Bob, un gatto di strada

Se passeggiando per i quartieri di Londra incrociate un uomo con un micio sulla spalla, non sorprendetevi. Sicuramente si tratta di James Bowen e del suo “partner” Bob. La storia tanto particolare di come una persona con dipendenze e un gatto di strada si siano reciprocamente salvati è diventata un best-seller e ha addirittura una versione cinematografica. Qui vi raccontiamo alcuni dettagli davvero interessanti.

La storia del giovane tossicomane salvato da un gatto di strada e viceversa

Tutto è iniziato nel 2007, quando Bowen, un trentenne dipendente dalle droghe che sopravviveva suonando la chitarra per strada, trovò sulla porta del suo appartamento un gatto dal pelo rosso. Era un giorno freddo e l’animaletto accettò volentieri l’invito ad entrare. In realtà, era quello che stava cercando.

Fu allora che il giovane si accorse che il micio era ferito. Lo portò senza alcuna esitazione all’ente di protezione degli animali e spese il poco denaro che aveva in antibiotici per guarire il gatto randagio.

Poco tempo dopo, il felino, ormai ristabilito, cominciò a seguire il musicista quando usciva di casa. Fino a quando, un giorno, salì sull’autobus che il giovane prendeva per andare nella zona di Covent Garden, dove lavorava.

Quando un gatto di strada è entrato nella vita di un giovane dipendente dalle droghe che sopravviveva suonando la chitarra in un quartiere londinese, il destino di entrambi è cambiato.

Bob e James, un vero spettacolo

Fu così che il gatto, che era stato chiamato Bob, cominciò ad accompagnare il suo amico umano nei suoi spettacoli musicali. La sola presenza dell’animaletto attirava l’attenzione dei passanti. Ma, dato che come avrete notato, non si tratta di un gatto “comune e ordinario”, di solito Bowen concludeva ogni canzone battendo “il cinque” con il micio.

La cosa certa è che il ragazzo cominciò a raccogliere in poche ore il denaro che prima guadagnava in una settimana. Presto le immagini del gatto col foulard sulla spalla del musicista, o che gli faceva compagnia mentre suonava la chitarra, hanno cominciato a diventare virali su internet.

Più tardi, i due comparvero in un articolo della rivista locale Islington Tribune. E non tardò a comparire nelle loro vite un’agente letteraria che propose di raccontare la loro storia.

Dalle strade alle librerie e al cinema

E così Bowen, che era riuscito a disintossicarsi dalle droghe, scrisse il romanzo A spasso con Bob, dove racconta con precisione come l’incontro con il micio gli abbia cambiato – gli abbia salvato – la vita.

Il libro è diventato presto un best-seller – ha venduto oltre un milione di copie – e ha superato i confini del Regno Unito. Di fatto, è stato tradotto in trenta lingue. E ha avuto anche una versione adattata per i bambini.

A questo punto, era logico che un così particolare racconto della vita reale arrivasse al cinema. Nel 2016 è uscito il film diretto da Roger Spottiswoode, con Luke Treadaway nel ruolo di Bowen. E chi pensate che abbia interpretato Bob? Lui stesso, ovviamente. Il micio è così diventato anche una star cinematografica.

Ecco un link per vedere alcune immagini del film.

È sempre bello che i gatti ci scelgano

Fonte: pagina Facebook di James Bowen e un gatto di strada di nome Bob

Con i problemi economici risolti, l’uomo e il gatto non hanno perso le loro abitudini. Spesso si vedono ancora per le strade di Londra. Bowen ha iniziato a collaborare con diverse ONG e fino a poco tempo fa vendeva The Big Issue, un giornale per aiutare i senzatetto. In queste circostanze Bob  lo accompagnava sempre, seduto sulla sua spalla. E se faceva freddo, il micio esibiva uno dei numerosi foulard che gli vengono regalati ogni giorno.

La verità è che questa storia, se non fosse reale, bisognerebbe inventarla. La vita offre sempre una nuova opportunità, se la si sa cogliere.

Quindi, se uno di questi giorni scoprite che un gatto vi ha scelti, non ignoratelo. Non si può neppure immaginare quanto di buono ci può riservare il destino se decidiamo di accettare la sua proposta. Abbiate il coraggio di scoprirlo.

Fonte: pagina Facebook di James Bowen e un gatto di strada di nome Bob

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche