Come portare a spasso il cane quando piove?

· 8 ottobre 2018
Se vi state chiedendo come portare a spasso il cane quando piove, sappiate che dovrete organizzarvi, in modo che possa muoversi ed espletare i suoi bisogni.

Non è sempre facile portare a spasso il cane quando piove. Alcuni animali sono così irrequieti e giocherelloni che non si preoccupano di correre sotto la pioggia, tra pozzanghere e lampi.

Ma altri mostrano paura, ansia e vanno persino a nascondersi, per via dei tuoni. Il problema è che, a prescindere dal meteo, occorre sempre far uscire il vostro amico due o tre volte al giorno.

Se vi state chiedendo come portare a spasso il cane quando piove, sappiate che dovrete organizzarvi, in modo che possa muoversi ed espletare i suoi bisogni.

Se è un cane che non mostra alcuna paura, avrà voglia di andare a spasso con qualsiasi tempo. In questo caso, la vostra unica preoccupazione sarà quella di proteggerlo dal freddo e dall’umidità della pioggia.

un cane guarda la pioggia fuori dalla finestra

Consigli per portare a spasso il cane quando piove

È necessario fare in modo che portare a spasso il cane quando piove sia un’esperienza piacevole per l’animale.

Eviterete comportamenti imprevisti dovuti alle intemperie e ai cambiamenti improvvisi del clima. Gli istruttori cinofili suggeriscono di non proteggere mai troppo l’animale, né di costringerlo a camminare se non vuole.

Sebbene la decisione di uscire dipenda dal comportamento del vostro cane, ecco una serie di strategie che vi aiuteranno a tamponare eventuali disagi:

  • Scegliete bene dove passeggiare: se al cane non piace bagnarsi, scegliete luoghi coperti, come edifici o aree boschive. È anche molto utile optare per aree senza terra, in modo che non si sporchi più del necessario.
  • Usate il rinforzo positivo: i cani amano le prelibatezze e tendono a soddisfare ogni richiesta dei loro padroni se riescono a ottenerle. Una buona tattica potrebbe essere quella di offrire una ricompensa al termine della passeggiata.
  • Mostrate buon umore: è di vitale importanza che trasmettiate tranquillità all’animale, anche in mezzo ad un forte acquazzone. Ciò lo aiuterà a vivere serenamente anche situazioni meno piacevoli.
  • Non trascuratelo: anche se sembra ovvio, in nessuna circostanza un animale dovrebbe essere esposto alle intemperie in modo eccessivo.
  • Asciugate il cane dopo la passeggiata: una volta a casa, preparate un panno per asciugare il vostro cane, soprattutto se è a pelo lungo. Prestate particolare attenzione ai cuscinetti delle zampe, poiché potrebbero rimanere umide.
  • Riducete i bagni: nei periodi di alta umidità non è conveniente lavare il cane con troppa frequenza. Alcune razze impiegano molto tempo per asciugarsi e possono contrarre malattie. È meglio ricorrere a saponi ipoallergenici per il lavaggio a secco.
Cane asciugato dopo il bagno

Portare il cane a spasso quando piove: ha bisogno di vestiti?

Oggi, nei negozi di animali, è possibile acquistare tutta una serie di capi di abbigliamento e accessori che proteggeranno il vostro cane dalla pioggia.

Per non avere problemi, ecco alcuni consigli relativi all’abbigliamento canino, in caso di pioggia:

  • Tuta impermeabile: deve essere traspirante, ma soprattutto deve offrire comfort e libertà di movimento. Usarla riduce il classico cattivo odore di cane bagnato.
  • Impermeabile: la maggior parte di queste ha del velcro, per adattarsi alla pelle dell’animale. Le strisce riflettenti migliorano la visibilità e sono pensate per proteggere il cane dalle tormente.
  • Stivaletti: evitano l’accumulo di acqua nelle pieghe di zampe e cuscinetti, che possono irritarsi per il freddo e l’umidità. Molti cani non li sopportano e cercheranno di toglierseli, ma è necessario abituarli. Possono essere di plastica o in neoprene.
  • Cappellini: impediranno all’acqua di entrare a contatto con gli occhi del cane. Sono molto simili a quelli usati dai pescatori e sono disponibili in diverse tonalità, sia di lattice che di semplice plastica.
  • Rimorchi coperti: si adattano alle biciclette e sono carrelli con ruote che possono essere dotati di parapioggia.
  • Ombrello: non pesa troppo ed è molto pratico, poiché potete agganciarlo all’imbracatura.

Malattie che il cane può contrarre con la pioggia

Portare il cane a spasso in una giornata piovosa non dovrebbe causare problemi. Se è vaccinato, mangia bene, gode di buona salute ed è pieno di energie, sopporterà la pioggia senza problemi.

Tuttavia, i cani in età avanzata o troppo giovani potrebbero presentare alcuni problemi, se non ricevono le dovute cure. Per esempio:

  • Polmonite. Quando fa troppo freddo, la sovraesposizione all’ambiente esterno può causare gravi infiammazioni al tratto respiratorio inferiore e ai polmoni.
  • Problemi ai cuscinetti. Anche se sembrano robusti e in grado di supportare qualsiasi terreno, la parte inferiore dei piedi è molto sensibile. Il ripetuto accumulo di acqua favorisce la proliferazione dei batteri e può provocare un’irritazione.
  • Nodi nel pelo. Se l’animale ha peli lunghi e abbondanti, il contatto abituale con l’acqua favorirà l’apparizione di nodi. Il miglior rimedio per questa situazione è spazzolarlo regolarmente.
  • Malattie della pelle. Fortunatamente, i cani possiedono uno strato di grasso naturale che protegge la loro pelle. In caso di esposizione eccessiva alla pioggia, questa difesa può essere debilitata, provocando secchezza dell’epidermide.

Dopo aver letto questi consigli, portare a spasso il cane quando piove non sarà più un’impresa.