I cani capiscono cosa diciamo e come lo diciamo

Se vi piacciono i cani o vivete con loro, certamente non avrete dubbi sul fatto che capiscano tutto quello che dite e come lo dite. Per gli scettici, invece, ecco in arrivo una ricerca pubblicata sulla rivista Science che conferma tale ipotesi.

Scoprite come i cani decodificano il linguaggio umano

Lo studio venne condotto da Attila Andics, un neurologo del dipartimento di etologia che fa parte del gruppo di ricerca di Etologia Comparata MTA-ELTE dell’Università Eötvös Loránd, Budapest (Ungheria).

Il ricercatore afferma di essere riuscito a verificare una cosa molto importante. I cani impiegano le stesse regioni del cervello rispetto alle persone per comprendere ciò che gli si dice e come lo si dice. Per elaborare le parole, i cani si servono dell’emisfero sinistro, mentre per interpretare la tonalità, ricorrono a quello destro. 

uomo accarezza cane sulla spiaggia

Dalla ricerca apprendiamo, ad esempio, che i cani capiscono che gli si stanno facendo dei complimenti solo se le parole coincidono con il tono utilizzato. Espressioni senza senso realizzate con un tono incoraggiante o frasi con significato ma emesse con un tono neutro non sortiscono lo stesso effetto.

Uno studio realizzato dagli scienziati di un’università ungherese ha determinato che i cani capiscono cosa diciamo. Oltre a ciò, essi comprendono persino il tono in cui tali cose vengono dette. Si tratta della prima ricerca che analizza a livello neuronale in che modo i cani riconoscono il linguaggio umano. In tal modo, la scienza torna a rettificare ciò che molti padroni di cani sanno da sempre.

I cani capiscono cosa diciamo e il tono che utilizziamo per esprimerci

Andics, che non ha mai avuto né un cane né un animale in vita sua, ha sottolineato entusiasta le sue sorprendenti scoperte.

Il ricercatore ha affermato che “le capacità neuronali di processare le parole che molti credevano proprie solo dell’essere umano, in realtà possono essere osservate anche in altre specie”. Ha chiarito, inoltre, che i cani “prestano attenzione sia alle parole che all’intonazione”.

Per giungere a tale conclusione, 13 cani sono stati sottoposti a scanner cerebrale mentre ricevevano ordini da addestratori o proprietari. Gli animali erano stati addestrati per rimanere immobili per 7 minuti, nel corso dei quali veniva realizzata la risonanza magnetica.

Da anni si realizzano studi sulla capacità di questi animali di riconoscere il linguaggio delle persone. Tuttavia, questo è il primo studio che analizza tale processo a livello neuronale. 

Alcuni risultati della ricerca degli scienziati ungheresi

In questo modo, i ricercatori sono riusciti a verificare:

  • L’attività nella zona della ricompensa del cervello, che risponde a ogni tipo di stimolo piacevole come il cibo, il sesso o le carezze. Lì la risposta degli animali era maggiore se gli elogi venivano espressi con un tono positivo. 
  • I cani associano ciò che diciamo a come lo diciamo. In questo modo, interpretano correttamente il significato delle parole.
  • Al di là dell’intonazione, i nostri amici a quattro zampe riconoscono vocaboli concreti. Sono quelli che vengono utilizzati quotidianamente per dare diversi tipi di indicazioni. 

La lunga relazione tra uomini e cani sembra spiegare la capacità di comprensione tra le due specie

Cane che offre la zampa

Il ricercatore ha sottolineato come la società in cui i cani convivono con le persone da migliaia di anni spieghi molte cose. Non è stano che questi esseri prestino molta attenzione a ciò che gli si dice e a come ciò viene fatto.

Andics ha spiegato anche che è molto probabile che altri animali abbiano le stesse capacità mentali di comprendere il linguaggio umano. Ha però aggiunto che ciò è difficile da verificare a causa della scarsa attenzione verso le parole umane che le altre specie manifestano. Risulta evidente che quest’uomo non ha mai avuto un gatto.

In ogni caso, il numero di soggetti selezionati risulta troppo ridotto. I ricercatori pensano sia necessario continuare a studiare il modo in cui i cani comprendono il linguaggio umano. Magari opteranno anche per adottare un animale. Idea niente male, vero?

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche