L'armadillo a sei fasce: un curioso mammifero sudamericano

23 novembre, 2020
L'armadillo a sei fasce o armadillo giallo è una delle specie più note di armadillo, e la sua biologia e comportamento sono di notevole interesse.

L’armadillo a sei fasce (Euphractus sexcinctus) è una specie di armadillo sudamericano presente in numerosi paesi dell’America Latina. Molto poco conosciuti, gli armadilli possiedono caratteristiche che li rendono unici nel regno animale.

Gli armadilli

Gli armadilli sono dei mammiferi appartenenti alla famiglia dei Dasipodidi. Tutti loro sono caratterizzati dal fatto che possiedono una corazza formata da placche ossee e, in alcuni casi, dalla capacità di appallottolare il proprio corpo. Tutti gli armadilli sono animali notturni e scavatori, e possiedono diversi denti privi di smalto e a crescita continua.

Gli armadilli rappresentano un gruppo di animali molto antico e la maggior parte di loro si trovano isolati in America del Sud, per quanto esistano almeno due specie provenienti dagli Stati Uniti. Questo gruppo di animali ricorda il pangolino, una specie asiatica considerata tra gli animali in pericolo a causa della medicina orientale.

Caratteristiche dell’armadillo a sei fasce

Specificamente, l’armadillo a sei fasce o armadillo giallo presenta una lunghezza di circa 50 centimetri e un peso compreso tra i tre e i sei chilogrammi.

Proprio come altri armadilli, possiede una corazza di colore marrone coperta da un sottile strato di pelo e presenta artigli di grandi dimensioni.

Armadillo a sei fasce nel suo habitat.

Può sembrare un animale piccolo e, in effetti, gli armadilli non sono caratterizzati da dimensioni particolarmente grandi. Quello a sei fasce è ritenuto il terzo armadillo più grande esistente, dopo l’armadillo dal naso lungo e l’armadillo gigante, un animale che può arrivare a superare i 50 chilogrammi di peso.

Curiosamente, l’armadillo a sei fasce possiede delle ghiandole odorifere nelle placche della coda, un fenomeno che è possibile osservare in un numero molto scarso di armadilli e che interviene nella comunicazione tra gli esemplari di questa specie.

Comportamento dell’armadillo a sei fasce

In merito alla sua condotta, l’armadillo a sei fasce è un animale solitario e notturno dotato di una vista scarsa; di conseguenza, si affida principalmente all’olfatto, nella ricerca del cibo. E si tratta di un animale dalla dieta molto variegata.

Anche se molte persone pensano che gli armadilli si nutrano solamente di vegetali, in realtà si tratta di animali che consumano molti insetti. Inoltre, sono necrofagi o, in altre parole, si nutrono di cadaveri di altri mammiferi, a causa delle loro difficoltà nella caccia.

Pasto di due armadilli.

Come altri membri di questo gruppo, sono grandi scavatori, che realizzano tunnel a forma di “U”, i quali fungono da rifugio per questi animali.

Per quanto riguarda la riproduzione, la loro gestazione dura due mesi, dopo i quali nasce una cucciolata che può arrivare a tre individui del peso di 100 grammi ognuno. Lo svezzamento di questi animali avviene dopo un mese, mentre il passaggio all’età adulta si completa dopo i nove mesi, in seguito ai quali possono vivere quasi due decenni.

Habitat e minacce dell’armadillo a sei fasce

L’armadillo a sei fasce è una specie che vive in foreste primarie e secondarie, oltre che negli ecosistemi della savana. Questo animale può vivere in zone agricole e dispone di un territorio vasto oltre 90 ettari.

Anche se la specie non è considerata in pericolo di estinzione per quanto riguarda le sue minacce e il suo stato di conservazione, è comunque oggetto di caccia, a causa di false proprietà medicinali. Ciononostante, a differenza di altri armadilli, la sua carne viene consumata a malapena, grazie ai tabù che suscita la sua dieta.

Redford, K. H. (1985). Food habits of armadillos(Xenarthra: Dasypodidae).