6 specie di salamandre della penisola iberica

27 Marzo 2019
Poiché hanno bisogno di vivere in ambienti molto umidi, come gli stagni o i fiumi, sono indicatori affidabili della salute di un ecosistema.

Conoscete le specie di salamandre della penisola iberica? La varietà di ecosistemi di questa zona ne fa un luogo perfetto per la sopravvivenza di molte specie: non solo uccelli, insetti o piante.

Pertanto, entriamo nei dettagli e vi invitiamo a scoprire 6 specie di salamandre dalla penisola iberica.

Le salamandre della penisola iberica

Le salamandre e i caudati (anche chiamati urodeli) sono membri di una famiglia di anfibi che hanno la coda. Hanno bisogno di vivere in ambienti molto umidi, quindi di solito si trovano nei fiumi o negli stagni.

Sono un grande indicatore della salute ecologica di un luogo: se sono nell’area, significa che l’acqua è pulita e che c’è una certa varietà di insetti da nutrire.

Le salamandre della penisola iberica sono molto diverse fra loro: questo posto è privilegiato per poter godere di così tante sottospecie di questi animali, che variano per dimensioni, colori e abitudini. Queste sono solo alcune delle specie di salamandre della penisola iberica:

1. La salamandra comune

La salamandra comune – vedi foto di apertura all’articolo – si estende in quasi tutto il Portogallo, tranne la frangia meridionale e sale verso nord fino alla Galizia. Parte del suo territorio occupa anche l’Estremadura e persino Huelva.

È un grande anfibio, che può raggiungere i 23 centimetri di lunghezza. Ha la testa grande e appiattita, anche se alcuni esemplari hanno il muso a punta. Gli occhi sono grandi, sporgenti e di colore marrone scuro.

La salamandra comune è di colore nero con delle strisce e macchie gialle: a seconda della zona in cui vive, le dimensioni delle strisce variano. In alcune sono presenti dalla testa alla coda, mentre in altre sono solo su alcuni punti della colonna vertebrale.

2. La salamandra fastuosa

Queste salamandre della penisola iberica sono distribuite nella parte nord: vivono in parte della Galizia, delle Asturie, della Cantabria, dei Paesi Baschi e raggiungono persino i Pirenei.

Come la salamandra comune, è di dimensioni robuste, anche se i suoi colori sono invertiti: la sua pelle è gialla e con strisce e punti neri.

Specie di salamandra

3. La salamandra morena

La salamandra morena condivide l’habitat con alcune salamandre comuni e possono persino riprodursi tra di loro.

Ha contatti con i suoi simili che vivono nel sud del Portogallo, anche se il suo habitat si estende dalla Sierra de Cazorla e Segura lungo tutto il nord dell’Andalusia.

Salamandra morena

Ci sono due differenze fondamentali rispetto alla salamandra comune: la testa è meno piatta e il naso è più lungo. Inoltre, la pelle è nera e possono apparire macchie gialle e rosse. I colori della pelle sono così casuali che alcuni sono completamente rossastri e altri, invece, non hanno macchie.

4. Il caudato del Montseny

Come dice il nome, questo caudato è tipico della catena montuosa del Montseny. È una specie di anfibio molto minacciato e in grave pericolo di estinzione: ha un habitat molto ridotto e le sue abitudini notturne rendono molto difficile studiare quanti esemplari sono rimasti, ma si stima che siano pochissimi.

Tritone del Montseny tra salamandre della penisola iberica

È più piccola della precedente specie di salamandra della penisola iberica: raggiunge appena gli 11 centimetri di lunghezza quando è adulta. Mangia piccoli insetti acquatici.

Il caudato del Montseny è marrone e presenta piccole macchie gialle ai lati della coda. Inoltre, la pancia è di un colore più chiaro. Sono animali solitari e inafferrabili, che trascorrono la giornata nascosti e svolgono quasi tutta la loro attività durante la notte.

5. Il pleurodele di Waltl

Il pleurodele di Waltl è il più grande caudato in Europa, poiché raggiunge i 30 centimetri di lunghezza. Vive nella metà meridionale della penisola iberica, ogni volta che trova un habitat con l’acqua: a terra è molto goffo, anche se è un grande nuotatore e si sviluppa meglio nell’acqua.

Salamandra nera tra salamandre della penisola iberica

Ha un corpo molto riconoscibile: la testa è grande e larga, mentre il corpo è ampio e schiacciato. Invece, la coda è schiacciata lateralmente.

È di colore brunastro con macchie di colori diversi, in particolare nero e giallo. Sui lati del corpo può presentare delle piccole creste caudali.

6. Il tritone pigmeo

Il tritone pigmeo è un’altra salamandra della penisola iberica, anche se non rispetta i confini: dal nord della Spagna avanza verso la Francia. Queste salamandre possono essere trovate anche a sud: sono frequenti nella Sierra de Guadarrama e nella Sierra de la Estrella in Portogallo.

Tritone pigmeo tra salamandre della penisola iberica

Ha una dimensione media, poiché misura tra i 10 ei 16 centimetri di lunghezza. Il suo corpo è arrotondato, anche se leggermente appiattito. La sua coda, invece, è appiattita dai lati. La testa è rotonda, grande e ha un naso tondo.

Sono di colore giallo verdastro o verde e presentano macchie o strisce nere o più scure.

Come abbiamo potuto constatare con questo articolo, c’è una grande varietà di salamandre nella penisola iberica: infatti, questa regione è perfetta per ospitare tanti anfibi diversi, tutti indicatori della salute degli ecosistemi e grandi aiutanti nel controllo degli insetti nocivi.