7 cause di problemi di comportamento nei cani

I problemi di comportamento nei cani presentano manifestazioni e motivazioni varie. Possono avere a che fare, tra le altre cose, con la paura, l’ansia e lo stress. Ma quali sono le principali cause che scatenano queste problematiche?

Qualche informazione sui problemi di comportamento nei cani

I cani possono presentare diversi problemi di comportamento che, oltre a complicare la loro salute emotiva, li mettono a rischio in quanto li portano a scappare, a procurarsi ferite accidentali o autoinflitte o a litigare con altri cani.

In alcuni casi i cosiddetti problemi di comportamento nei cani sono, in realtà, comportamenti normali della specie che però risultano sgradevoli o fastidiosi per il proprietario e che a volte diventano eccessivi o compulsivi. Degli esempi sono: marcare il territorio, mordere, distruggere diversi oggetti o scavare buchi nel giardino.

Cani che scavano

Non bisogna nemmeno scartare l’ipotesi che alcune di queste situazioni, in realtà, siano provocate da cause organiche, ovvero proprio da una malattia di cui soffre il cane. 

I problemi di comportamento nei cani possono avere cause diverse. Scoprite le principali.

Principali cause di comportamenti inadeguati nei cani

Di seguito vi raccontiamo le principali cause dei problemi di comportamento nei cani.

1- Una cattiva socializzazione

Un cane che non è stato socializzato in maniera corretta può presentare diversi problemi di comportamento. Tra le altre cose può essere un cane timoroso, che è intimidito dalla presenza di altri animali, di persone sconosciute o rumori improvvisi (tuoni, esplosioni, fuochi di artificio, ecc.). Un cane pauroso, in linea di massima, o risponde in modo aggressivo o cerca di fuggire dalla situazione nascondendosi.

Il problema della socializzazione inadeguata o direttamente inesistente, è stato aggravato negli ultimi tempi dalla proliferazione degli allevamenti illegali, in cui gli animali vivono i loro primi giorni di vita in situazioni di prigionia, impossibilitati ad esplorare il loro ambiente. Come se non bastasse, i cuccioli vengono allontanati prematuramente dalla mamma.

2- Educazione inadeguata ed umanizzazione eccessiva

Non mettere dei limiti al proprio cane e non insegnargli le regole di base della convivenza, chiare e prive di contraddizioni, può generare confusione nell’animale.

Tenete presente che la prima cosa da fare per poter educare il vostro animale in maniera corretta, è quella di imparare a interpretare il suo linguaggio del corpo

Inoltre, quando si comincia a considerarlo una persona piuttosto che un animale, possono originarsi diversi problemi di comportamento e di salute fisica (causati dall’utilizzo di rimedi e prodotti da bagno ideati per umani o da vestiti o accessori alla moda con cui si copre l’animale, ecc.).

3- Maltrattamento fisico e verbale

Il maltrattamento può avere forme diverse. Se si punisce un cane colpendolo, se lo si intimidisce con grida e gesti aggressivi, o se lo si rinchiude o lega, si genererà un cane pieno di paure che può diventare aggressivo o sviluppare azioni che possono portare ad ulteriori maltrattamenti. Ad esempio:

  • Urinare o defecare in luoghi inadeguati.
  • Distruggere diversi oggetti della casa.
  • Scavare buche in giardino e distruggere piante.
  • Sviluppare comportamenti stereotipati (leccare compulsivamente determinate parti del suo corpo, inseguire ombre o cacciare insetti inesistenti, ecc.).

4- Non prestare al cane le dovute attenzioni

Un cane che trascorre da solo buona parte della giornata e che non riceve le dovute attenzioni da parte dei suoi padroni può cominciare a manifestare diversi problemi di comportamento, vuoi per noia, per eccesso di energia, per sottolineare il fatto di sentirsi messo da parte o perché soffre di ansia da separazione.

Quando si sceglie di vivere con un animale, bisogna che risulti ben chiaro che occorre fargli fare delle passeggiate, dei giochi e dell’esercizio fisico e mentale giornaliero, oltre che dimostrargli una buona dose di affetto esplicito.

5- Situazioni inaspettate

I cani solitamente si stressano di fronte a situazioni che alterano la loro quotidianità. Ad esempio:

  • Trasferimenti.
  • Morti o nascite in famiglia.
  • Arrivo di un nuovo animale in casa.
  • Presenza di persone sconosciute (muratori, imbianchini, ecc.).

6- Malattie

Molti problemi fisici possono far diventare aggressivo anche il più pacifico dei cani. È il caso, ad esempio, dei cani che soffrono di disturbi quali:

  • Otite
  • Displasia dell’anca
  • Artrosi degenerativa

Inoltre, alcuni comportamenti che normalmente consideriamo strani possono avere la loro origine nell’epilessia, mentre la cistite può essere la causa per la quale l’animale comincia ad urinare in qualsiasi posto. 

D’altra parte gli incroci costanti guidati dalla volontà di fare business sugli animali di razza, provocano la comparsa di varie patologie in diversi esemplari. 

Cane malato

7- Invecchiamento

Inoltre, come capita solitamente alle persone, man mano che invecchiano, i cani cominciano a perdere la pazienza e possono diventare più aggressivi e brontoloni. 

Questa progressiva aggressività e la comparsa di comportamenti che potremmo qualificare come “strani”, possono anche essere dovuti alla presenza di cataratte o a un deterioramento cognitivo simile all’Alzheimer umano.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche