Come evitare di perdere il cane durante una passeggiata

· 23 Aprile 2019
Può succedere che, a volte, si possa perdere il cane durante un'uscita o una passeggiata. Ecco alcuni consigli pratici per prevenire questi incidenti spiacevoli

Quando uscite a fare una passeggiata con il vostro cane, una delle principali paure è che possa scappare e che non possiate raggiungerlo. Lo stesso accade se andate in vacanza o se realizzate delle escursioni in località nuove o che non conoscete bene. In questo articolo vi aiuteremo ad evitare di perdere il cane durante una passeggiata.

Meglio non essere mai avari di precauzioni, dal momento che perdere il cane è una delle esperienze peggiori che un proprietario possa sperimentare.

Ci sono almeno 6 consigli pratici che troverete di seguito e che vale la pena seguire, per evitare spiacevoli incidenti.

6 trucchi per evitare di perdere il cane

Ci sono molti fattori che possono aumentare le probabilità di smarrire un animale domestico. Così, come proprietari, avete l’obbligo di prevenire qualsiasi rischio. Naturalmente, dovete ricordare che gli animali possono talvolta agire in modo “irrazionale” e, sebbene prendiate tutte le precauzioni del caso, alcuni potrebbero dimostrarsi molto abili, riuscendo comunque a fuggire.

Dopo questa premessa, passiamo subito a vedere quali sono i trucchi che vi permetteranno di evitare di perdere il cane quando lo portate a spasso, ma non solo:

1. Sterilizzatelo

Uno dei motivi per cui i cani maschi tendono a scappare e a perdersi è perché vanno alla ricerca di una femmina in calore. Il loro istinto è più forte di anni di addestramento e convivenza con l’uomo.

Quindi non importa quanti comandi e ordini gli abbiate insegnato: se percepisce la possibilità di accoppiarsi, sarà in grado di allontanarsi addirittura per chilometri.

Cane dal veterinario

Per evitare che abbia voglia di scappare via, finendo per smarrirsi, l’opzione migliore è neutralizzare il problema alla radice.

La sterilizzazione è un piccolo intervento, semplice e indolore, che calmerà eventuali comportamenti esagerati dell’animale maschio. Avrete un esemplare più calmo, meno aggressivo e più ubbidiente. Anche in zone aperte.

2. Insegnategli un comando di emergenza

Gli addestratori suggeriscono di insegnare all’animale un comando “speciale” quando è ancora un cucciolo: lo manterrà per tutta la vita. Per ottenere l’effetto desiderato, è essenziale non rimproverarlo quando va via, ma premiarlo quando ritorna. Insomma, nel pieno rispetto del famoso rinforzo positivo.

Per iniziare, chiamatelo per nome quando è ora di pranzo o durante la passeggiata. Se gli avete tolto il guinzaglio e sta correndo o giocando, non chiamatelo a voi solo per tornare a casa, o collegherà questo richiamo al fatto di interrompere un’attività piacevole.

Dovrete offrirgli qualcosa, in modo che si abitui a dare priorità assoluta alla vostra voce.

3. Portate cibo o giocattoli per evitare di perdere il cane

Un modo eccellente per evitare di perdere il cane è attirare la sua attenzione con qualcosa che gli piace molto. Ad esempio, se corre a tutta velocità, pronunciate il suo nome e non ritorna, usate la tecnica del cibo (biscotti, mangimi, dolci) o del giocattolo (il suo preferito, meglio se fa rumore).

Cane con giocattoli

Facendo rumore con il cibo o il giocattolo e associandolo al vostro richiamo, il cane si abituerà a correre da voi direttamente, interrompendo qualsiasi altra attività che potrebbe distrarlo da questa situazione positiva e piacevole.

4. Usate una medaglietta

In molte città è obbligatorio per i cani avere un chip di identificazione, ma è essenziale anche legare una targhetta al suo collare, con i contatti utili del proprietario. Certamente questo non vi impedirà di perdere il cane, ma sarà un ottimo sistema per ritrovarlo.

5. Lasciatelo libero in spazi ristretti o chiusi

Se portate il vostro animale al parco, meglio lasciarlo libero in un apposita zona per cani, recintata, controllando bene che non ci siano pertugi attraverso cui possa fuggire via.

Cani che giocano

Se proprio non resistete a tenere il cane al guinzaglio, liberatelo ma in una porzione di spazio delimitata e facilmente controllabile.

Riducete la zona di “libertà” in modo che possiate intervenire e bloccare il passaggio nel caso in cui sia necessario.

6. Evitare di perdere il cane: create un vincolo con il vostro animale

Dovete capire (e ricordare) che il vostro cane è vostro amico. Quindi, è fondamentale prendersi cura di lui come merita.

Se riuscirete a creare uno stretto legame con il vostro animale domestico, le possibilità di perdere il cane si riducono notevolmente.

Giocate assieme, offritegli una dieta adeguata, fategli fare sufficiente attività fisica e prestate attenzione alle sue esigenze: questo è il miglior sistema che vi permetterà di scongiurare qualsiasi incidente.

La comunicazione visiva è fondamentale, quindi dovrete insegnargli a guardarvi negli occhi. In questo modo catturerete la sua attenzione quando sarà necessario.

Seguendo tutti questi suggerimenti, ridurrete al minimo il rischio che il vostro animale si perda quando lo portate a fare una passeggiata.

Milocco, S., & Dragonetti, A. (2014). Comportamiento normal y ontogenia de la conducta en caninos. Suplemento Tecnico Veterinario.