Cane con piastrine basse? Ecco come aiutarlo

· 7 settembre 2017

È importante avere una quantità precisa di piastrine, dato che queste hanno un ruolo fondamentale nella coagulazione del sangue affinché questo possa circolare nel nostro corpo. Un cane con piastrine basse può soffrire di gravi problemi di salute.

Quindi, oggi parleremo di come aiutare il nostro cane ad avere la quantità necessaria di piastrine nel caso in cui le abbia basse.

Perché le piastrine diminuiscono?

Quando notiamo che il nostro cane è abbattuto, debole o non ha voglia di condividere il tempo con noi, è possibile che abbia le piastrine basse. Ciò è causato da diversi fattori:

  • Leucemia. Questa malattia del sangue fa sì che si indeboliscano le piastrine. Finiscono con lo scomparire mentre viene colpito il sistema immunitario.
  • Linfoma. Qualsiasi tipo di cellula cancerogena causa un danno enorme al sangue, e quindi alla quantità di piastrine.
  • Trombocitopenia immunomediata. A causa di questa malattia, il corpo del cane crea anticorpi che lottano contro le piastrine e le distruggono.
  • Ferite con emorragie. A causa della perdita di sangue, si genera anche la perdita di piastrine.
  • Infezioni come l’ehrlichiosi. Anche questa distrugge le piastrine del corpo del vostro animale.

Sintomi della diminuzione di piastrine

Come potete sapere se il vostro cane ha le piastrine basse? Osservando il suo comportamento, poiché diversi sono i segnali che vi indicano che qualcosa non funziona come dovrebbe.

Ecco alcuni segnali:

  • Apatia, non solo al momento di giocare, ma anche quando si tratta di mangiare
  • Febbre
  • Lividi sulla pelle a causa della cattiva coagulazione del sangue
  • Sangue nelle urine, nelle feci o dal naso
  • Problemi al momento di alzarsi

Come aumentare le piastrine basse nei cani

Una volta che abbiamo riconosciuto le cause e i sintomi, vediamo come possiamo aiutare il nostro animale. Ricordate che è molto importante che sia il veterinario a diagnosticare la carenza di piastrine nell’animale.

Dovete seguire il trattamento indicato che permetterà di contrastare la situazione. Normalmente il veterinario vi potrà suggerire una trasfusione, corticosteroidi, ferro o una terapia per via orale o endovenosa.

Ebbene, ci sono cose che potete fare a casa per rafforzare la cura prescritta dal veterinario. Ma tutto senza dimenticare che tale cura deve essere seguita alla lettera.

  • È molto importante l’idratazione, dato che la diminuzione di piastrine normalmente provoca febbre.
  • Anche se apparentemente può sembrare strano, il brodo di pollo è uno dei migliori alimenti per far salire le piastrine. Preparatene uno con diverse verdure e lasciatelo cuocere bene. Più tardi potrete sminuzzare le verdure e riutilizzarle. Sia in brodo che in crema di verdura, è ideale per il vostro cane per aumentare le piastrine e per mantenerlo idratato.
  • Come detto prima, il veterinario prescriverà del ferro al vostro animale, quindi dargli alimenti ricchi di questo minerale, come il fegato di pollo, è una buona cosa.
  • Fatelo riposare per qualche giorno ed evitate di fargli fare esercizio. Non solo per la stanchezza, ma perché per strada potrebbe entrare in contatto con le zecche, che potrebbero peggiorare la situazione.
  • L’acqua di cocco naturale apporta molte vitamine e minerali che lo aiuteranno a recuperare le piastrine.
  • Il pollo cotto a pezzetti senza additivi è ottimo per riprendersi.

Questi sono solo rimedi casalinghi e in nessun caso sostituiscono i consigli del veterinario, ma li completano. Ricordate che osservare il vostro cane e stare attenti ai cambiamenti che subisce è il segreto affinché guarisca.