Come capire che cosa provano i cani

15 maggio, 2017

Passiamo molte ore con i nostri cani, ma non sappiamo realmente cosa provano o quali sono i loro sentimenti verso di noi. Quando muovono la coda e la agitano velocemente quando ci vedono, pensiamo che siano felici di vederci. Però non conosciamo i loro stati d’animo, e ci domandiamo se riescono a capirci.

Valutare il movimento della coda

Sul mercato esiste un apparecchio che è in grado di capire ciò che provano i cani. Funziona in modo semplice, viene collocato a metà della coda dell’animale, arrotolato come se fosse un collare, per valutare quanto si muove veloce e in che direzione va.

Se muove la coda verso destra in modo rapido e continuo, vuol dire che è contento, soddisfatto, e che prova affetto. Se invece la muove verso sinistra vuol dire che è intimorito.

Questo strumento si chiama Dubbed Tailtalk, e riesce ad interpretare i sentimenti dei cani. Il sistema Tailtalk è basato sullo scambio di dati verso un cellulare tramite il bluetooth, che trasmette queste informazioni attraverso delle onde radio ad un dispositivo che in genere è a basso consumo. Questo dispositivo è dotato di monitor per poter identificare il movimento e la velocità della coda dell’animale.

L’idea è quella di registrare i movimenti del corpo, per essere interpretati dal sensore di questo ingegnoso apparecchio. Tra le sue caratteristiche, c’è anche il fatto che è molto leggero, quindi non darà fastidio all’animale. Inoltre, non si rovina a contatto con l’acqua e neanche se il cane lo morde.

Altri modi per capire gli stati d’animo dei cani

Si può capire cosa provano i cani anche osservandoli. A volte notiamo come il nostro cane ci guarda senza battere ciglio, e questo è il suo modo di dimostrare il suo profondo affetto verso di noi. Ogni tanto si alza sulle zampe posteriori, toccando con quelle anteriori la persona che con la sua presenza gli infonde allegria, benessere e felicità.

Quando usciamo di casa, i nostri amici pelosi aspettano con ansia il nostro ritorno, perché ci considerano una parte integrante del loro mondo, del loro branco. Non dimentichiamo che discendono dai lupi. Quando torniamo a casa, è come se fosse tornato un membro del gruppo. La loro felicità quando ci rivedono è più che giustificata.

I cani ci riconoscono dall’odore

Oltre che visivamente, i cani ci identificano grazie al nostro odoreSono in grado di percepirlo anche a distanza. Nel loro codice, leccarsi il muso significa che è tutto tranquillo, che non ci sono pericoli imminenti. Per questo, quando ci leccano la faccia e noi ridiamo, i cani percepiscono che siamo contenti e si potenzia il legame affettivo tra padrone e animale.

I nostri cani sono in grado di capire i nostri stati d’animo e, per esempio, quando ci ammaliamo, ci staranno ancora più vicini per proteggerci, consapevoli della nostra condizione. Riescono a percepire la nostra vulnerabilità. E’ una specie di responsabilità che sentono nei confronti del padrone in questi momenti. Ora sapete cosa provano i cani.