5 diverse razze di levrieri

· 6 agosto 2018

Sappiamo tutti che tipo di cane è un levriero, ma sapevate che ci sono diverse varietà e che sono molto diverse le une dalle altre? In questo articolo vi parleremo delle più famose razze di levrieri e quali sono le loro caratteristiche.

Si tratta di animali molto antichi e che provengono da diverse parti del mondo. Sono razze di levrieri assai rappresentativi di questa tipologia di cane, diffusa praticamente in tutti i cinque continenti.

Le diverse razze di levrieri

Levriero afgano

Questo cane – visibile nella foto in alto – è uno dei più sorprendenti levrieri che esistano. Ha una pelliccia molto lunga, che risalta su qualsiasi altra caratteristica del suo corpo. I suoi peli sono lisci e setosi, di un brillante colore dorato. Anche se questo potrebbe sembrare un impedimento per muoversi e correre, non lo è affatto.

Questo animale è in grado di raggiungere i 60 km/h, come velocità massima, essendo in grado di mantenere i 20 km/h indefinitamente. Viene dall’Afghanistan, come suggerisce il nome, e fino a poco tempo fa era quasi impossibile adottare un esemplare di questa razza,. Infatti, era venerato e protetto come un tesoro nazionale.

In effetti, tutti i cani afghani che erano nel paese, un tempo appartenevano al monarca, finché arrivarono le truppe britanniche e, nel corso dell’invasione, riuscirono a importare nel loro paese i primi esemplari. Con il tempo si espansero nel resto d’Europa.

Levriero russo

Se c’è un levriero elegante, alto e magro, con un portamento che attrae davvero tutti, questo è il levriero russo. È anche conosciuto con il nome di Borzoi e fu per anni il cane di zar e nobili russi, che lo usavano per dare la caccia ai lupi.

Borzoi

Oltre ai lupi, serviva per cacciara anche le lepri, un elemento che ci fa capire quale velocità possa raggiungere questo bellissimo canide. Tuttavia, nonostante le sue abilità, la bellezza era ciò che la maggior parte dei monarchi ammiravano in lui. E, quindi, era facile trovare alcuni esemplari all’interno dei loro palazzi.

Si ipotizza che questa razza sia nata da un incrocio tra levrieri arabi, specialmente osservando i loro peli, che li proteggono dai climi più freddi.

Azawakh

Questo levriero viene dall’Africa, da una delle aree vicino al deserto. Si crede che sia stato allevato dalla tribù dei Tuareg. È utilizzato per la caccia di conigli e lepri grazie al fatto che può raggiungere velocità fino a 40 km/h.

Levriero azawakh corre sul bagnasciuga

A differenza di altre razze di levrieri, l’Azawakh è più alto che lungo. Come nel caso del levriero afgano, in passato era il simbolo della tribù, motivo per cui la sua vendita non era permessa. La sua esportazione fu consentita solo a partire dagli Anni Settanta e ciò permise una discreta diffusione in Europa.

Si narra che un cacciatore occidentale fosse riuscito a salvare un levriero durante una carica di elefanti e che la tribù, in segno di riconoscenza, gli permise di portar con sé due esemplari, un maschio e una femmina.

Levriero scozzese

Apparentemente, il Deerhound non assomiglia a un levriero. Le sue lunghe zampe e il suo corpo snello lo rendono davvero un animale particolare. Per anni è stato usato in Scozia per cacciare cervi e cinghiali grazie non solo alla sua velocità, ma anche alla sua forza.

Galgo scozzese peloso grigio in una foresta

Non è ben noto da dove provenissero i primi esemplari di questo levriero, poiché alcuni credono che furono i Fenici a portarli in Scozia, mentre altri pensano che sia stata opera dei Celti.

I suoi lunghi peli sono perfetti per proteggerlo dai freddi inverni scozzesi. È interessante notare che la pelliccia non è presente nella parte inferiore delle sue zampe, dandogli un aspetto molto simile a quello di una pecora.

Banjara

Tra tutte le razze di levrieri, questa è sicuramente la meno conosciuta. Proviene da Banjara, in India, l’unico posto dove gode di una certa popolarità. Molti credono addirittura che non sia sufficientemente distribuito per poter essere considerata una razza a parte.

Levriero banjara salta e corre nella natura
Fonte: https://commons.wikimedia.org/

Il suo aspetto allungato, alto e snello non lascia dubbi sul fatto che sia un levriero, ma sul suo volto ci sono alcune caratteristiche che rivelano l’incrocio con altre tipologie di cani. Un motivo per cui classificarlo è davvero complicato. Ad ogni modo, la sua velocità e le sue abilità gli hanno fatto guadagnare un posto tra le più famose razze di levrieri.