Basset fauve de Bretagne, un segugio infallibile

Il Basset fauve de Bretagne è un cane da caccia di tipo segugio. E’, quindi, bravissimo a scovare tracce di possibili prede. Ha un aspetto un po’ appariscente, con un olfatto straordinariamente preciso che lo ha portato ad essere uno degli esemplari più richiesti per le attività venatorie. In questo articolo vi sveleremo tutto ciò che c’è da sapere su questo straordinario segugio.

Origini e storia

Il Basset fauve de Bretagne è un discendente diretto del Griffon fauve de Bretagne, un altro cane da caccia. Nacque in Francia e si espanse durante il XIX secolo, ma la sua buona reputazione aumentò vertiginosamente verso la fine del XX secolo, quando iniziò a vincere vari premi per la caccia al coniglio. Oltre ad essere un eccellente cane da compagnia, al giorno d’oggi è ancora utilizzato per l’attività venatoria in molti paesi europei e non solo.

Caratteristiche

I Basset fauve de Bretagne misurano tra i 32 e i 38 centimetri di altezza (al garrese). Motivo per cui sono considerati come una razza canina di taglia media.

La testa è allungata, il naso è più lungo del cranio ed è anche più appuntito che largo. Ha delle labbra pronunciate, ma non troppo eccessive né cadenti, come invece avviene in altre razze di cani da seguita. Tuttavia, mantiene una caratteristica tipica dei segugi: le orecchie sono triangolari e cadenti. Di solito non vanno più in basso della linea della mascella e sono ricoperte da peli più morbidi e corti, rispetto al resto del corpo.

Rispetto alla morfologia di questo cane, va notato che le sue zampe anteriori sono più corte rispetto alle proporzioni del resto del corpo, specialmente se comparate a quelle posteriori. Il corpo è leggermente allungato, ma arrotondato, con un petto profondo e forte.

Per via del suo fisico, è il cacciatore perfetto per inseguire conigli. Le zampe anteriori rendono più facile tenere il tartufo (rinario) attaccato al terreno senza forzare la postura, mentre la sua struttura muscolosa gli consente di correre seguendo la pista.

Per quanto riguarda la pelliccia, nonostante i lunghi peli, non dovrebbe presentare nodi. Su testa e muso la tonalità appare spesso più chiara. Generalmente, il Basset fauve de Bretagne è di colore grano dorato o rosso. A volte è presente una stella bianca sul petto, così come alcuni peli neri sparsi in tutto il corpo. Al tatto, il manto è ruvido e questa consistenza resta uguale durante tutto l’anno.

Gli occhi non sono né grandi né piccoli e sono posizionati in modo regolare, senza particolari caratteristiche.

Comportamento

Il suo corpo permette al Basset fauve de Bretagne di essere infallibile quando caccia, ma non va dimenticato che stiamo parlando di un animale che ama stare con le persone. Insomma, va benissimo anche come semplice animale da compagnia. Questi segugi sono socievoli, affettuosi e attaccati alla loro famiglia umana. Hanno una grande capacità di adattamento che in origine consentiva loro di essere cani efficienti su tutti i tipi di terreno. Oggigiorno significa che sono capaci di essere felici ovunque vivano.

una Basset fauve de Bretagne nell'erba alta di un parco
Fonte: Baslerfauves

Come potete comprendere. questi piccoli ma coraggiosi segugi sono cani pieni di energie. Hanno bisogno di fare esercizio fisico e mentale in maniera costante. Un Basset fauve de Bretagne felice è quello che può andare in giro per i boschi e seguire tutte le tracce che trova. Sia che amiate la caccia o meno, non è un esemplare adatto alla gente sedentaria. Si muove con velocità e in modo agile nella vegetazione, sfruttando le caratteristiche fisiche che gli permettono di stanare facilmente le sue prede predilette.

Come altri cani da caccia, ad esempio i Terrier, ha un carattere forte. E’ ostinato, intrepido, affettuoso ma ama affermare le sue preferenze. Ha una spiccata personalità e, quando si propone qualcosa, non si ferma finché non la ottiene. La sua tenacia è frutto di un’intelligenza privilegiata: se vuole qualcosa, percorrerà tutte le vie necessarie per raggiungerla, senza mai arrendersi.

Prendersi cura del Basset fauve de Bretagne

La pelliccia del Basset fauve de Bretagne è facile da gestire. Avrà solo bisogno di una spazzolatura regolare ma è un tipo di pelo rustico che è bello così com’è. Non serve tosare o cambiare nulla, dal momento che il cane si sentirà a suo agio nelle diverse stagioni. All’inizio della primavera e in autunno dovreste semplicemente spazzolarlo più spesso.

Fortunatamente, questa razza è robusta e sana. I maggiori problemi derivano dalla morfologia fisica dell’animale. I cani con gambe corte e corpo allungato, di solito soffrono di mal di schiena. Inoltre, i cani di tipo segugio con le orecchie lunghe e pendenti potrebbero presentare problemi come otite o per via di infezioni innescate dalla presenza di parassiti e altri batteri.

Per quanto riguarda la loro educazione, va notato che è una razza difficile da addestrare. Dovete tenere a mente che è un cane tenace e coraggioso, e che non si lascerà manipolare con metodi tradizionali basati sulla forza o sul dominio. Il Basset fauve de Bretagne potrà essere educato solamente attraverso la leva del rinforzo positivo. Sarà felice di imparare grazie al sistema dei “premi”.

Per concludere, il Basset fauve de Bretagne di solito è molto affettuoso e fedele nei confronti della sua famiglia. Sicuramente adottarne uno è un’ottima scelta, riempirà la vostra vita di gioia e allegria. Basterà solamente ricordare due elementi cruciali per farlo stare bene. In primo luogo, crescetelo in modo corretto, premiandolo quando fa qualcosa di positivo. In secondo luogo, ricordatevi che è un segugio: lasciate che cammini ovunque con il naso appiccicato al terreno.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche