6 regole per convivere con un gatto

Si dice che i gatti siano gli animali più difficili da capire. Di sicuro gli amanti di questa specie non saranno d’accordo. Però è vero che capire un gatto può risultare, a volte, complicato. Se avete un felino, o state pensando di adottarne uno, leggete questo articolo sulle regole per convivere con lui.

Regole per convivere con un gatto

Questa guida è stata elaborata con l’aiuto di veterinari esperti, e vi servirà per comprendere un po’ di più questa specie che fa parte della vita degli esseri umani da circa 9.000 anni. Ecco alcune linee guida per convivere con un gatto.

Se è la prima volta che avete a che fare con un gatto, ricordatevi che non è un cane

Già sappiamo che si tratta di due specie diverse. Tuttavia, quando adottiamo un gatto per la prima volta, potremmo sperare che abbia dei comportamenti simili a quelli dei cani. Ebbene, si tratta di un errore madornale. Puño, un disegnatore di Madrid, spiega questo concetto così:

“Il cane è un lupo che si è avvicinato ai nostri falò da cacciatori, e noi lo abbiamo sottomesso prendendolo a bastonate, ecco perché sopporta le urla e la dominazione. Invece, il gatto si è avvicinato di sua volontà ai granai che abbiamo costruito nel deserto, attratto dai roditori che si accumulavano all’interno. Per questo motivo, prova una naturale curiosità verso gli umani e si arrabbia se viene sgridato o colpito, anche se debolmente”.

gatto a pancia in su con padrone per terra

La casa non sarà più solo vostra

Una volta che adottate un gatto, la casa sarà di tutti e due. I felini sono territoriali e si impossessano di tutto ciò che li circonda. Non dimenticate che non siete voi ad avere un gatto, ma è il gatto ad avere un umano. Se lo accettate, vi lascerà vivere con lui.

Se lo fate dormire anche solo una notte con voi, non dormirete più soli

Sebbene i gatti siano molto indipendenti, sono territoriali. Ma anche affettuosi. Questi due aggettivi uniti fanno sì che, se per una sola notte fate dormire il vostro amico peloso sul letto con voi, ciò accadrà per tutte le notti a venire.

Se non volete che accada, sarà meglio che non lo facciate mai entrare nella vostra camera.

Invece, se vi fa piacere che dorma con voi, lasciatelo entrare. Ma ricordatevi che avrete sempre  compagnia nella stanza dal quel momento in poi.

Tranquilli, il vostro gatto vi ama

I gatti non sono animali espressivi come i cani, che mostrano la loro felicità nel vedervi quando tornate a casa, o semplicemente quando passano del tempo con voi. Ma state tranquilli, il vostro gatto vi ama, solo che non ve lo dimostra facendovi le feste. Magari si farà le unghie nel suo posto preferito o si struscerà sulle vostre gambe.

gatto tigrato sul tappeto

Se vivete con un gatto, avrete bisogno di:

  • Un’aspirapolvere
  • Un rullo raccogli peli
  • Un pettine

C’è uno svantaggio nel convivere con un gatto: perde molto pelo. Si spargerà in tutti gli angoli della casa. Potete dire addio ai vostri vestiti neri e sperate che il vostro divano non sia di velluto.

Spazzolate il vostro felino ogni giorno e passate l’aspirapolvere spesso, per evitare che il pelo si accumuli, poiché potrebbe procurarvi una reazione allergica.

Se non fanno le fusa…

Si dice che i gatti facciano le fusa quando sono felici, ma questo non vuol dire che non lo siano se non le fanno. Nonostante ciò, questo fatto potrebbe indicare che qualcosa non va. O magari le fanno quando stanno male o provano dolore. Se pensate che il vostro gatto faccia le fusa senza un motivo apparente, portatelo immediatamente dal veterinario.

Seguite questi consigli per poter convivere con un gatto, vi renderanno la vita molto più facile.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche