Cosa fare se il vostro gatto morde?

· 3 dicembre 2018
Anche se il vostro gatto morde, forse con l'unica intenzione di farvi sapere che vuole giocare con voi, dovete fargli capire che c'è un momento opportuno per tutto.

I gatti hanno la tendenza a mordere noi, altri gatti, altri animali domestici o altre persone intorno a loro. Anche se in alcuni momenti può sembrarci divertente, quando il gatto morde può diventare fastidioso.

Non c’è dubbio sul fatto che quando i felini mordono spesso vogliono soltanto giocare con i loro padroni, tuttavia è giusto insegnargli a correggere quest’abitudine, per evitare ulteriori danni.

Se il vostro gatto morde, seguite questi consigli.

Se il vostro gatto morde, seguite questi consigli

Esistono molti suggerimenti su come far sì che il vostro gatto perda pian piano l’abitudine di mordere, specialmente se lo avete adottato da cucciolo.

Insegnare qualcosa ai gatti adulti può rivelarsi infatti un po’ più complicato, sebbene non impossibile.

Tenete sempre a mente che se il vostro gatto morde non è per farvi male, bensì soltanto per giocare. Si tratta soltanto di una conseguenza del gioco. Con questa premessa in mente, forse riuscirete a comprendere il comportamento del vostro gatto e mostrarvi più pazienti nei suoi confronti, pur mantenendo l’intenzione di fargli perdere l’abitudine.

Gatto morde dito della padrona

Stabilite delle regole

Anche se il vostro gatto morde, forse con l’unica intenzione di farvi sapere che vuole giocare con voi, dovete fargli capire che c’è un momento opportuno per tutto, e che a volte si può giocare,mentre altre no. Non permettetegli di cercare con “aggressività” la vostra attenzione.

D’altra parte, se il vostro felino si annoia, è più probabile che cerchi di stare con voi e giocare . Per sopperire al problema, potrete comprargli dei giocattoli nuovi o un tiragraffi con il quale possa sfogarsi.

Potete usare i giocattoli come barriera tra la vostra mano e la sua bocca, facendo in modo che pian piano si abitui a mordere direttamente questi.

Correggetelo

Sapete che non lo fa con malvagità ma soltanto per giocare e che ciò di cui ha bisogno è soltanto la vostra attenzione, ma non per questo potete chiudere un occhio di fronte al suo atteggiamento. Dovete imparare a dirgli NO quando è necessario e insegnargli come comportarsi.

Naturalmente, ricordate che gridare, colpirlo o castigarlo non servirà a nulla, se non a far allontanare il vostro gatto da voi e a rompere il vincolo che si è costruito nel tempo.

Il rinforzo positivo è sempre la soluzione migliore, ma in questo caso senza premi.

Se premiate il vostro gatto perché ha smesso di mordervi, crederà di aver fatto qualcosa che verrà premiato sempre; tornerà dunque a mordervi e smetterà di farlo soltanto per ricevere la ricompensa.

Lasciategli il suo spazio

Quando il gatto morde, potrebbe voler indicare che qualcosa non lo aggrada, che è stressato o che si sente oppresso. Ricordate che i gatti sono esseri molto indipendenti, e che vi offriranno affetto soltanto quando ne avranno voglia.

Gattino bianco e grigio

Cercando di forzare la situazione o di abbracciarlo troppo, o se cercate di prenderlo in braccio in continuazione, il gatto potrebbe ribellarsi ed esprimere il suo fastidio mordendovi. Come evitarlo? Imparate a conoscere il vostro gatto, cosa gli piace e cosa non ama. Lasciate che sia lui a cercarvi quando ne ha bisogno e osservate le sue reazioni quando lo accarezzate.

Portatelo a fare una visita dal veterinario

Se dopo aver analizzato i tre punti precedenti vi rendete conto che la situazione non migliora, portatelo dal veterinario.

Potrebbe essere in realtà colpito da una malattia che lo rende più irascibile, o che dietro ai morsi si nasconda un comportamento compulsivo generato da un trauma, dallo stress, dall’ansia o da altre cause emotive.

Ricordate che osservare il vostro animale è sempre la chiave per risalire alla radice di un problema di comportamento.

Se date le giuste attenzioni al vostro gatto ma senza asfissiarlo, è possibile che tutto torni alla normalità.

Sapete bene che la responsabilità nell’avere un animale in casa va oltre il semplice fatto di dargli del cibo e un tetto. Tutto il loro benessere emotivo e mentale dipende da voi.