5 animali che vivono sul Nilo

· 26 settembre 2018
Esiste una tale varietà che sarebbe impossibile riassumere tutte le specie selvatiche che sopravvivono grazie alle acque del Nilo.

Con i suoi 6853 km, il Nilo è il secondo fiume più lungo del mondo. Rappresenta una delle più importanti riserve di acqua dolce del pianeta e irriga oltre 10 paesi nell’Africa orientale. Ovviamente è fondamentale per la fauna locale. Ospita, infatti, migliaia di specie e, proprio per questo, nel seguente articolo vi parleremo dei più interessanti animali che vivono sul Nilo.

Quali sono gli animali che vivono sul Nilo?

Secondo solo al Rio delle Amazzoni, il fiume sacro degli Antichi Egizi si estende dal Mar Mediterraneo fino al Lago Vittoria e dà vita a milioni di esseri viventi. Esiste una tale varietà che sarebbe impossibile riassumere tutte le specie selvatiche che sopravvivono grazie alle acque del Nilo. Siamo però riusciti a creare un elenco con 5 animali molto interessanti e rappresentativi di questo spettacolare fiume, che possiede un bacino idrografico di 3 milioni e mezzo di km² e una portata media di 5100 metricubi al secondo:

1. Pesce persico

Il persico – visibile nella foto in alto – è uno dei tanti pesci che potete trovare in questo fiume. Si trova prevalentemente nella regione dell’Etiopia e si caratterizza per le sue grandi dimensioni. Sono stati registrati esemplari adulti di ben due metri di lunghezza e oltre 200 chili di peso.

È la specie esotica più invasiva del pianeta. Dalla sua introduzione nel lago Vittoria, ha causato la scomparsa di 200 pesci nativi. E’ stato persino girato un documentario su questa incredibile storia, intitolato L’incubo di Darwin, che narra il prima e dopo l’arrivo del pesce persico nel Nilo e nei suoi affluenti.

2. Coccodrillo

E’ l’inquilino più famoso del Nilo, ma non è presente in tutto il corso del fiume africano, da quando fu costruita la famosa diga della città di Assuan. Attualmente si trova a sud di questa opera di ingegneria civile. Il coccodrillo del Nilo è una delle tre specie che popolano l’Africa e può raggiungere i sei metri di lunghezza.

Coccodrillo del Nilo appoggiato sul bagnasciuga

Il colore del suo corpo – coperto di squame – è verde oliva brillante o scuro e giallo pallido sul ventre. Trascorre i giorni tra l’acqua del fiume e la sabbia sulla riva. Si nutre degli animali che si avvicinano alle acque per poter bere: li trascina sott’acqua e li affoga. Dal momento che non mastica, questo coccodrillo addenta la preda e inizia a girarsi su sé stesso, velocemente, con l’obiettivo di smembrare la sua vittima e, così, poterla consumare meglio.

3. Tartaruga dal guscio molle africana

Questa specie di testuggine è molto interessante, come indica il suo nome, perché ha un carapace morbido. Si tratta di uno degli animali che vivono sul Nilo, ma il loro habitat si estende dal Medio Oriente alla Turchia e a gran parte dell’Africa. E’ presente soprattutto in laghi, fiumi e lagune d’acqua dolce. In casi eccezionali, può abitare sulle coste e sulle acque salmastre. Trascorre la maggior parte del tempo sommersa e riemerge in superficie per potersi scaldare con i raggi solari.

Gruppo di tartarughe del Nilo si riscaldano al sole

Purtroppo è in pericolo di estinzione, misura quasi un metro di lunghezza, per un peso di circa 40 kg e i maschi sono più piccoli delle femmine, anche se possiedono una coda più lunga e robusta. Per quanto riguarda il corpo, possiede un forma ovale ed è di color marrone. Si nutre di anfibi, pesci, crostacei, piante e semi. Le femmine depositano fino a 100 uova ogni stagione.

4. Mosca tse-tse

Appartenente al genere Glossina, questo insetto succhia il sangue dei mammiferi ed è responsabile della trasmissione di varie malattie, inclusa la malaria e la malattia del sonno. Si considera che, in Africa, è in grado di provocare circa 10 mila morti ogni anno.

Mosca tse tse ferma su un tavolo

Per quanto riguarda il suo corpo, è molto simile a una normale mosca, ma presenta alcune variabili facili da distinguere. Per esempio, piega le ali completamente quando è a riposo e possiede un tronco che ‘fuoriesce’ dalla parte inferiore della testa.

5. Ippopotamo

Questo grande mammifero erbivoro è un altro degli animali che vivono sul Nilo, ed è presente in tutta l’Africa subsahariana. Trascorre la maggior parte della sua vita in acqua dolce e forma gruppi di fino a 100 membri, guidati dai maschi dominanti e piuttosto territoriali (il loro comportamento cambia quando si trovano sulla terraferma).

Ippopotamo immerso in acqua

L’ippopotamo del Nilo è il terzo mammifero più grande al mondo – dopo l’elefante e il rinoceronte – e pesa fino a tre tonnellate. Sebbene il suo corpo sia abbastanza robusto, può correre e raggiungere grandi velocità su brevi distanze. Molti, ancora oggi, si sorprendono: ma è proprio l’ippopotamo ad essere l’animale più pericoloso del Continente Nero.