

Oggi vogliamo raccontarvi la storia di Wan Yan, un giovane imprenditore cinese di 29 anni che ha rinunciato a tutti i suoi averi per salvare centinaia di cani. Siete curiosi?

Wan Yan e il suo cagnolino

cani-in-strada

Wan Yan è sempre stato un amante degli animali, ma non avrebbe mai potuto immaginare di arrivare a tanto per aiutarli. Wan Yan viveva a Changchun, con il suo amato cagnolino. Un giorno il suo animale scomparve. Svanì nel nulla. Potete ben immaginare la disperazione del suo proprietario. Invece di starsene con le mani in mano, Wan Jan, giovane imprenditore di soli 29 anni, cominciò a cercare il suo fedele amico in lungo e in largo. Si mise a percorre tutte le vie di Changchun, affisse centinaia volantini con la foto del suo cane, bussò a tutte le porte e si recò in tutti i canili della zona. In strada vide centinaia di cani abbandonati, affamati e infreddoliti, e gli si strinse il cuore pensando che anche il suo amato cagnolino poteva trovarsi in una situazione del genere.

Purtroppo la sua ricerca non ha avuto un lieto fine, poiché il cagnolino di Yan non fece più ritorno. Tuttavia, l’esperienza, anche se dolorosa,fece aprire gli occhi a Wan Yan.

Infatti, dopo aver cercato il suo cane dappertutto, decise di provare anche nel mattatoio della città. Wan Yan non trovò il suo cane, ma poté vedere con i suoi occhi l’orrore di quel posto. Wan Yan rimase sconvolto e decise che era giunto il momento di prendere una decisione, e di mettersi all’opera.

Wan Yan e la sua decisione

Wan Yan sa di essere un uomo fortunato e sente l’obbligo di usare i suoi beni per salvare quanti più cani possibile. Per questo nel 2012 ha acquistato un mattatoio abbandonato, per trasformarlo in un rifugio per randagi, il Changchun animal rescue. Qui gli animali ricevono tutte le attenzioni veterinarie di cui hanno bisogno, sono alimentati, amati e trattati con rispetto.

In soli tre anni Wang Yan è riuscito a salvare più di duemila animali e a darli in adozione. Oggi nel rifugio ci sono ancora 215 cani che aspettano di trovare una famiglia che li adotti. Per mantenere il rifugio, il giovane imprenditore ha speso tutti i suoi averi. Tuttavia, non chiede denaro, ma solo donazioni di cibo e aiuto per far conoscere a più persone possibili il suo progetto.

Pentito?

Dopo aver letto questa commovente storia, molti potrebbero chiedersi se dopo aver perso tutte le sue ricchezze, Wan Yan si sia pentito della sua scelta. Riportiamo le parole dello stesso protagonista

La mia vera ricchezza si trova in questi migliaia di cani che hanno trovato una casa e che mi saranno sempre riconoscenti. Questo è ciò che riempie la mia vita e il mio cuore. 

-Wan Yan-

Senza dubbio è un uomo dal cuore d’oro, che ha saputo dare un vero scopo alla sua vita. Nonostante l’avarizia, il consumismo e il materialismo, ci sono tante persone che hanno capito che il denaro è solo un mezzo per fare del bene.

Cos’è l’autentica felicità?

cani-bassotti

Alcuni dicono che il denaro non rende felici, e questo è vero. D’altronde la felicità è un sentimento, e i sentimenti sono immateriali. La vera gioia è donare e condividere quello che abbiamo con chi amiamo.

Il giusto ha cura della vita delle sue bestiole, ma le viscere degli empi sono crudeli.

-Proverbio Biblico-

Vorremmo che ci fossero molte più persone desiderose di provare la gioia della condivisione, dando ai nostri amati animali una vita migliore. Vogliamo anche fare i complimenti a Wan Yan ed esprimergli la nostra ammirazione per il suo gesto. Buona fortuna!

Immagine per gentile concessione di Vicki Warwick e Juanedc.