Cosa fare se il cane ingerisce del veleno

Il consumo di veleno da parte dei cani è un problema frequente e può rappresentare un serio rischio per la loro vita. I nostri consigli potranno tornarvi utili per sapere come agire prontamente.
Cosa fare se il cane ingerisce del veleno

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2020

Le situazioni pericolose in cui c’è il rischio che un cane ingerisca del veleno sono tante. Capita spesso, magari accidentalmente, che i cani ingeriscano elementi tossici inseguendo una traccia con l’olfatto durante una normale passeggiata.

Altre volte, il veleno può essere usato intenzionalmente come parte del trattamento di controllo contro insetti o parassiti. In ogni caso, sono molti gli scenari in cui i nostri cani sono esposti a dei potenziali pericoli. Di seguito vedremo come comportarci nel caso in cui il nostro cane ingerisca del veleno involontariamente.

Cos’è un veleno?

Come disse il medico e alchimista Paracelso, nulla è veleno, tutto è veleno, la differenza sta nelle dosi”. Con questa geniale affermazione, l’antico studioso descrive alla perfezione questo concetto.

Qualsiasi sostanza può essere potenzialmente velenosa se somministrata in dosi eccessive. Naturalmente, esistono sostanze dal potenziale tossico molto più alto rispetto ad altre. Perché si produca la tossicità, tuttavia, è necessario raggiungere la dose letale minima, che è stabilita scientificamente.

Questo concetto è importante per capire che non c’è bisogno di allarmarsi se il cane ha consumato, per esempio, un acino d’uva o una fetta di cipolla, o ancora un pezzetto di cioccolato.

Nonostante siano tutti cibi tossici per i nostri cani, l’ingerimento accidentale di porzioni molto piccole non rappresenta alcun tipo di problema. Ora che abbiamo capito di cosa stiamo parlando, passiamo ai nostri consigli.

Cane in visita dal veterinario dopo aver ingerito del veleno.

Cosa fare se il mio cane assume del veleno?

Contattare il veterinario

Naturalmente la prima misura da prendere è quella di contattare il veterinario e spiegargli la situazione. Dovremo spiegare nel dettaglio tutti i sintomi che vediamo nel nostro cane, come ad esempio:

  • Febbre
  • Salivazione
  • Diarrea
  • Vomito
  • Spasmi muscolari
  • Mucose pallide
  • Sanguinamento
  • Difficoltà respiratorie

Dove possibile, spiegate al medico le caratteristiche del veleno che credete che il vostro cane abbia potuto ingerire. Se avete sottomano l’etichetta, elencate con precisione gli ingredienti del prodotto.

Se invece avete soltanto il sospetto che abbia assunto del veleno, ma non sapete né dove né quale, provate a ricordare tutto quello che ha fatto il cane nelle ultime ore.

Ha rincorso qualche animale, ha passeggiato in un’area specifica, ha ingerito dell’immondiziaqualsiasi indizio può rivelarsi fondamentale per risalire alla natura del veleno, e identificarlo significa fare un enorme passo avanti per poter trattare l’intossicazione.

Indurre il vomito per far sì che il cane espella il veleno

Se avete la certezza che il vostro cane abbia ingerito del veleno, potete provocare facilmente il vomito facendogli ingerire un miscuglio di acqua e acqua ossigenata. Mescolate tre parti di acqua normale con una di acqua ossigenata e forzate il cane a berla. Fategli poi fare una piccola passeggiata per assimilare il tutto e l’animale vomiterà in pochi minuti.

È bene chiarire che affinché il metodo funzioni, il cane deve aver ingerito il veleno pochi minuti prima, altrimenti, se è già stato assorbito, vomitare non servirà.

Un altro importante aspetto da ricordare è di non indurre mai il vomito dopo l’ingerimento di una sostanza corrosiva, in quanto rischieremmo di peggiorare la situazione.

Cane ammalato sdraiato su una coperta.

Neutralizzare il veleno

Se non conosciamo il veleno ingerito non possiamo sapere qual è l’antidoto, ma si può sempre fare qualcosa. L’uso di carbone attivo o carbone attivato si è sempre rivelato utile per trattare i casi di ingestione di veleno.

Questa sostanza limita l’assorbimento dell’agente tossico nello stomaco, pertanto il suo uso è indicato per qualsiasi caso di intossicazione.

Pulire dal veleno

Anche nel caso in cui il cane non abbia ingerito nulla, l’esposizione cutanea al veleno può essere altrettanto pericolosa.

Sono molti gli agenti tossici che possono accedere all’organismo dell’animale attraverso la pelle. Per questa ragione, se l’animale mostra i sintomi di un’intossicazione e ha passeggiato per zone dove possono aver utilizzato prodotti fitosanitari, come orti o campi agricoli, dovrete eliminare la sostanza tossica dalla sua pelle.

Lavate il vostro animale con acqua e sapone in abbondanza, soffermandovi soprattutto sulla pelliccia e il manto, eliminando ogni traccia di veleno prima che venga assorbito. Questa operazione va sempre realizzata con i guanti poiché l’agente tossico potrebbe essere nocivo anche per l’uomo.

Se il vostro cane ingerisce del veleno, oltre ad essere molto sfortunato, potrebbe allarmare anche i padroni più sereni. Seguendo i trucchi che vi abbiamo spiegato e consultando immediatamente il veterinario, riuscirete a risolvere facilmente l’intossicazione e a lasciarvi alle spalle questa brutta esperienza.

Potrebbe interessarti ...
Intossicazione animale, come intervenire su cani e gatti
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Intossicazione animale, come intervenire su cani e gatti

Se non sapete come agire nel caso di intossicazione animale, ecco una serie di consigli utili per intervenire e salvare il vostro cane o gatto rapi...