Come tagliare le unghie a un coniglio

Tagliare le unghie a un coniglio non è un compito complicato, ma bisogna prendere in considerazione alcuni fattori per farlo bene.
Come tagliare le unghie a un coniglio

Ultimo aggiornamento: 26 luglio, 2021

Chiunque abbia un animale domestico saprà che le routine igieniche sono tra le loro principali cure, necessarie per mantenere una salute ottimale. In questo articolo ci concentreremo su come tagliare le unghie a un coniglio e sull’importanza di farlo spesso e correttamente.

Una delle chiavi fondamentali è che se vi prendete cura di un coniglio domestico dovete instaurare con esso un saldo legame di fiducia, in quanto questi lagomorfi tendono ad essere impauriti e bisogna evitargli il maggior stress possibile. Oltre a ciò, è necessario disporre di determinati materiali e altre questioni da considerare che verranno discussi di seguito.

Quando tagliare le unghie a un coniglio

Quando i conigli vivono in libertà, i loro stessi movimenti a terra o le pietre consumano le unghie. Tuttavia, la vita comoda di un coniglio domestico gli impedisce di limarle quindi saranno i tutori dell’animale a tenerlo in considerazione e a controllarne le dimensioni per tagliarle quando necessario.

In caso contrario, il coniglio potrebbe ferirsi gravemente se le unghie si impigliano da qualche parte. Inoltre, possono rompersi, influenzare i suoi movimenti o anche ferire le persone che vivono con esso, se le graffia. Ma quando dovrebbero essere tagliate esattamente le unghie del coniglio?

Non c’è una risposta precisa, poiché la velocità con cui crescono le unghie varia a seconda dell’animale. I controlli possono essere effettuati ogni 4-5 settimane per valutarne la condizione, specialmente sulle zampe anteriori, che crescono più velocemente delle zampe posteriori.

Oltre a ciò, una chiave per capire che è ora di tagliarle è sentire le unghie che colpiscono il suolo quando il coniglio viene rilasciato e cammina o corre, o se si osserva che le unghie risultano completamente piegate.

Come tagliare le unghie dei conigli?

Come tagliare le unghie a un coniglio: passaggi preliminari

Prima di spiegare come tagliare le unghie a un coniglio, è importante sapere quante ne possiede. I conigli hanno 4 unghie e uno sperone sulle zampe anteriori. Lo sperone è leggermente più alto delle altre unghie, all’interno della zampa. Le zampe posteriori hanno solo 4 unghie. Appurato ciò, la prossima mossa è conoscere i preliminari da seguire prima di tagliarle.

Scegliere il tagliaunghie giusto

È importante che il tagliaunghie che scegliete sia specifico per animali domestici. Normalmente si usano quelli destinati a cani e gatti, ma la cosa più importante è sceglierne uno con cui la persona si senta a proprio agio. A questo proposito, è fondamentale tenere in considerazione le dimensioni del coniglio, poiché maneggiare un tagliaunghie grande con un piccolo coniglio può essere molto complicato.

Oltre alle dimensioni, un altro punto da considerare è il tipo di tagliaunghie che si desidera utilizzare. Da un lato ci sono i tipi a ghigliottina, che hanno un foro attraverso il quale viene inserito il chiodo, che funge da fermo e dà più controllo quando il coltello taglia. Dall’altro, ci sono i tagliaunghie a forbice, che danno più libertà di movimento, ma possono farti tagliare di più.

Avere un emostatico a portata di mano

Se le unghie del coniglio vengono tagliate troppo, potrebbero iniziare a sanguinare. Questo perché l’unghia è formata da una parte esterna di cheratina, che è quella che non smette di crescere e va tagliata, e al suo interno, da una certa altezza, c’è un vaso sanguigno.

Se non viene tagliata prima di raggiungere quella vena, l’animale sanguinerà copiosamente. In questi casi, avere un emostatico nelle vicinanze aiuterà a fermare l’emorragia, poiché funziona come coagulante e agisce molto rapidamente. Si trova in farmacia in molti formati – come in matite o in polvere – e il suo utilizzo è molto semplice: basta metterne un po’ sulla zona sanguinante.

Se non avete un emostatico a portata di mano, la farina da forno può funzionare come coagulante, ma solo temporaneamente. Se non avete neanche la farina, dovrete usare una garza sterile per tenere premuta l’unghia finché non smette di sanguinare.

Chiedere aiuto per prendere il coniglio

Come accennato all’inizio, che il coniglio abbia confidenza con la persona che lo prende per tagliarsi le unghie è importante per evitare di creare stress. Ma oltre a questo – e soprattutto se sono le prime volte che si esegue il compito – sarà fondamentale l’aiuto di quella persona: perché mentre uno tiene l’animale, l’altro taglierà.

Se non avete nessuno che vi aiuti, non è impossibile tagliare le unghie del coniglio, e di seguito vi spiegheremo come farlo. Tuttavia, che sia fatto da soli o in compagnia, c’è un fattore che deve essere soddisfatto al 100%: la calma dell’animale. Per tagliarsi le unghie deve essere calmo, quindi accarezzarlo con cura e aspettare che si rilassi dopo averlo preso tra le braccia è fondamentale.

Come tagliare le unghie a un coniglio

Vediamo come tagliare le unghie a un coniglio in diverse situazioni.

Tagliare le unghie a un coniglio con l’aiuto di qualcuno

Una volta che il coniglio si sente a suo agio, le unghie possono essere tagliate. Dovete stare attenti quando lo tenete, non potete premere la schiena o la colonna vertebrale, poiché può fare molti danni. Tuttavia, dovete essere risoluti per evitare che scappi. È importante che stia molto fermo, quindi se notate che vuole fuggire, dovete applicare una leggera pressione sui lati del corpo.

Una persona può tenerlo contro il petto, mettendo la mano sul sedere e sotto le zampe posteriori. I conigli odiano sentirsi sospesi nell’aria, quindi anche con il braccio, dovete offrire loro qualcosa su cui appoggiarsi. In questa posizione, le zampe del coniglio saranno estese in avanti e l’altra persona potrà prenderle una ad una per tagliare le unghie.

Per fare questo, una volta che avete una zampa tra le mani, dovete separare il pelo che circonda ogni unghia e tagliare le punte, sempre in orizzontale e mai in diagonale. Durante tutto il processo dovreste parlare al coniglio con voce calma, e accarezzarlo in modo che rimanga il più tranquillo possibile.

Come tagliare le unghie a un coniglio da soli

Idealmente, posizionate il coniglio sul bordo di un tavolo e usate l’avambraccio per tenerlo contro il vostro corpo. Poi, con una mano, afferrate la zampa e con l’altra il tagliaunghie. È importante ricordare di non applicare pressione con il proprio corpo sul suo.

Un’altra opzione più comoda, ma che richiede la totale fiducia del coniglio nei vostri confronti, è quella di sedersi e appoggiarlo con la schiena sul vostro grembo. Cingendolo con il braccio, la sua testa sarà vicina al gomito, come se fosse un bambino che viene cullato.

In questo modo, rimarrà attaccato e una mano potrà essere utilizzata per afferrare la zampa e l’altra per tagliare. Inoltre, impedirà al coniglio di scalciare o di usare i denti per difendersi.

C’è un’altra opzione molto pratica che può aiutare il coniglio a sentirsi un po’ più sicuro. Consiste nell’avvolgerlo in un asciugamano pulito, coprendo tutto il suo corpo tranne la testa. A questo ponto potete estrarre una zampa e tagliare le unghie. Una volta fatto, quella zampa viene riportata all’interno dell’asciugamano e si fa lo stesso con la seconda.

In tutti i casi, come accennato in precedenza, spostate sempre il pelo tra le dita prima di posizionare le forbici, e valutate attentamente dove tagliare per evitare l’emorragia.

Scegliere un professionista

Naturalmente, i professionisti veterinari sanno come tagliare le unghie dei conigli domestici, quindi nel caso in cui non vi sentiate sicuri al momento di farlo, soprattutto a causa del taglio eccessivo, potete sempre scegliere di andare in una clinica.

Inoltre, forse una prima volta vi potrà servire come insegnamento per farlo poi a casa, una volta contemplato il modo di farlo e sollevati i relativi dubbi.

Come evitare le emorragie

La vena che i conigli hanno all’interno delle unghie è conosciuta come “carne viva”. Un taglio eccessivo dell’unghia danneggerà quella vena, quindi gli animali sanguineranno copiosamente e sentiranno anche molto dolore. Per questo motivo è fondamentale che, prima di tagliare le unghie, vengano osservate attentamente. 

Quando le unghie del coniglio sono bianche o di un altro colore chiaro, la vena si vedrà molto facilmente, poiché verrà un momento in cui la punta dell’unghia smetterà di essere di quel colore e si vedrà qualcosa al suo interno, rosso o rosa. Una volta rilevato, dovete tagliare prima di raggiungerlo.

Se l’animale ha le unghie più scure, potete illuminarlo con una luce per trovare l’area in cui iniziano a essere ancora più scure. Se questo non è possibile, allora è meglio tagliare solo una piccola parte delle punte delle unghie, anche se in questo modo dovranno essere controllate e tagliate con più frequenza.

Certo, dovete ricordarvi di avere sempre l’emostatico a portata di mano, perché per quanto stiate attenti, un movimento improvviso del coniglio può far sì che il taglio sia più profondo di quello previsto.  

Un coniglio

Il taglio delle unghie nei conigli domestici dovrebbe far parte della loro routine per tutta la vita, come lo spazzolamento, come indicato dagli esperti. Ecco perché è molto importante assicurarsi che questo momento sia il più piacevole possibile. Una volta presa la zampa, in pochi minuti il coniglio avrà tutte le unghie tagliate.

Potrebbe interessarti ...
4 consigli per allungare la vita del vostro coniglio
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
4 consigli per allungare la vita del vostro coniglio

In questo articolo vi proponiamo alcuni consigli utili per allungare il più possibile la vita del vostro coniglio e renderla più felice.