Alimentazione ideale per una tartaruga

· 10 marzo 2018

L’alimentazione ideale per una tartaruga deve offrire i nutrienti necessari per favorirne lo sviluppo ottimale. In questo modo può conservare il suo stato di salute e convivere armoniosamente con l’ambiente circostante.

Un animale domestico eccezionale

Le tartarughe fanno parte della famiglia dei rettili insieme a caimani, coccodrilli, serpenti, lucertole e iguane. Tra questi rappresentano senz’altro l’esemplare più adatto alla convivenza con gli umani.

Sono un’ottima opzione come primo animale domestico per i bambini che imparano ad accudire una vita animale. Tutto questo senza la necessità di molto tempo o grandi spazi. Le tartarughe sono indipendenti, tranquille e si adattano facilmente.

Tuttavia, hanno bisogno di attenzioni per svilupparsi in modo sano e di una dieta appropriata per equilibrare il proprio organismo. Per questo motivo, vi offriamo alcuni semplici consigli per scegliere l’alimentazione ideale per una tartaruga e non sbagliarvi.

Trtarughe su sassi
Autore: neusitas

Come scegliere l’alimentazione ideale per una tartaruga domestica?

Le tartarughe domestiche si dividono in due grandi gruppi: acquatiche e terrestri. Ognuna ha bisogno di cure specifiche per preservare un ottimale stato di salute.

Prendersi cura di una tartaruga acquatica

Quando si decide di crescere un animale marino in un ambiente artificiale, è fondamentale fare molta attenzione all’habitat che gli viene offerto.

Il primo passo è scegliere un acquario adatto. Le tartarughe hanno bisogno di spazio per nuotare e muoversi liberamente. È fondamentale per rafforzare il loro corpo ed equilibrare il loro metabolismo.

Per questo motivo, l’acquario deve essere grande almeno 4 volte rispetto alle dimensioni dell’animale. Quanto più è ampio lo spazio, tanto migliore sarà la qualità di vita della propria tartaruga acquatica.

Il secondo passo è allestire l’acquario in modo corretto. Non basta riempirlo d’acqua. L’acquario deve avere due ambienti: una piscina (la “parte bagnata”) dove nuotare e una parte asciutta al di sopra dell’acqua dove l’animale può prendere il sole, asciugarsi e riposare.

Le tartarughe acquatiche si idratano, respirano e si alimentano sotto l’acqua. Per questo motivo, è indispensabile offrire loro acqua pulita e fresca, per preservarne la salute. L’ideale è che l’acquario disponga di un sistema di filtri e che venga pulito ogni settimana.

Alimentazione ideale per una tartaruga acquatica

Le tartarughe marine sono onnivore. Nel loro habitat naturale di solito mangiano alghe e altre piante acquatiche, piccoli pesci, crostacei e molluschi. Durante la loro prima fase di crescita (fino a raggiungere la fase adulta) richiedono una maggiore quantità di proteine.

In commercio sono presenti speciali mangimi per le tartarughe acquatiche. Sono un’eccellente opzione per garantire all’animale una dieta bilanciata in ogni fase della sua vita.

Tuttavia, l’alimentazione ideale per una tartaruga acquatica deve comprendere elementi naturali e freschi: frutta, verdura, alghe, carne cruda di pesce, piccoli frutti di mare e crostacei.

Prendersi cura di una tartaruga terrestre

Le tartarughe terrestri sono meno esigenti in quanto ad habitat. Possiamo lasciarle libere in casa, soprattutto quando si ha un giardino o un’area verde naturale.

Tuttavia, l’ideale per essere più sicuri è comprare un terrario. La logica delle dimensioni è uguale a quella dell’acquario. Lo spazio deve essere dalle 4 alle 5 volte più grande dell’animale e bisogna pulirlo ogni settimana.

Alimentazione ideale per una tartaruga terrestre

Le tartarughe terrestri sono essenzialmente erbivore. Nel loro habitat naturale consumano una quantità di proteine di gran lunga inferiore rispetto alle loro parenti acquatiche. Tuttavia, possono consumare piccoli insetti e lombrichi, soprattutto durante la principale fase di sviluppo.

In commercio sono presenti anche mangimi indicati per le tartarughe terrestri da usare come base nutrizionale, poiché offrono i valori necessari in base all’età dell’animale.

L’alimentazione ideale per una tartaruga terrestre varia: verdura, frutta, fiori, erbe, piccoli pezzi di carne cruda e lombrichi.

Ha bisogno anche di un elevato apporto di calcio e fosforo per mantenere il carapace forte e resistente.  

Tartaruga marina in acqua

Alimenti da evitare nell’alimentazione ideale per una tartaruga

Anche se alle tartarughe piace una dieta varia, alcuni alimenti devono essere evitati per non mettere a rischio il loro stato di salute.

  • Frutta: optate per pere, mele e meloni. Evitate banane e agrumi.
  • Verdura: lattuga a volontà. Evitate spinaci, fave, asparagi, funghi, peperoni, patate, barbabietole e zucche.
  • Carne: evitate carne bianca e rossa molto grasse.

Alle tartarughe non bisogna mai dare cibo per umani cotto, condito e/o industrializzato. Può causare gravi problemi digestivi a questi animali. Un altro consiglio è optare per verdura e frutta biologica per evitare l’ingestione di fertilizzanti tossici.