Come far socializzare i cuccioli?

9 agosto 2018

Quando un cagnolino passa dalle 3 alle 12 settimane di vita, attraversa un momento chiave per la sua vita. E’ giustamente il periodo in cui conviene iniziare a far socializzare i cuccioli. Ciò influenzerà la loro capacità di interagire con gli altri e l’ambiente, in modo positivo.

Ritardare questo processo può rappresentare un problema per lo sviluppo di una personalità equilibrata nel vostro amico a quattro zampe. Ma vediamo, allora, in che modo e perché è necessario far socializzare i cuccioli in modo adeguato.

Far socializzare i cuccioli nel loro ambiente

Oltre agli altri esseri viventi, i cuccioli devono anche imparare a interagire con gli oggetti che saranno presenti nel corso della loro vita. Ogni animale domestico deve imparare a vivere con altri animali e con persone di ogni età. Dovrete inoltre impostare dei limiti e fargli ‘capire’ che ci sono regole che devono essere rispettate.

In mancanza di una corretta socializzazione, ecco alcuni problemi che possono presentarsi:

  • Aggressività, insicurezza, incapacità di andare d’accordo con altri animali.
  • Abbaio costante o sviluppo di atteggiamenti possessivi verso i giocattoli.
  • Incapacità di rispondere a un ordine e alla voce del padrone.
  • Comportamenti sgradevoli o inopportuni davanti a tutti.

Questi sono alcuni esempi di ciò che può succedere se non farete tutto il possibile per far socializzare i cuccioli a tempo debito. Crescerete dei cani incapaci di interagire positivamente con gli altri, umani o animali che siano, e che non sanno comportarsi adeguatamente, dato che non hanno imparato regole né limiti.

Vivere e convivere

Far socializzare i cuccioli è il segreto per avere un animale domestico equilibrato e felice. Inoltre, permetterà che la convivenza in casa sia la più piacevole possibile.

Cucciolo di husky e padrone

I cani imparano le norme della convivenza dalle loro madri e dai loro proprietari umani. La loro natura li rende propensi a rispettare un ordine gerarchico e seguire le linee guida del “capobranco”. Quando i cuccioli vengono adottati, i loro padroni devono, fin dal primo momento, segnare regole chiare e semplici.

In ogni momento dovrete educare il vostro giovane cane attraverso rinforzi positivi. Le punizioni serviranno solo a dare all’animale un’idea sbagliata delle cose, accrescendo la sfiducia e innescando pericolose condotte aggressive. Ogni nuova esperienza deve essere piacevole.

Trucchi per far socializzare i cuccioli

Per favorire la socializzazione dei cagnolini, dovrete farli uscire di casa. Si tratta di un fattore importante per abituarli a ciò che è l’ambiente in cui vivranno. Le prime passeggiate dovrebbero avere luogo quasi nello stesso momento in cui il cucciolo arriva nella sua nuova casa. Se non gli avete fatto fare tutte le vaccinazioni richieste, è consigliabile che lo teniate in braccio.

In questo periodo, ogni uscita rappresenta una nuova avventura e offre molto da imparare. Il cucciolo potrà conoscere altre persone e altri animali domestici. Se vi trovate a dover “presentare” un altro cane per la prima volta, assicuratevi che si tratti di un animale docile, senza problemi di socializzazione. Lo stesso quando incontrerete un gatto per la prima volta.

Se le prime esperienze con altri animali risulteranno traumatiche, dovrete armarvi di ulteriore pazienza per aiutare il cucciolo a superare traumi, fobie e momenti spiacevoli. Come meccanismo di difesa potrebbe sviluppare timidezza o aggressività. In entrambi i casi, il rischio è di convertirsi in un animale emotivamente instabile.

Beagle passeggia sul parquet di casa

Inibizione del morso

L’abitudine di insegnare ai cani a non mordere, o a farlo dolcemente quando giocano, è un punto chiave nel periodo di socializzazione.

Quando i cuccioli sono con mamma e fratelli, questa conoscenza viene trasmessa loro attraverso i giochi. Il piccolo impara rapidamente di cosa si tratta. Se morde troppo forte e ferisce i suoi consanguinei, la madre lo afferrerà per il collo, allontanandolo e sgridandolo.

In assenza di altri cani, voi proprietari dovrete ricoprire questa posizione di “maestro”. Per riuscirci, dovrete permettere al cucciolo di mordervi le mani per gioco. Quando lo farà con eccessiva forza, con una voce forte dovreste esclamare un “No!” o un più spontaneo “Ahi!” ed esternare il dolore anche esagerandolo. Inoltre, dovrete sospendere immediatamente il gioco.

Ignorerete poi il cane per alcuni secondi, prima di ricominciare a giocare. Queste lezioni dovrebbero essere ripetute in luoghi diversi e, se possibile, con altre persone, affinché il cucciolo possa generalizzare il suo nuovo comportamento. Non è consigliabile coinvolgere bambini molto piccoli in queste attività: i risultati potrebbero essere molto scoraggianti per entrambi.

Un processo piacevole

Il fatto di far socializzare i cuccioli può richiedere molto tempo, specialmente quando si tratta di esemplari che hanno già superato le 12 settimane di vita o hanno avuto episodi traumatici. In ogni caso, forzare l’animale ad adattarsi ad una nuova situazione, come viaggiare in macchina, è la peggiore opzione che si possa scegliere. Ogni passo dovrà essere svolto in modo graduale, progressivo e attraverso l’uso di premi. Solo ricompensando gli atteggiamenti positivi, essi potranno essere acquisiti definitivamente dall’animale.

Guarda anche