Come sapere se un gatto è malato

· 12 aprile 2018

Anche gli animali, come gli esseri umani purtroppo, si ammalano. La differenza è che loro non sono in grado di comunicare al padrone il proprio disagio. Quindi sarà essenziale che controlliate bene lo stato di salute del vostro animale domestico, verificando la presenza di eventuali anomalie o cambiamenti nel comportamento. Proprio per aiutarvi in questo compito, abbiamo deciso di riassumere una serie di consigli utili che vi permetteranno di sapere se un gatto è malato.

Di cosa può ammalarsi un gatto?

Per quanto facciate tutto il possibile per prendervi cura al massimo dei vostri felini domestici, essi non sono certo immuni a virus e malattie. Di solito entrano spesso in contatto con altri animali, per strada o al parco. Altre volte annusano o assaggiano sostanze che sono dannose per loro, come quelle presenti nella spazzatura.

Questo è il motivo per cui, in molti casi, possono ammalarsi di diarrea, vomito o addirittura accusare dei dolori in diverse parti del corpo, apparentemente senza motivo. A differenza dei cani, i gatti non sono molto espressivi, quindi sapere se sono malati o se provano dolore può essere più complicato.

Ricordate che avere un animale comporta molto più che dargli solo acqua e cibo. Dovrete essere sempre consapevoli dei loro bisogni, cercando di prevenire eventuali malattie e intervenire nel modo più tempestivo ed efficace possibile. Vediamo allora come interpretare i comportamenti del vostro amato felino e comprendere se sta soffrendo per colpa di una qualche patologia.

un gatto persiano appoggiato alla parete

Segnali per capire se il vostro gatto è malato

Osservate i suoi movimenti

Come spesso accade con le persone, un gatto malato può presentare cambiamenti nel suo equilibrio, nel suo modo di camminare, guardare o muoversi. State attenti ai movimenti e ai gesti del vostro felino domestico e sarete in grado di capire se c’è qualcosa che non va.

Quanto dorme?

Quando qualcosa provoca dolore o malessere nel vostro amico a quattro zampe, l’organismo si indebolisce, portando l’animale a uno stato di apatia e sonnolenza. Se il vostro gatto dorme più del necessario, può darsi che sia malato. Dormire è il modo migliore, in natura, per recuperare le energie e permettere al sistema immunitario di debellare eventuali anomalie di tipo fisiologico.

Perdita di appetito

Anche se vedete che il vostro micio non ha la stessa fame di prima, dovrete aumentare la vostra attenzione. E’ questo, infatti, uno dei sintomi più evidenti di una possibile malattia che interessa il gatto. Inoltre, smettere di nutrirsi potrebbe ulteriormente indebolire l’animale, portando ad un aggravamento della situazione patologica.

gatto arancione che mangia

Non date per scontato che la perdita di appetito possa essere dovuta a un virus dello stomaco, in quanto ciò potrebbe indicare qualsiasi altra malattia, anche piuttosto grave.

Vomito e diarrea

Anche se questi sintomi, di solito, hanno a che fare con una condizione che interessa lo stomaco o l’intestino, non sempre questa generalizzazione è del tutto giustificata. Il vomito e la diarrea possono essere un segno di altre condizioni o di malattie più gravi, quindi non siate superficiali. Recatevi subito dal veterinario, dato che solamente lui potrà effettuare una diagnosi accurata e veritiera.

Temperatura

In molte occasioni, per sapere se il vostro gatto è malato, basta misurare la sua temperatura corporea. Di solito l’organismo si surriscalda ed indica che qualcosa non funziona come dovrebbe. Il modo migliore per farlo è attraverso il naso. Esistono termometri per animali adatti a questo scopo, anche se può essere complicato tener fermo l’animale durante la misurazione.

Un trucco, che di solito funziona, è che se le orecchie del vostro gatto sono fredde, è improbabile che abbia la febbre. Sebbene le orecchie non siano di solito il modo migliore per sapere se l’animale ha la febbre, tale metodo è sufficiente nella maggior parte dei casi.

Guardate la sua lettiera

Quando c’è una malattia, il primo segno visibile può apparire nelle urine o nelle feci del vostro animale da compagnia. Osservate costantemente la lettiera per assicurarvi che tutto va bene. Questo semplice controllo vi aiuterà a sapere se il vostro gatto è malato.

un gatto grigio nella sua lettiera di sabbia

In effetti, alcune delle malattie più comuni nei gatti hanno a che fare con problemi urinari.

Controllate il suo peso

È possibile che il vostro gatto abbia perso peso senza che ve ne siate accorti. Forse ha mangiato con normalità, ma non beve abbastanza per essere adeguatamente idratato. Questo potrebbe farlo sembrare più magro, ma in realtà si tratta di una mancanza di liquidi nel suo organismo.

Se sarete capaci di controllare tutti questi aspetti, saprete sempre se il vostro gatto è malato. Un ulteriore consiglio che ci sentiamo di darvi è di non dare mai nulla per scontato. Al primo segno di malattia o di qualcosa che non va, portate subito il vostro micio dal veterinario. E’ vostra responsabilità prendervi cura e interessarvi della salute del vostro animale domestico. Non scordatelo!