Come imparare ad andare a cavallo?

C’è chi associa il fatto di imparare ad andare a cavallo all’uso della bicicletta. Entrambe le attività hanno delle caratteristiche in comune. Inoltre, una volta appreso a montare, difficilmente si dimentica.

Saper cavalcare è una forma d’arte. Per questo, ci vogliono abilità e concentrazione. L’amore per i cavalli renderà un po’ più semplice il lavoro. Una buona comunicazione tra il fantino e l’animale è fondamentale.

Non esiste un’età specifica per imparare a montare. L’importante è saper scegliere l’equino ideale in base all’età. E considerare anche la statura e l’aspetto fisico della persona.

Nel caso dei bambini, un pony potrebbe essere una buona opzione per iniziare. 

Considerazioni da fare quando si impara ad andare a cavallo

1. Rivolgersi ad un professionista. Innanzitutto, la cosa migliore per imparare a montare è chiedere l’aiuto di un esperto. Recatevi in una scuola di equitazione.

bambina e donna a cavallo

Questi centri dispongono di cavalli che sono stati addestrati per l’apprendimento. Sono l’ideale per i principianti.

2. Usare delle protezioni. L’equitazione implica dei rischi, quindi è importante l’uso di protezioni per evitare spiacevoli conseguenze.

Tra le più importanti abbiamo il casco, soprattutto per i bambini. Può attutire le cadute e altri problemi più gravi. 

Anche l’uso di stivali è importante. La suola deve essere rigata e con il tacco, affinché si agganci alla staffa nel caso in cui si scivoli.

Un’altra misura di sicurezza importante è saper gestire il cavallo. Gli equini possono spaventarsi facilmente e reagire in modo imprevedibile. Dovete approcciarvi con calma all’animale.

Non si deve mai stare dietro al cavallo o correre verso di lui per salirci. Entrambe le situazioni vengono considerate una minaccia da parte dell’animale.

3. Avere un atteggiamento corretto. Come gli esseri umani, anche i cavalli percepiscono la paura e l’ansiaE’ importante mantenere la calma quando ci si trova in sella.

4. Evitare dei colpi bruschi. Questi non solo faranno male al cavallo, ma potrebbero farlo reagire in modo violento. Qualsiasi indicazione di manovra che si desidera far fare all’animale, deve essergli ordinata con dolcezza.

Il fantino deve essere deciso ma non brusco. Se un ordine viene interpretato in maniera sbagliata dal cavallo, questi potrebbe attivare dei meccanismi di difesa. E’ importante ascoltare le raccomandazioni dell’istruttore nel caso in cui l’animale si infervori.

5. Cambiare cavallo. Cambiare costantemente il cavallo che si monta, evita che il fantino si abitui ad un solo modo di cavalcare. In questo modo, si avrà a che fare con ritmi e temperamenti di animali diversi.

Tecniche di base per imparare ad andare a cavallo

1. Salire sul cavallo. Per montare, si devono afferrare le redini con la mano sinistra, e aggrapparsi al corno della sella. Con la mano destra invece, afferrate la parte posteriore di questa.

Mettete il piede sinistro nella staffa e datevi una spinta verso l’alto. La gamba destra deve passare dall’altro lato senza toccare il di dietro del cavallo.

Una volta in sella assicuratevi che non sia lenta, altrimenti si potrebbe sganciare.

2. Afferrate le redini. Le redini sono il volante del cavallo. Si attaccano al morso del cavallo, e tirandole all’indietro l’animale capirà in che modo muoversi.

Se si tirano verso sinistra, il cavallo girerà in questa direzione o viceversa se le tirate verso destra. E’ importante non esercitare troppa pressione per evitare danni alla bocca dell’animale.

fantina a cavallo

Fonte: ValenciaCaballo

3. Far muovere il cavallo. Per fare in modo che cammini, dovete esercitare una leggera pressione sul suo stomaco con i tacchi degli stivali. 

In genere, questa azione è accompagnata da parole come “vai” per farlo partire, e “alt” per farlo fermare.

Durante l’intera lezione, è importante ascoltare le indicazioni del maestro. Si ha bisogno di fare molta pratica e di concentrarsi.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche