Cani che lavorano per un torneo di tennis

· 28 dicembre 2017

Nella redazione de I Miei Animali amiamo le nuove iniziative, ma sapete cosa ci piace ancora di più? Condividerle con voi! Sapere che ci sono ancora persone disposte a farsi venire buone idee per aiutare i nostri amici animali è qualcosa che non possiamo evitare di condividere. Quanto stiamo per raccontarvi è successo in Brasile e i protagonisti sono dei cagnolini che hanno lavorato ad un torneo di tennis.

Forse leggendo la parola “lavoro” avrete pensato allo sfruttamento animale, ma non è assolutamente così. Non perdetevi tutta la storia nei dettagli.

La grande idea: cani che lavorano in un torneo di tennis

Mel, Frida, Costela e Isabelle sono quattro cagnolini meticci che hanno vissuto a lungo per le strade di San Paolo, in Brasile. Dopo tanto tempo hanno finalmente trovato dei protettori, l’Associazione per il Benessere degli Animali Amici di Celia, che li ha salvati e accolti presso le sue strutture.

cane che lavora durante torneo di tennis e insegue palla gialla

Hanno cercato qualcuno che li adottasse, ma tutti sappiamo che purtroppo la maggior parte delle persone vuole dei cuccioli e possibilmente di razza. Non sanno cosa si perdono!

Per questo, l’associazione ha dovuto pensare ad un’idea per aiutare questi cani a trovare una famiglia. E ci sono riusciti. Hanno pensato ad uno spettacolo, uno con molto pubblico e durante il quale i cani potessero essere visti da molte persone. Chi lo sa, forse qualcuno si sarebbe innamorato di loro.

Tuttavia, hanno anche pensato: “E se i cani facessero qualcosa mai visto prima?”. Sarebbe stato fantastico! Nessuno avrebbe potuto resistere all’incanto e al carisma di questi cagnolini.

Ma che show, spettacolo o evento avrebbe potuto aiutarli? La partita di tennis tra due grandi atleti: Roberto Garbelles e Gastao Elías.

La metà del lavoro era già fatto, restava solo pensare a cosa avrebbero potuto fare gli animali per sorprendere il pubblico.

Avete bisogno di raccatta palle?

Qual è l’attività preferita da un cane? Correre dietro ad una palla! E se il cane è così obbediente come i nostri amici del torneo, la riporta anche indietro. Proprio ciò di cui si ha bisogno durante una partita di tennis.

E così è stato. Hanno parlato con tennisti e organizzatori e…assunti! I cani hanno avuto il permesso di aiutare durante la partita e allo stesso tempo di mettere in mostra le loro abilità.

Inizia la partita di tennis

I cani si sono allenati per mesi per poter fare il grande lavoro svolto durante il torneo. Hanno lasciato tutti a bocca aperta. Non si sono fatti sfuggire neanche una palla, il campo è rimasto sempre libero.

Perfino i tennisti ne sono rimasti incantati. Garballes ha detto: “È stato molto divertente vederli lì, hanno raccolto le palline in un modo molto divertente e inoltre è stato per una buona causa”.

Così divertente che perfino i tennisti a volte le tiravano di proposito per guardarli mentre le recuperavano. La gente applaudiva maggiormente per i cani che raccoglievano le palline che per i tennisti quando le colpivano.

Non c’è dubbio che siano stati le star del torneo di tennis.

L’obiettivo della ONG che ha promosso l’iniziativa era spingere l’adozione di cani randagi e sensibilizzare le persone sugli abbandoni.

Questa storia insegna che qualsiasi cane può essere affettuoso, intelligente e un buon guardiano e, per chi ne ha bisogno, anche un perfetto raccatta palle.

È triste pensare che perfino nel mondo degli animali ci si lasci influenzare dalle apparenze, preferendo pagare centinaia di euro per un cane “da rivista” e collaborando ai maltrattamenti che subiscono negli allevamenti di animali, invece di preferire l’adozione di un cagnolino coraggioso, affettuoso e leale che ne ha bisogno nonostante non abbia un pedigree.

Ciò che importa è quel che c’è nel cuore e, anche se tutti i cani hanno un buon cuore, non dimenticate mai che un cane abbandonato vi mostrerà molta gratitudine se gli darete una casa in cui vivere.

Come ultima cosa, riguardo al torneo di tennis, non pensiate che i cagnolini si siano limitati a lavorare, hanno anche fatto qualche scherzo e giocato con i tennisti. Volete vederli? Ecco qui un video: