Come curare lo stress nel vostro cane?

· 27 giugno 2018
I cani possono presentare un eccesso di nervosismo causato da diverse ragioni. Ragioni che bisogna conoscere prima di cominciare un qualsiasi tipo di trattamento; in ogni caso, il padrone del cane deve fare appello alla sua pazienza prima di arrivare a questa drastica scelta

I cani possono soffrire di stress esattamente come noi umani, anche se in molti casi lo si confonde per nervosismo o iperattività. È importante distinguere lo stress da una qualsiasi altra patologia di cui il vostro cane potrebbe soffrire. Come capire quando ci troviamo davanti ad un caso di stress canino?

Come capire se il vostro cane soffre di stress?

Quando in casa si respira una situazione stressante, è probabile che questa venga trasmessa anche al vostro cane. I cani sono estremamente empatici, riuscendo quindi a percepire lo stato d’animo dei loro padroni e a subire gli stessi sentimenti di nervosismo, tristezza, euforia, ecc.

  • Un cambiamento nella routine al quale l’animale è abituato può stressare il vostro cane. L’arrivo di un nuovo cucciolo, un trasloco, un viaggio, la scomparsa di un padrone, un tempo troppo ristretto dedicato ad esercizi e giochi, la solitudine. Queste sono le cause di stress più comuni.
  • Un cane stressato presenta sintomi in grado di allertare il padrone. L’animale si mostra nervoso, si spaventa con facilità in presenza di movimenti o rumori forti, abbaia senza sosta o assume comportamenti ossessivi, come leccare spasmodicamente.
  • Un cane sano dorme all’incirca 16 ore al giorno. Al contrario, se notate nel vostro cane delle difficoltà a rilassarsi, dormire, o se si mostra irrequieto, si tratta di un ulteriore segnale di come stia soffrendo di stress.Cane dorme vicino a sveglia gialla

Comportamenti strani e aggressivi

  • Lo stress nel vostro cane può essere l’origine di comportamenti aggressivi verso persone o altri animali. A seconda della personalità del cane, può mostrarsi invece più timoroso e timido del solito.
  • Uno dei comportamenti più frequenti nei cani stressati è quello di fare i propri bisogni in casa o in posti inusuali, sebbene sia stato da voi educato a farli all’aperto. Questo perché lo stress disperde una dose extra di adrenalina nel flusso sanguigno.
  • Per scaricare questo eccesso di adrenalina il cane può ricorrere alla monta di altri cani a prescindere dal sesso, di altri oggetti o delle gambe delle persone. Non lo fa per un desiderio di accoppiamento, quanto per liberare la tensione.
  • L’apatia, l’indifferenza e l’anoressia sono altri segnali di come il livello di stress del vostro cane sia piuttosto alto ed in grado di recare danni alla salute. In questi casi, è consigliabile ricorrere quanto prima all’assistenza medica.Cane che ringhia

Come curare lo stress canino

Se il cane presenta uno o più dei sintomi prima citati, il padrone, per alleviare lo stress dell’animale e donargli tranquillità e benessere, dovrà mettere in atto i rimedi che andiamo ad elencare. Ricordiamo inoltre quanto sia importante richiedere sempre il consulto di un veterinario, in modo che possa consigliarvi ulteriori trattamenti specifici.

  • Se lo stress del vostro cane è strato provocato dall’arrivo di un nuovo animale domestico, dovrete evitare di escluderlo dalle dinamiche familiari. Non fa bene al cane nemmeno lasciare che il nuovo arrivato utilizzi i suoi stessi giocattoli, le stesse ciotole, la stessa cuccia ecc. Ognuno deve avere i propri oggetti personali.
  • Bisogna includere, tra le passeggiate che fate con lui, quella che viene chiamata “passeggiata olfattiva”. Consiste nel farvi guidare dal vostro cane, invece che il contrario. In questo modo il cane, potendo esplorare il terreno in totale libertà, stimola il proprio senso più sviluppato, l’olfatto.
  • Affinché si rilassi, liberi la tensione, le paure e riesca a dormire il tempo necessario, si può avvolgere il cane in una coperta. Si tratta di una tecnica chiamata “pressione mantenuta”, utilizzata dagli addestratori canini.

Giochi e rimedi naturali

  • Bisogna scegliere giochi che stimolino l’attività mentale del cane, come ad esempio nascondere un oggetto facendovelo riportare. Un altro aspetto da tenere a mente è come molti siano convinti che far giocare il cane fino allo sfinimento riduca lo stress. In realtà, l’eccesso intensifica ulteriormente il suo nervosismo.
  • Per integrare i rimedi fin qui elencati, esistono soluzioni casarecce famose per le loro proprietà rilassanti, come la camomilla, il tiglio e l’erba di San Giovanni. Queste bevande possono essere aggiunte al pasto del vostro cane o fatte ingerire direttamente per via orale.
  • L’aromaterapia, i fiori di Bach e altri preparati omeopatici naturali non provocano dipendenza né controindicazioni. Per applicarli basta metterne qualche goccia nei collari, nella coperta o direttamente sulla testa del cane.

La cosa più importante, al momento di trattare lo stress del vostro cane, è di farlo con pazienza e affetto. Bisogna evitare grida e violenza fisica, così come esclusione e abbandono; il cane percepirà l’interesse del suo padrone e lo ringrazierà placando i nervi e mostrandosi allegro e affettuoso.