Bearded collie, un cane intelligente e vivace

· 24 ottobre 2018
Questo cane è originario della Scozia e ha vissuto nel nord dell'Inghilterra per più di 500 anni. Storicamente, fu uno degli esemplari portati in Europa dalle tribù nomadi magiare.

La pelliccia di questo cane pastore di origine scozzese gli conferisce un aspetto dolce e simpatico. All’inizio, il Bearded collie era usato principalmente come cane da pastore. Il suo caratteristico aspetto, il suo temperamento docile e affettuoso, oltre all’apparizione in molti film per bambini, hanno reso oggi il Bearded collie l’animale preferito dai più piccoli.

Origini del Bearded Collie

Questo cane è originario della Scozia e ha vissuto nel nord dell’Inghilterra per più di 500 anni. Storicamente, fu uno degli esemplari portati in Europa dalle tribù nomadi magiare. Si ritiene che discenda da alcuni esemplari abbandonati sulle coste scozzesi. La loro progenie si incrociò con esemplari autoctoni, dando quindi origine al Bearded Collie che si conosce oggi.

Nell’epoca vittoriana, veniva usato non solo come cane da pascolo, ma anche per mostre e spettacoli di cani. Solamente nel 1912, tuttavia, furono definiti gli standard di razza del Bearded Collie, per via della somiglianza con il Cane da pastore di Vallée, da cui però fu finalmente discostato.

Nonostante il suo riconoscimento come razza, la sua popolazione si ridusse fino quasi a scomparire e, intorno al 1940, il numero di esemplari aumentò, grazie a una certa G. Olive Wilson. Questa signora stava cercando, per la sua fattoria, un esemplare di Shetland Sheepdog. Per un errore, un contadino le diede un piccolo di Bearded Collie. L’animale le piacque tanto che riuscì a trovargli una compagna e la razza poté prosperare di nuovo.

Bearded collie seduto in un parco

Caratteristiche e morfologia

In base ai parametri della FCI (Fédération Cynologique Internationale), il Bearded collie appartiene al Gruppo 1 di cani da pastore e cani bovari.

Nonostante la testa con abbondante e folto pelo, le sue dimensioni sono medie. L’aspetto rotondeggiante e gonfio è solamente un effetto dell’ampio strato di peli che ricopre completamente questo interessante esemplare.

Il Bearded collie è un cane attivo e magro, possiede una struttura allungata e non eccessivamente alta. Al garrese, infatti, i maschi misurano tra i 53 e i 56 centimetri.

Le femmine sono più basse, tra i 51 e i 53 cm. Il peso può oscillare tra i 20 e i 30 chili. Se state pensando di adottare un Bearded collie ma vivete in città, tenete presente che è un animale molto espressivo e abbaia spesso.

La cosa più interessante di questa razza è, naturalmente, la sua pelliccia. Possiede un doppio strato di peli: quello interno è più lanoso e aderente. Quello esterno, al tatto è liscio e forte. Non dovrebbe mai avere nodi o ricci, anche se è normale notare qualche piccola ondulatura. La gamma di colori varia, ma le tonalità più comuni sono queste:

  • Ardesia grigia
  • Baio rosso
  • Nero
  • Blu
  • Grigio, marrone e sabbia

Il colore bianco appare sempre sparso in tutto il corpo, come la punta della coda, il petto e il collo. Gli standard della razza determinano che il bianco non deve apparire mai sopra le articolazioni tibio-tarsiane, né dietro le spalle.

Esercizio fisico e cura

Il Bearded collie è un cane vivace, attento e fiducioso. La sua aspettativa di vita è di 12/14 anni. Come cane da lavoro è stabile e intelligente ed è particolarmente affabile e affettuoso, quindi qualsiasi segno di aggressività o nervosismo dovrà farvi capire che c’è qualcosa che non va a livello di salute.

Per mantenere in forma il Bearded Collie, si consiglia almeno un’ora di esercizio ogni giorno. Non dovete dimenticare che, nonostante il suo aspetto di cane affettuoso e familiare, è un cane da pastore. Come tale, e soprattutto se vogliamo che lavori con le mandrie, è consigliabile addestrarlo si da quanto è cucciolo.

Per quanto riguarda le cure più specifiche per questa razza, occorre tenere in considerazione la sua caratteristica principale: il pelo lungo. Una spazzolatura settimanale è il minimo indispensabile e, se l’animale passa molto tempo all’aperto, in campagna, occorrerà portarlo più spesso dal veterinario. Nella sua pelliccia potrebbero annidarsi pulci, zecche e altri parassiti, oltre che resti di terra o piante.

Sarà vostra premura fargli indossare un collare antipulci e tenerlo sempre pulito, lavando il pelo e realizzando le normali operazioni di sverminazione. Come per qualsiasi altro cane, ovviamente, dovrete tenere sempre aggiornati i vaccini necessari relativi a questa razza.

Alcune delle malattie più comuni, come la displasia del gomito o dell’anca, colpiscono anche questa razza. Tuttavia, esistono poche patologie di tipo genetico, relative al Bearded collie. Il che lo rende un animale particolarmente robusto e resistente.

La stimolazione fisica e mentale è fondamentale e permetterà al vostro Bearded collie, di vivere più a lungo, estremamente sano e felice.