I cani comprendono i sentimenti umani

Gli animali posseggono una sviluppata intelligenza emotiva. Non parliamo solo dei vostri cani e gatti, esseri viventi abituati a vivere a contatto con l’uomo. E’ qualcosa che riguarda tutte le specie, anche quelle selvatiche. In questo articolo vi sveleremo in che modo i cani sono in grado di interpretare e comprendere i sentimenti umani. Sia dei propri padroni che delle altre persone.

Intelligenza emotiva: i cani hanno sentimenti e li capiscono

I cani comprendono i sentimenti umani

Questa è una frase assai comune tra coloro che posseggono un cane. Parliamo di meravigliosi animali che accompagnano l’uomo da millenni e che hanno imparato a condividere, con lui, praticamente tutto. La vita in simbiosi con il proprio cane contribuisce alla creazione di un legame unico, indistruttibile, di fedeltà e amicizia.

Proprio per questo è lecito pensare che ogni cane sia capace di interpretare i differenti stati d’animo del suo padrone. E’ il risultato di un contatto fisico e visivo naturale e quotidiano. Il vostro cane sa perfettamente quando siete allegri o tristi. Per questo sceglie sempre il momento giusto per avvicinarsi o, al contrario, vi lascia tranquilli.

L’interpretazione delle emozioni umane avviene sicuramente per via dei comportamenti e del linguaggio corporale. Studi scientifici rivelano però che il vostro amico a quattro zampe è capace di interpretare i vostri sentimenti, anche tramite l’olfatto. Il corpo umano, infatti, rilascia una certa quantità di ferormoni che l’animale usa come una specie di indicatore emotivo.

Un gruppo di ricercatori ungheresi si è spinto perfino oltre. Effettuando diverse risonanze magnetiche ad alcuni esemplari, adeguatamente stimolati, verificarono che in presenza di riso o pianto del proprio padrone, gli animali reagivano in modo corrispondente. Addirittura arrivavano a provare, loro stessi, i medesimi sentimenti di allegria o tristezza. Per questo esperimento vennero utilizzati sia cani che esseri umani.

Le immagini del cervello venivano scattate mentre il paziente, umano o animale, ascoltava suoni differenti: cani, uomini, rumori della natura, automobili… Com’era logico aspettarsi, l’indice di reazione aumentava nell’ascoltare rumori provenienti da esseri della medesima specie. Uomini e cani mostravano massima attenzione in presenza di effetti audio di persone o di canidi, appunto. Ciò che sorprese fu però notare che, nel cervello, le zone attivate erano assai simili.

Il vostro cane sa come vi sentite

I cani comprendono i sentimenti umani

Anche l’Università di Vienna ha deciso di darsi da fare sull’argomento. In una ricerca pubblicata dalla rivista scientifica Current Biology, gli specialisti viennesi dimostrarono che un cane è in grado di distinguere se un viso è triste o felice. Ciò vuol dire che i vostri amici a quattro zampe sanno collegare l’espressione del viso ad una determinata emozione.

Gli autori dello studio affermano che si tratta del primo elemento che dimostrerebbe la capacità, dei cani, di comprendere i sentimenti di altre specie. Altri mammiferi, como oranghi, scimpanzé e gorilla non riuscirono a superare il medesimo test. Un fatto sorprendente, considerando il legame genetico di questi esseri con l’uomo. Infatti, i primati dimostrarono di essere in grado di riconoscere segnali visivi soltanto della propria specie. I cani, dato il continuo contatto con l’uomo, hanno sviluppato questa interessante capacità. Per lo studio, furono impiegati 10 cani di razze distinte (Border Collie, Terrier, Golden Retriever e Pastore Tedesco).

Dinanzi ai loro musetti furono proiettate immagini di persone con espressioni adeguate per le varie emozioni. I cani reagivano con un’espressione intimidatoria dinanzi a visi arrabbiati, mostrandosi rilassati se posti davanti a un sorriso umano. Com’è possibile che siano in grado di agire in tal modo? La risposta è semplice quanto logica. I cani memorizzano le espressioni dei propri padroni e le relazionano con i differenti momenti o situazioni.

Per esempio: se il vostro cane rompe un oggetto, in casa, saprà collegare il vostro volto arrabbiato con ‘qualcosa’ di negativo o cattivo. Allo stesso modo, tenendo presente il vostro sorriso o un’espressione di gioia, avrà la certezza che la situazione è completamente positiva e sicura.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche