Compiti che potete insegnare al vostro cane

· 12 novembre 2018
Se avete voglia di stimolare la mente del vostro amico a quattro zampe, la prima da fare è quella di insegnargli gli ordini di base dell'obbedienza canina.

Sapevate che esistono diversi compiti che potete insegnare al vostro cane? Ogni padrone ama vedere come il proprio animale domestico impara nuove cose, dimostrando tutta la sua intelligenza.

Come certamente sapete, è possibile addestrare il vostro migliore amico e insegnargli molte attività utili, in modo facile e divertente. Per questo motivo, abbiamo deciso di riunire, in questo articolo, alcuni compiti che potete insegnare al vostro cane.

Cosa insegnare al vostro migliore amico: 5 compiti per cani

Se avete voglia di stimolare la mente del vostro amico a quattro zampe, la prima da fare è quella di insegnargli gli ordini di base dell’obbedienza canina.

Questi esercizi sono fondamentali per ogni esemplare, sia che si tratti di un semplice animale da compagnia che di un cane che fa sport o utilizzato per il salvataggio e altri servizi.

Sono costituiti da ordini primari e generali, come “Vieni qui“, “Torna“, “Seduto“, “Sdraiato“, “Zitto“, “Lascia” e “No“. Agiranno come base che vi consentirà di avanzare nella formazione insegnando compiti sempre più complessi e che, probabilmente, stupiranno i vostri amici.

1. Compiti che potete insegnare al cane: raccogliere i suoi giocattoli

Sicuramente il vostro cane ama divertirsi con i suoi giocattoli preferiti. Che ne dite di insegnargli anche a metterli a posto? Questo è un compito facile da metter in pratica e molto utile, sia per il vostro cane che per la convivenza familiare. Oltre ad aiutarvi ad ordinare la casa, questa regola è eccellente per riaffermare il ruolo di capobranco del padrone.

Beagle gioca con la palla sul parquet

2. Spegnere la luce

Può sembrare una scena da film. Eppure, i cani possono tranquillamente accendere e spegnere la luce, usando le loro zampe. Serve solo pazienza e un po’ di allenamento.

L’unico requisito, semmai, è che il vostro amico abbia una corporatura tale che gli permetta di arrivare all’interruttore. Se avete un Bassotto, certamente è un altro discorso.

3. Portarvi le tue pantofole

Non esiste niente di più appagante di vedere il vostro cagnolino che, puntualmente, vi porta le ciabatte non appena ritornate a casa.

Un gesto di grande affetto, che aumenterà il legame tra padrone e animale e anche la capacità cognitiva del vostro cane.

Dedicate qualche minuto all’addestramento, premiatelo ogni volta che riesce a portare a termine il compito e nulla di più.

4. Chiudere la porta

Questo è un compito eccellente per gli animali domestici che escono in terrazza o in giardino, quando i loro proprietari non sono a casa.

A seconda delle dimensioni e dell’altezza del vostro cane, è possibile insegnargli a chiudere la porta con la sua zampa o anche con la testa. Come sempre: pazienza e rinforzo positivo.

5. Raccogliere i vestiti sporchi e portali nello stanzino

Il fondamento di questo compito è lo stesso di raccogliere i giocattoli. Quindi, una volta appresa la prima attività, il vostro cane sarà in grado di aiutarvi a raccogliere qualsiasi cosa, anche il bucato.

Vi darà una mano nelle faccende domestiche: mica male, vero?

Suggerimenti per insegnare al cane determinati compiti

Impegno

È molto importante mantenere la coerenza nell’educazione di un animale domestico. L’animale deve assimilare gli ordini in modo totale, il che richiede impegno e pazienza da parte del suo proprietario.

Addestratore con un cane lupo all'aperto

Se il proprietario non possiede disponibilità di tempo, è meglio affidarsi ad un allenatore professionista.

Quando insegnare

Quando si tratta di insegnare dei comandi di obbedienza di base, l’ideale è passare 10/20 minuti al giorno assieme al vostro migliore amico.

Per il secondo stadio, se parliamo di esercizi più complessi, questo periodo aumenterà, dai 30 ai 40 minuti ogni giorno.

La cosa più importante è non stancare l’animale, perché potrebbe distrarsi facilmente. In tal caso, l’addestramento ne risentirà in modo cruciale.

Come insegnare

Esercizi e comandi dovrebbero essere eseguiti uno alla volta, per facilitare la comprensione logica ed evitare confusione.

L’ideale è dedicare da 3 a 10 giorni per portare a termine l’esecuzione di un singolo esercizio o attività.

Padrone lavora con il proprio cane accanto

Il tempo di assimilazione dipende da ciascun animale e dalla dedizione di colui che insegna.

È dimostrato che alcune razze sono in grado di imparare più facilmente. Il Border collie, ad esempio, può imparare un ordine al giorno, se adeguatamente addestrato.

Sfruttate il rinforzo positivo

Il rinforzo positivo consiste nel premiare gli atteggiamenti giusti per stimolare l’apprendimento delle abilità e promuovere l’obbedienza.

Per insegnare facilmente dei trucchi al vostro migliore amico, è essenziale accarezzarlo, lodarlo e premiarlo quando raggiunge l’obiettivo richiesto.

In questo modo, l’animale sarà in grado di migliorare la sua capacità di apprendimento, oltre a rafforzare la sua autostima.

Il premio deve essere dato immediatamente, in modo che l’animale lo colleghi a un comportamento specifico.

È meglio dargli immediatamente la ricompensa, in modo che l’animale consolidi il concetto di vantaggio rispetto all’azione appena eseguita.

Scegliete un luogo adatto

Per evitare distrazioni, soprattutto se avete dei cuccioli, è importante scegliere un posto tranquillo dove portare avanti l’addestramento. Scegliete una zona senza troppi stimoli esterni, lontano da altri cani, senza musica né rumori o cibo, ecc.

Richiamare gli ordini appresi

È fondamentale dedicare uno o due giorni alla settimana per richiamare ciascuno degli ordini e dei compiti imparati dal cane.

Si tratta di un modo per ripassare i concetti appresi e rinfrescare la memoria. Altrimenti, il vostro cane potrebbe dimenticare o confondere gli ordini, fattore che ridurrà il suo grado di obbedienza.